in

Come prendersi cura delle piantine e cosa fare dopo che germogliano

Coltivare le piantine è divertente, ma mantenerle in vita può essere difficile. In questa guida dettagliata alla cura delle piantine, ti mostrerò tutto ciò che devi sapere su come coltivare inizi sani per il tuo giardino.

Far germogliare i tuoi semi è una cosa, ma capire cosa fare con le piantine una volta che iniziano a crescere? Bene, questo è un gioco completamente diverso.

Ma, una volta che impari tutto sulla corretta cura delle piantine, puoi facilmente farle prosperare. Inoltre ti sentirai sicuro che saranno abbastanza forti da sopravvivere al passaggio al giardino.

In questa guida ti insegnerò tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione delle piantine. Se vuoi iniziare dall’inizio, ottieni i miei migliori consigli su come coltivare i semi in casa qui .

Sommario

Piantine in crescita al chiuso

Adoro coltivare le mie piantine! Non importa quante volte lo faccio, mi emoziono sempre quando vedo i primi segni di vita nei miei vassoi. È così divertente!

Niente panico, ti ho coperto. Continua a leggere e ti mostrerò esattamente cosa fare con le piantine dopo che iniziano a germogliare.

Istruzioni per la cura della piantina

La crescita delle piantine non deve essere una grande lotta! Con le cure adeguate, non solo sopravviveranno, ma prospereranno nel tuo giardino. Segui queste istruzioni per prenderti cura delle piantine dopo la germinazione …

Luce per piantine

La luce è uno dei fattori più importanti per la cura delle piantine, ed è per questo che l’ho elencata per prima. Alcuni cresceranno bene seduti accanto a una finestra soleggiata, ma la maggior parte richiederà più luce di quella.

Puoi saperne di più sulla corretta illuminazione per le piantine qui , ma di seguito ho elencato alcuni suggerimenti rapidi per te.

  • Quando iniziare a usare le luci – Dovresti accendere le luci di coltivazione non appena vedi i primi granelli di verde che spuntano dallo sporco.
  • Tipi di luci : ci sono tantissime opzioni qui. Puoi acquistare un sistema completo o semplicemente ottenere le luci di crescita . Diamine potresti persino crearne uno tuo usando una lampada da negozio poco costosa e piantare bulbi da coltivazione .
  • Quantità di luce – Idealmente, le luci di crescita dovrebbero essere appese a 3-4 pollici sopra le piantine in ogni momento ed essere mantenute accese per 12-14 ore al giorno (un timer di uscita economico è davvero utile per questo!).

Irrigazione corretta della piantina

L’irrigazione corretta è un’altra parte estremamente importante della cura della piantina di successo. Le piantine hanno bisogno di un terreno costantemente umido. Non possono sopravvivere a lungo senza acqua e non dovrebbero mai essere lasciati asciugare completamente.

Tuttavia, non lasciare mai che il terreno sia sempre bagnato. Il terreno fradicio favorisce le infestazioni di parassiti, la crescita di muffe nei vassoi e le malattie che possono uccidere le tue piantine, come lo smorzamento.

Inoltre, troppa acqua alla fine li ucciderà, e tu non lo vuoi. Ecco alcuni suggerimenti per farlo bene …

  • Quante volte innaffiare – Dovresti controllare i vassoi delle piantine un paio di volte al giorno per vedere quanto è umido il terreno. Una volta che lo strato superiore del terreno inizia ad asciugarsi, è il momento di annaffiare. Dovranno essere annaffiati più spesso man mano che diventano più grandi.
  • Come innaffiare – Il modo migliore per annaffiare è versarlo nel vassoio e quindi lasciare che il terreno lo assorba attraverso i fori di drenaggio. L’irrigazione del fondo aiuterà a garantire che le radici ricevano molta umidità ed eviterà di disturbare o spostare le delicate piantine. Assicurati di eliminare tutto ciò che non è stato assorbito dopo 30 minuti.
  • Quanto innaffiare – Riempi il vassoio quanto basta per coprire i fori sul fondo delle celle in modo che possano assorbirlo.

