in

Come coltivare il basilico: la guida definitiva

Coltivare il basilico è davvero semplice e davvero gratificante! In questo post imparerai tutto ciò che devi sapere sulla cura del basilico. Comprese istruzioni dettagliate per la semina, la luce solare, l’irrigazione, il fertilizzante, il terreno, la raccolta e altro ancora!

Il basilico è un ingrediente comune in molti piatti e un alimento base nella maggior parte dei portaspezie da cucina. Ma cosa c’è di meglio che acquistarlo dal negozio di alimentari? Crescere il tuo!

Ho coltivato erbe da quando ricordo e il basilico è uno di cui mi assicuro sempre di averne in abbondanza. Non c’è niente di meglio che usarlo fresco di giardino.

Di seguito imparerai tutto il necessario per coltivare il basilico, sia all’aperto che all’interno della casa. Ti darò istruzioni specifiche per la cura per aiutarti ad avere successo.

Inoltre, riceverai tonnellate di informazioni su robustezza, semina, raccolta, propagazione, problemi di risoluzione dei problemi e molto altro ancora.

  • Informazioni sulle piante di basilico
    • Robustezza
    • Tipi di basilico
  • Dove crescere
    • All’aperto
    • Al chiuso
  • Come crescere
    • Quando piantare
    • Suggerimenti per piantare
  • Istruzioni per la cura
    • Suolo
    • acqua
    • Fertilizzante
    • Luce del sole
    • Fiori
    • Potatura
    • Controllo dei parassiti
    • Funghi e controllo delle malattie
  • Suggerimenti per la raccolta
  • Suggerimenti per la propagazione
  • Risoluzione di problemi comuni
  • Domande frequenti
    • Il basilico ha bisogno della luce solare diretta?
    • Perché le mie piante di basilico continuano a morire?
    • Quanto vive il basilico?
    • Il basilico torna ogni anno?
    • Come raccogli il basilico senza uccidere la pianta?

Informazioni sulle piante di basilico

Il basilico (Ocimum basilicum) è un membro della famiglia della menta (Lamiaceae), ma non è invasivo come possono essere molti dei suoi parenti.

Una cosa principale che tutte le piante di questa famiglia hanno in comune sono le foglie estremamente aromatiche. Sono sicuro che tutti conoscono bene quel piccolo bocconcino!

Questa deliziosa erba è un’aggiunta meravigliosa a qualsiasi giardino e, se coltivata vicino ai pomodori, si dice che li faccia avere un sapore più dolce.

Robustezza

Il basilico è una pianta annuale, quindi sopravviverà solo a una stagione di crescita nel giardino. Questa erba tropicale è anche estremamente sensibile alle temperature fredde e non può tollerare nemmeno un leggero gelo.

Per questi motivi, dovresti piantarlo come annuale estivo all’aperto in vaso o in giardino, oppure coltivarlo al chiuso.

Tipi di basilico

Ci sono oltre un centinaio di diversi tipi di basilico tra cui scegliere. Queste specie variano per colore, aspetto e persino sapore. Alcune varietà che potresti provare includono:

  • Sweet Basil – Considerato l’originale Ocimum basilicum, questa varietà può crescere fino a 12-24 pollici di altezza ed è piena di quel sapore distinto che tutti conosciamo e amiamo.
  • Genovese – Una versione più grande e più robusta dell’originale basilico dolce, questa varietà migliorata ha anche un sapore più forte ed è più lenta da imbullonare.
  • Basilico al limone – Questa varietà ha fogliame allungato verde chiaro e un distinto sapore di agrumi. Le fioriture bianche a forma di gambo che emergono a fine estate riempiranno il tuo giardino con una dolce fragranza di limone.
  • Basilico alla cannella – Conosciuto anche come basilico messicano, questo è notevolmente più grande degli altri tipi in questo elenco. Può crescere fino a 3 ′ di altezza per 3 ′ di larghezza, con fogliame verde seghettato su steli viola pallido e ottiene attraenti punte di fiori. Anche il sapore e l’aroma sono unici perché contiene cinnamato.
  • Sweet Thai – Comunemente usato nei piatti asiatici, è allo stesso tempo bello e saporito. Caratterizzato dal suo fogliame verde brillante, con steli viola scuro e spighe floreali. Ha un leggero sapore di liquirizia che lo distingue dalle altre varietà.
  • Tulsi Holy – Un’altra varietà popolare, questa è comunemente usata nei piatti indiani. Le foglie altamente profumate hanno un odore unico, leggermente fruttato e un sapore leggermente piccante.
  • Basilico viola – Questa pianta attraente ha un bel fogliame viola scuro e sembra stupenda in giardino o in contenitori. Per questo motivo, è favorita sia come erba che come pianta ornamentale.

Dove coltivare il basilico

Una delle cose che amo di più della coltivazione del basilico è che posso piantarlo praticamente ovunque. Funziona benissimo in giardino, in contenitori all’aperto e anche all’interno.

Basilico crescente all’aperto

Il basilico ama molto il calore e prospera quando riceve temperature superiori a 65F gradi. Richiede anche 6-8 ore di luce solare al giorno e terreno drenante.

Quindi scegli un posto soleggiato nel tuo giardino che abbia un buon drenaggio. Puoi modificare il terreno di scarsa qualità con compost , sabbia grossolana o perlite .

Sono anche una scelta eccellente per fioriere e contenitori da esterno che possono essere posizionati su un patio soleggiato, balcone o terrazza.

Basil Care Al chiuso

A meno che tu non viva in un clima caldo, dovresti considerare di coltivare il basilico in casa durante i mesi più freddi dell’anno.

Può essere un’aggiunta interessante alla finestra di una cucina, ma scegli il tuo contenitore con saggezza. Seleziona una pentola con fori di drenaggio adeguati sul fondo e riempila con terriccio di qualità .

