in

7 semplici consigli per il successo del compostaggio invernale

Il compostaggio in inverno è divertente ed è più facile di quanto si possa pensare. In questo post, ti mostrerò tutto ciò che devi sapere sul compostaggio invernale, inclusi i benefici, il mantenimento del corretto equilibrio di marroni e verdi ed evitare problemi comuni.

Il compostaggio invernale può sembrare un’enorme sfida. Soprattutto se vivi in ​​una zona dove fa freddo.

Ma se sei come me, sembra un vero spreco buttare via tutti quei fantastici avanzi di cucina, piuttosto che gettarli nel cestino, nel bicchiere o nel mucchio.

Bene, indovina cosa? Non devi smettere di compostare in inverno, ed è in realtà più facile di quanto potresti pensare.

Di seguito imparerai tutto su come preparare il tuo mucchio in autunno, i benefici del compostaggio invernale e tutto ciò che devi sapere per andare avanti, anche durante i mesi più freddi e nevosi dell’anno.

Sommario

Puoi compostare tutto l’anno?

Sì! Non importa dove vivi, puoi compostare tutto l’anno. Se ti trovi in ​​un clima freddo come me, probabilmente il tuo cumulo di compost diventerà dormiente in inverno (cioè congelerà).

Ma non preoccuparti, va bene. Ogni volta che la temperatura si riscalda, il processo ricomincia, provocando un effetto di congelamento e scongelamento che abbatterà tutto più velocemente.

Se sei abbastanza fortunato da vivere in un clima più mite, puoi mantenere attivo il tuo cumulo di compost per tutto l’inverno. Tuttavia, è importante monitorare il livello di umidità in modo che non diventi troppo secco o inzuppato.

Benefici del compostaggio invernale

Ci sono molti vantaggi del compostaggio in inverno. Innanzitutto, puoi continuare a utilizzare tutti gli avanzi della cucina, invece di gettarli nella spazzatura.

Avrai anche un vantaggio in primavera! La decomposizione sarà molto più lenta durante i mesi freddi e si fermerà tutte insieme a temperature gelide.

Ma il vantaggio è che tutto il congelamento e lo scongelamento aiutano a rompere il cumulo di compost molto più velocemente una volta che il clima si riscalda. Dandoti tutto quell’oro nero prima che se ti fossi preso i mesi più freddi.

Come mantenere il compostaggio in inverno

Se il tuo bidone del compost è vicino a casa tua, puoi semplicemente scaricare gli scarti, proprio come faresti durante l’estate.

Tuttavia, se si trova nell’angolo più lontano del tuo giardino (come il mio!), Allora potrebbe non piacerti l’idea di arrancare nella neve ogni volta che finisci di cucinare – yah, neanche a me.

Così ho messo i miei scarti nel mio composto pallido sotto il lavandino. Quindi, una volta pieno, lo scarico in secchi da 5 galloni con coperchi aderenti che tengo nel mio portico. Si congela là fuori, quindi non diventano puzzolenti.

Puoi mettere i secchi in un garage non riscaldato, o anche all’esterno, purché i coperchi siano ben chiusi (per evitare di attirare i roditori).

Quando i grandi secchi sono pieni, esco in giardino per scaricare tutto nel mio bidone del compost.

Oh, e se hai molta neve come facciamo qui a MN, tieni un sentiero spalato fino al cumulo di compost per rendere più facile camminare là fuori durante l’inverno.

7 Suggerimenti e tecniche per il compostaggio invernale

Ci sono diversi suggerimenti e trucchi che ho imparato nel corso degli anni in cui ho fatto il compostaggio in inverno. Ecco alcune delle cose migliori che puoi fare per il miglior successo.

1. Rimuovere il compost esistente prima dei colpi invernali

Per evitare che il tuo bidone trabocchi in inverno, rimuovi il compost pronto per l’uso in autunno. Ciò assicurerà che ci sia molto spazio per aggiungere tutti i nuovi ingredienti nei prossimi mesi.

L’autunno è un ottimo momento per aggiungere il compost alle aiuole o per preparare il tuo orto vegetariano per l’inverno .

2. Pile On The Brown Matter

Indipendentemente dalla stagione, un cumulo di compost sano richiede un buon equilibrio sia di materiali verdi (come gli avanzi di cibo della cucina) che di materiali marroni (ad esempio foglie, rifiuti di giardino, erba, ecc.).

Poiché la maggior parte di ciò che probabilmente aggiungerai al tuo cumulo di compost durante l’inverno saranno scarti di cucina, dovresti prepararlo in autunno.

Ciò significa accumulare presto la materia marrone. Quindi, scarica tutte le foglie e i rifiuti del giardino che puoi in autunno.

Questi elementi aiuteranno a isolare il compost per mantenerlo attivo al freddo il più a lungo possibile. Inoltre, garantiranno che tutti gli ingredienti verdi siano ben bilanciati in primavera.

3. Tenere aperto il coperchio del contenitore del compost in modo che non si congeli

Se si congela dove vivi, è una buona idea tenere aperto il coperchio del bidone del compost durante l’inverno.

Altrimenti, una volta coperto da neve e ghiaccio, potresti non essere in grado di aprirlo. Oppure potresti rischiare di danneggiarlo forzandolo ad aprirlo.