Un misuratore di umidità del suolo economico è uno strumento meraviglioso che ti aiuterà a dare alle tue piantine la quantità perfetta di acqua. Consiglio vivamente di prenderne uno.

Ventilazione e flusso d’aria della piantina

Una domanda comune che ricevo dai neofiti è quando rimuovere la cupola umida per le piantine. Ottima domanda!

È ora di rimuovere il coperchio a cupola una volta che la maggior parte delle piantine nel vassoio hanno iniziato a crescere. Ma è meglio farlo lentamente ventilando il coperchio, piuttosto che rimuoverlo.

Inizia aprendolo di un pollice. Quindi continua a sostenerlo di un centimetro circa ogni pochi giorni fino a quando il coperchio non è completamente rimosso. Una volta che la cupola di umidità è spenta, puoi lasciarla fuori.

Il flusso d’aria è importante anche per la crescita delle piantine e per prevenire alcuni problemi comuni (come muffe e eccesso di acqua).

Una volta che il coperchio è spento, mi piace usare una ventola oscillante per fornire una ventilazione aggiuntiva e aiutare a rafforzarli.

Tengo il mio ventilatore collegato allo stesso timer della presa delle mie luci di crescita. L’ho impostato su basso in modo che ruoti e soffi delicatamente sulle piantine tutto il giorno, quindi si spegne automaticamente di notte.

Tieni presente che il terreno può asciugarsi molto rapidamente dopo aver rimosso il coperchio, soprattutto se usi un ventilatore, quindi dovresti controllare il livello di umidità più spesso.

Piantine Sovraffollate Diradamento

Se cresce più di una piantina per cellula, dovrai diluirla. È davvero difficile per alcune persone farlo, ma è molto importante.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per iniziare, ma puoi imparare come assottigliare le piantine passo dopo passo qui .

  • Perché le piantine devono essere diradate? – Perché altrimenti inizieranno a competere tra loro per luce, acqua e sostanze nutritive. È anche molto difficile dare alle piantine un flusso d’aria adeguato quando sono sovraffollate.
  • Quanto dovrebbero essere grandi le piantine prima del diradamento? – Puoi iniziare una volta che le tue piantine hanno alcune serie di foglie vere. Elimina il più debole in modo che solo il più forte rimanga in crescita in ogni cellula.
  • Come scegliere la piantina più forte – Mantieni quella che sembra la più sana ed è la più compatta, e pizzica o taglia le piantine dall’aspetto debole o con le gambe lunghe. Se sembrano tutti uguali, scegli uno di essi da mantenere per cella.

Fertilizzare le tue piantine

Una volta che inizi a vedere le foglie vere, è tempo di iniziare a concimarle come parte di una normale routine di cura della piantina. Ma non vuoi dar loro da mangiare una dose completa di fertilizzante, perché sono solo bambini. Segui questi suggerimenti …

  • Come concimare le piantine – Iniziare a nutrirle con una dose debole di fertilizzante liquido all’inizio (circa 1/4 della dose normale). Quindi aumentare lentamente la forza della dose man mano che diventano più grandi.
  • Il miglior fertilizzante per piantine – Consiglio di utilizzare fertilizzanti organici naturali piuttosto che prodotti chimici di sintesi. I prodotti chimici sono noti per bruciare le piantine e non funzionano come i tipi organici.

Uso (e consiglio vivamente) una soluzione di compost organico (potresti anche comprare bustine di tè per preparare la tua) su tutte le mie piantine da interno.

Anche le alghe liquide e l’emulsione di pesce sono meravigliose, e le piantine le adorano assolutamente … ma attenzione che possono diventare un po ‘puzzolenti se usate all’interno.

Transizione di piantine mature

Una volta che le tue piantine diventano più grandi, è tempo di iniziare a pensare di trasferirle alla fase successiva. La maggior parte farà meglio quando vengono messi in vasi più grandi, piuttosto che lasciati crescere nelle piccole celle di avviamento.

Ciò darà loro molto spazio per ingrandirsi prima che sia il momento di spostarli fuori e in giardino.

Quando spostare le piantine in vaso

La maggior parte può sopportare di rimanere nei piccoli contenitori per alcune settimane, a patto che vengano annaffiati.

