in

5 errori di pulizia che probabilmente stai facendo

Pulire la tua casa potrebbe non essere la tua attività preferita della settimana, ma è necessario. Bene, è necessario se vuoi evitare di essere sfrattato, prevenire l’intossicazione alimentare e saltare l’essere schiacciato da pile di disordine.

La maggior parte di noi vuole solo portare a termine le faccende domestiche nel più breve tempo possibile con i migliori risultati per i nostri sforzi. Per aiutarti a organizzarti un po ‘di più, ecco i primi cinque errori di pulizia che probabilmente stai facendo. Apporta alcune modifiche alla tua routine di pulizia e farai il lavoro più rapidamente e avrai più tempo per goderti la tua casa pulita.

1. Errore n. 1: rimandare i lavori di pulizia

Pulisci la gelatina che ha appena colpito il pavimento subito o la lasci per un paio di giorni? Anche se hai fretta, se lo lasci sul pavimento, ci saranno formiche che battono la tua porta e tracce di gelatina tracciate su tutto il pavimento. Puoi passare 15 o 20 secondi ora a occuparti del problema o passare da 20 a 30 minuti dopo a ripulire il disordine.

Lo stesso principio si applica a quasi tutti i lavori di pulizia. Alcuni minuti spesi per pulire e declutterare una stanza ogni giorno rendono la pulizia “pesante” molto più facile. Le aree di preparazione del cibo di una cucina dovrebbero essere disinfettate, il bucato sporco posto in un cesto, i lavandini del bagno e le porte della doccia puliti dopo ogni utilizzo e disordine come posta, giornali e ricevute ripulite ogni giorno.

Quindi le attività settimanali di spolverare, aspirare, pulire i servizi igienici, pulire i pavimenti della cucina e fare il bucato sono molto più semplici.

2. Errore #2: iniziare nel posto sbagliato in una stanza

Nessuno di noi vuole passare più tempo a pulire di quanto dobbiamo. Se inizi nel punto sbagliato in una stanza quando fai una pulizia approfondita, dovrai tornare indietro e ripetere i passaggi.

Per prima cosa, declutter raccogliendo cose che non appartengono alla stanza. Scartali o riportali nello spazio appropriato. Maneggia gli oggetti solo una volta e sbarazzati di loro dalla stanza. Non c’è bisogno di prendere tempo per pulire intorno a loro.

Quando sei pronto per pulire, inizia dalla parte superiore di una stanza e scendi. Se inizi pulendo il pavimento e poi passi a spolverare il ventilatore a soffitto, pulire le ragnatele e spolverare i mobili, dovrai pulire di nuovo il pavimento una volta che la polvere si deposita.

Quando pulisci le pareti della doccia e le porte o le finestre, inizia dall’alto e non dovrai tornare indietro per prenderti cura delle gocce.

3. Errore n. 3: utilizzo di prodotti per la pulizia errati

L’uso di un prodotto per la pulizia che non è abbastanza forte per fare il lavoro può significare che hai lo sporco avanzato e il compito dovrà essere ripetuto. Hai mai lavato i vestiti solo per scoprire che le macchie rimangono? Hai usato i prodotti per il bucato sbagliati. Leggere attentamente le etichette e seguire le indicazioni per ottenere i migliori risultati.

Controllare le etichette non solo può far risparmiare tempo, ma può far risparmiare denaro. L’uso del prodotto per la pulizia sbagliato può danneggiare in modo permanente alcune superfici. Ecco perché non puoi usare in sicurezza una polvere per lavare i rifiuti su mobili o controsoffitti in pietra.

Se stai cercando di ridurre la quantità di sostanze chimiche utilizzate nella tua casa, i prodotti per la pulizia naturali o verdi possono essere abbastanza efficaci se usati correttamente.

4. Errore n. 4: utilizzo di strumenti di pulizia sporchi

Gli strumenti che usi per la pulizia possono peggiorare le cose e diffondere batteri e terreno in giro. Se non maneggiate correttamente, le spugne da cucina sono terreno fertile per i batteri coliformi (Salmonella o E.coli). Una lavatrice che non è stata pulita regolarmente può ridepositare il terreno del corpo e lasciare il bucato con un odore terribile. E quel vuoto sporco può gonfiare la polvere ad ogni utilizzo.

Prenditi del tempo per lavare panni per la pulizia, teste di scopa e spazzole per lavare e pulire filtri e tazze sottovuoto tra ogni utilizzo. Strumenti usa e getta come salviette disinfettanti, panni elettrostatici e spolverini sono fantastici, ma non se si tenta di usarne solo uno per pulire l’intera casa. Affronta ogni attività di pulizia con un nuovo usa e getta.

5. Errore n. 5: non insegnare ai bambini ad aiutare con le faccende domestiche

Il momento perfetto per coinvolgere i bambini nelle faccende domestiche è quando sono piccoli. I più piccoli vogliono fare tutto ciò che mamma e papà stanno facendo. Quindi, inizia con cose semplici con cui possono aiutare come piegare gli asciugamani e metterli via o portare i loro vestiti sporchi in lavanderia. Man mano che invecchiano, puoi aggiungere faccende più impegnative come fare effettivamente il bucato.

Crea un grafico delle faccende domestiche e insegna ai bambini lo stesso principio che dovresti seguire: fare un paio di piccole attività di pulizia ogni giorno rende il lavoro generale molto più semplice. Per i bambini più piccoli, inizia con compiti semplici come spolverare superfici piane, lavare le finestre usando detergenti non tossici (aceto bianco distillato e acqua) e spostarli gradualmente in quasi tutti i lavori di pulizia della casa.

Ci saranno alcune lamentele, ma farai loro un favore per il giorno in cui avranno la loro casa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Luoghi difficili da raggiungere: ecco come pulirne 11

7 luoghi che stai dimenticando di pulire