D’altra parte, se vivi in ​​un clima umido, potresti avere problemi con il tuo mucchio che si inzuppa. In tal caso, puoi lasciare il coperchio o coprirlo con un telo o qualcosa di simile.

Se decidi di tenere il coperchio chiuso, assicurati di spazzolarlo via dopo ogni nevicata, in modo che non si chiuda.

4. Monitorare il livello di umidità

Mantenere un’umidità adeguata non è un problema per i giardinieri che vivono in una zona gelata e innevata come me.

Ma se il tuo clima invernale è estremamente secco o umido, dovresti tenere d’occhio il livello di umidità del tuo cumulo di compost.

Non si romperà se è troppo secco, quindi dovrai innaffiare regolarmente il tuo mucchio. Il rovescio della medaglia, un mucchio freddo e fradicio potrebbe diventare puzzolente e schifoso.

Per risolvere il comune problema del compostaggio invernale, copri il mucchio con un telo e aggiungi più materiali marroni per assorbire l’acqua in eccesso.

5. Aggiungere gli ingredienti giusti del compost in inverno

Finché riempi il tuo bidone di materia marrone in autunno, dovresti aggiungere materiali verdi al tuo cumulo di compost solo in inverno.

Altrimenti, dovrai continuare a sovrapporre i verdi con i marroni per mantenere il mucchio in equilibrio. Troppa materia verde finirà per creare un disordine sciatto e puzzolente.

6. Copri gli articoli appena compostati

Dopo aver scaricato i nuovi materiali nel mio bidone, copro tutto con la neve. La neve aggiunge umidità e impedisce anche al mucchio di sembrare un pugno nell’occhio.

In alternativa, puoi mettere una borsa o un mucchio di materia marrone (foglie, detriti del giardino, ecc.) Accanto al tuo cestino durante l’inverno. Quindi coprire i rifiuti di cucina con strati di marrone per nasconderli e mantenere il giusto equilibrio.

Per quelli di noi che in zone estremamente fredde, puoi invece stratificare il compost con cartone o carta di giornale (poiché un mucchio di foglie si congelerà, rendendone impossibile la separazione).

7. Non provare a trasformare il tuo mucchio di compost in inverno

Se il tuo cumulo di compost, bidone o bicchiere si congela durante l’inverno (come il mio), non provare a girarlo.

I tuoi sforzi saranno inutili e potresti finire per danneggiare il cestino (o la schiena!). Inoltre, non c’è bisogno di girarlo comunque.

Se si riscalda abbastanza da mescolarlo facilmente, allora puoi assolutamente andare avanti e dargli un paio di giri.

Ma non sprecare il tuo tempo cercando di rompere grandi grumi di compost congelato. Una volta scongelato, si romperà da solo.

Riattivazione del cumulo di compost invernale

Una volta che il compost inizia a scongelarsi all’inizio della primavera, lavoro a girarlo il più possibile per aiutarlo a riattivarlo. Girarlo regolarmente aiuta anche gli ingredienti a decomporsi più velocemente.

Non preoccuparti se ci sono ancora grossi pezzi congelati lì dentro, gira quello che puoi e lascia che il resto si scongeli.

A questo punto, puoi anche aggiungere più materiali marroni, come foglie o paglia, che aiuteranno anche ad attivare la pila più velocemente.

Ciò ridurrà il livello di umidità se il tuo compost invernale è davvero bagnato da tutta quella neve che si scioglie o pioggia primaverile.

Domande frequenti sul compostaggio invernale

Hai ancora domande sul compostaggio in inverno? Ecco le risposte a quelle che mi vengono richieste più di frequente. Se non riesci a trovare una risposta qui, chiedi informazioni nei commenti qui sotto.

Puoi iniziare un cumulo di compost in inverno?

Sì, potresti sicuramente iniziare un cumulo di compost durante l’inverno. Ricorda solo che ci vorrà molto più tempo per affermarsi e perché i materiali di compostaggio inizino a rompersi in inverno -vs- estate.

Come si attiva il compost in inverno?

Nelle zone con clima mite, circondare il mucchio con paglia, foglie, giornali, cartone o neve per isolarlo. Di solito è sufficiente per mantenere attivo un cumulo di compost per tutto l’inverno.

Potresti anche provare a coprirlo con un tessuto leggero e traspirante, come la tela da imballaggio , per esempio. Questo può aiutare a trattenere il calore e l’umidità.

Tuttavia, se vivi in ​​un luogo gelido come me, il tuo compost alla fine si congelerà e diventerà dormiente, qualunque cosa tu faccia. Ma è del tutto normale e non c’è niente di cui preoccuparsi.

Devo coprire il mio cumulo di compost in inverno?

Non è necessario coprire il compost in inverno. Tuttavia, coprirlo può aiutare a mantenere l’umidità e il calore, quindi rimarrà attivo più a lungo.

Coprirlo renderà anche più facile proteggere il mucchio dall’essere saturo d’acqua o dall’asciugarsi troppo rapidamente nei climi più miti.

Il compostaggio in inverno è facile e divertente. Non importa dove vivi, puoi usare il cestino o il mucchio tutto l’anno per ridurre gli sprechi e continuare a creare tutto quel meraviglioso oro nero per le aiuole.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

17 dei migliori impianti per ufficio per il tuo spazio di lavoro

Scelta dei materiali da utilizzare per il giardinaggio verticale