Ma se passeranno più di una settimana o due prima che tu possa piantarli in giardino, dovresti metterli in vaso.

I vasi piantabili sono un’ottima opzione e rendono semplicissimo piantare piantine nel terreno in seguito.

I vasi di torba sono popolari e abbastanza economici, consiglio di acquistare i vasi di torba da 3 ” o i vasi di torba da 4″ per le piantine.

Se sei preoccupato per la sostenibilità della torba, prendi un po ‘di fibra di cocco. È possibile utilizzare un vaso da 2,25 ” o un vaso da 3″ per le piantine. Diamine, puoi persino comprare vasi fatti di letame di vacca ! Wow!

Ovviamente puoi sempre metterli in vasi di plastica riutilizzabili se li hai a portata di mano, per risparmiare un po ‘di soldi.

Preparare Piantine Per Piantare All’esterno

L’indurimento è un passaggio cruciale per la cura della piantina che molti neofiti mancano. Ma, se piantassi le tue piantine da casa tua direttamente nel giardino, probabilmente appassirebbero e morirebbero (eek!).

Le piantine che crescono in casa hanno bisogno di tempo per abituarsi a stare all’aperto prima di essere piantate in giardino. Quindi non saltare mai questo passaggio!

Una volta che il clima si riscalda in primavera (sopra i 50 gradi F), metti le piantine all’aperto in un luogo ombreggiato per diverse ore al giorno. Dovrebbero essere protetti dal sole, dal vento e dalla pioggia battente.

Esponili gradualmente al sole per diversi giorni. Tieni presente che il terreno si asciugherà molto più velocemente all’esterno e che le piantine potrebbero dover essere annaffiate più di una volta al giorno, quindi controllale regolarmente.

Quando il clima è abbastanza caldo, possono essere lasciati fuori durante la notte. Impara esattamente come indurire le piantine passo dopo passo qui .

Quando piantare piantine nel tuo giardino

Ok, quindi hai capito questi passaggi per la cura della piantina e sei riuscito a mantenere in vita i tuoi bambini. È fantastico! Ora probabilmente ti starai chiedendo quando dovresti metterli nel terreno.

Piante fredde come broccoli , cavolfiori, carote , ravanelli , prezzemolo , verdure a foglia verde (come la lattuga ) e altre in grado di sopportare il gelo leggero possono essere piantate già 2-4 settimane prima dell’ultima data media del gelo.

Piantine di clima caldo come pomodori, cetrioli , basilico , fagioli, zucca e peperoni non dovrebbero essere piantate in giardino fino a quando tutte le possibilità di gelo non saranno scomparse.

Se non conosci la tua data media dell’ultima gelata, controlla con un centro di giardinaggio locale. Ottieni maggiori dettagli su come capire quando trapiantare le piantine in giardino qui .

Risoluzione dei problemi comuni di cura della piantina

Una volta capito, scoprirai che non è poi così difficile coltivare le piantine. Ma può essere estremamente frustrante quando iniziano ad avere problemi e non sai perché.

Quindi, per aiutarti a capirlo, ecco alcuni dei più comuni problemi di cura delle piantine e le loro cause …

  • Piantine con le gambe lunghe – Questo è il problema più grande con le piantine in crescita in casa e accade quando non ricevono abbastanza luce. Aggiungi una luce crescente e appendila sopra le piantine. Quindi lasciarlo acceso per 12-14 ore al giorno.
  • Piantine sporgendosi, allungandosi o crescendo lateralmente – La luce inadeguata è la causa principale, ma può anche accadere se le luci non sono posizionate correttamente. Se stai cercando di coltivare piantine in una finestra, aggiungi una luce per piante. Se hai già una luce, spostala in modo che sia sempre direttamente sopra le piantine.
  • Piantine che muoiono dopo la germinazione – Se le tue piantine sono morte poco dopo aver iniziato a crescere, probabilmente è stato a causa della peronospora. Questa è una malattia che provoca qualcosa chiamato “smorzamento”, che uccide le piantine alla base. L’unico modo per evitarlo è disinfettare i vassoi dei semi prima di riutilizzarli.
  • Piantine gialle – La causa principale è l’eccessiva idratazione. Assicurati che il terreno non sia mai inzuppato e lascia che la parte superiore si asciughi un po ‘tra un’annaffiatura e l’altra.
  • Piantine piccole, o che non crescono : la crescita delle piantine può essere arrestata quando fa troppo freddo nella stanza, se sono innaffiate o meno o se non ricevono abbastanza fertilizzante.

Ottieni ancora più aiuto con la risoluzione dei problemi e la risoluzione dei problemi della piantina qui .

Domande frequenti sulla cura della piantina

In questa sezione risponderò alle domande più frequenti sulla crescita delle piantine. Se dopo aver letto questa guida e queste FAQ non riesci ancora a trovare la risposta alla tua domanda, chiedila nei commenti qui sotto.

Cosa sono le foglie vere?

Il termine “foglie vere” si riferisce a quelle che crescono dopo le prime due foglie. Sembrano versioni minuscole delle foglie su una pianta matura.

Quanto tempo impiega le piantine a far crescere foglie vere?

Dipende dal tipo di piantina. Alcuni inizieranno a coltivare foglie vere entro pochi giorni dalla germinazione, altri possono richiedere diverse settimane.

È meglio controllare il pacchetto di semi o ricercare il tipo di piantina che stai coltivando per un momento specifico.

Come fai a far crescere più velocemente le tue piantine?

Calore, luce e fertilizzante sono tre modi per migliorare il vigore delle piantine e farle crescere più velocemente.

Se i tuoi non crescono, controlla prima la temperatura della stanza. Se è inferiore a 65 gradi F, prova a mantenere le piantine calde usando una stufetta o un tappetino termico .

Assicurati anche di fornire luce e fertilizzante adeguati per accelerare la crescita. Vedere le sezioni “Luce per le piantine” e “Fertilizzazione delle piantine” sopra per maggiori dettagli.

Quando dovrei innaffiare le mie piantine?

Innaffia le piantine quando il vassoio è vuoto e la parte superiore del terreno inizia ad asciugarsi. Non lasciare mai che il terreno si asciughi completamente. Leggi la sezione “Irrigazione corretta della piantina” sopra per maggiori dettagli.

Come si coltivano piantine forti?

Tutti i fattori in questa guida sono importanti per la crescita di piantine forti. Ma un’illuminazione adeguata e un’irrigazione adeguata sono di gran lunga le più importanti per aiutarli a prosperare.

Le piantine possono ottenere troppa luce?

Sì. Se lasci le luci accese 24 ore al giorno, puoi confonderle e causare problemi in seguito quando le sposti fuori.

È meglio simulare il modello naturale della luce solare e consentire loro un periodo di oscurità ogni giorno.

Di quante ore di luce hanno bisogno le piantine?

Dare alle tue piantine 12-14 ore di luce al giorno è l’ideale e l’utilizzo di un timer di uscita lo rende un gioco da ragazzi.

Quando dovrei iniziare le piantine?

Dipende dal tipo di semi. Segui le istruzioni sul pacchetto di semi per determinare quando piantarli. Puoi imparare tutto su quando iniziare a seminare in casa qui .

Dove posso acquistare piantine?

Puoi trovare piantine in vendita presso il tuo vivaio locale in primavera e in estate. Assicurati di acquistare in anticipo per la migliore selezione, perché possono esaurirsi velocemente.

Imparare cosa fare dopo aver iniziato a crescere e mantenerli vivi e in salute è difficile. Ma se segui i suggerimenti per la cura delle piantine sopra, sarà un gioco da ragazzi! Non solo sopravviveranno alla transizione in giardino, ma prospereranno anche per tutta l’estate!

Cerchi ulteriore aiuto per coltivare qualsiasi tipo di seme desideri? Allora dovresti seguire il mio corso iniziale di semi online . È un corso online divertente, completo e di autoapprendimento che ti mostrerà esattamente come coltivare facilmente piantine forti e sane per il tuo giardino. Iscriviti e inizia subito !

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come proteggere le piante dai danni del gelo

Come addestrare le viti a crescere verticalmente