Richiedono anche molta luce all’interno. Quindi scegli una finestra soleggiata e assicurati di aggiungere una luce crescente se iniziano a diventare leggy.

Come coltivare il basilico

Prima di passare alle istruzioni specifiche per la cura delle piante di basilico, è importante capire alcune cose su come piantarle per il miglior successo.

Quando piantare

Come ho già detto, le piante di basilico non possono tollerare il gelo. Quindi aspetta di piantarlo all’aperto fino a quando tutte le possibilità di gelo sono passate in tarda primavera o all’inizio dell’estate.

Non è utile piantarlo presto, perché il freddo ne ostacolerà la crescita e può causare altri problemi. Quindi attendi che il terreno si sia riscaldato e le temperature notturne siano superiori a 55F prima di piantarlo all’aperto.

Suggerimenti per piantare il basilico

Quando arriva il momento di piantare le piantine o le piantine nostrane, i passaggi sono gli stessi. Assicurati solo di dare loro molto spazio per aiutare a prevenire problemi di malattie e muffe.

Scava una piccola buca nel tuo giardino che sia leggermente più grande del vaso. Rompi delicatamente le radici e posizionalo nel buco. Riempi la buca, quindi tampona il terreno fino a quando la pianta non si trova saldamente.

Suggerimenti per la coltivazione e la cura delle piante di basilico

È abbastanza facile coltivare il basilico, ma ci sono alcune cose che devi capire affinché possano prosperare. Segui le istruzioni dettagliate per la cura delle piante di basilico di seguito per i migliori risultati.

Suolo

Il terreno migliore per la coltivazione del basilico è una miscela ricca, organica e ben drenante. Prima di piantare, il terreno del tuo giardino dovrebbe essere sciolto e lavorabile.

Puoi modificare terreni da giardino di scarsa qualità con getti di vermi o compost e mescolare sabbia grossolana o perlite per migliorare il drenaggio.

Usa una miscela di contenitori di qualità per vasi da esterno e un terriccio per vasi per uso generale per piante da interno.

acqua

L’irrigazione corretta è di gran lunga la parte più importante della cura delle piante di basilico. È anche la cosa principale che la maggior parte delle persone fatica a capire.

Essendo una pianta a crescita così rapida, necessita di annaffiature frequenti. Tuttavia, è molto sensibile all’eccessiva idratazione e non sopravviverà a lungo nel terreno umido.

Il rovescio della medaglia, tenerlo troppo asciutto farà soffrire la pianta e si chiuderà prematuramente. Quindi è meglio mantenerlo costantemente umido, ma mai inzuppato o completamente asciutto.

È anche molto importante evitare di annaffiare la parte superiore del fogliame e concentrare invece i tuoi sforzi sulla zona delle radici. Le foglie bagnate sono il terreno fertile per funghi e malattie, che possono diventare rapidamente un enorme problema.

Lascia asciugare il primo centimetro di terreno tra un’annaffiatura e l’altra, quindi bevilo bene e in profondità. Se hai difficoltà con l’irrigazione, ti consiglio di procurarti un misuratore di umidità economico per renderlo facile.

Fertilizzante

Le piante di basilico non sono alimentatori pesanti, ma trarranno beneficio dall’essere fertilizzate una volta ogni tanto, a patto che tu dia loro il giusto tipo di cibo.

Non utilizzare alcun tipo di fertilizzante ad alto contenuto di fosforo, perché ciò incoraggerà la fioritura e non vuoi che la tua pianta si chiuda prematuramente.

Per renderlo super facile, mi piace aggiungere un fertilizzante organico granulare per erbe al terreno prima di piantare. Poi lo vestirò a festa in piena estate.

Li nutro anche con un fertilizzante liquido organico una o due volte durante la stagione. I miei preferiti da usare sono un tè di compost biologico o alghe liquide .

Se lo tieni in casa, non concimare affatto il basilico durante i mesi autunnali e invernali. Puoi saperne di più sull’alimentazione delle erbe qui .

Luce del sole

All’aperto, il basilico cresce meglio quando riceve da 6 a 8 ore di luce solare. Non ha bisogno di essere esposto al sole diretto e andrà benissimo in un giardino parzialmente ombreggiato. Ma non produrrà altrettanto se ottiene troppa ombra.

All’interno, richiederà molta luce per evitare che diventi leggy. Mettilo in una finestra soleggiata o aggiungi una luce crescente se noti che sta iniziando a raggiungere la finestra.

Fiori

I fiori di basilico sono belli e le api li adorano. Le piccole fioriture crescono su punte alte e possono essere di colore bianco, rosa o viola scuro, a seconda della varietà.

Alcune persone pensano che il sapore diminuisca una volta che la pianta inizia a fiorire, anche se io stesso non ho mai notato una differenza nel gusto.

Tuttavia, i fiori sottraggono energia alla pianta, rallentando la produzione di nuove foglie. Quindi, è meglio rimuovere i picchi di fioritura non appena iniziano a formarsi, se prevedi di continuare la raccolta.

Potatura

Indipendentemente dalla varietà che scegli di coltivare, tutti i tipi di basilico trarranno beneficio dalla potatura regolare.

Una volta stabilito, rimuovi la metà superiore della pianta per incoraggiare la ramificazione. Questo lo renderà molto più pieno e più produttivo.

Anche il pizzicamento e la potatura regolari sono un ottimo modo per controllare le dimensioni e la forma della pianta e si tradurrà in un raccolto più ampio.

Dovresti anche staccare i fiori non appena iniziano a formarsi. Ciò estenderà la durata del raccolto e aiuterà a mantenere la pianta al meglio.

Controllo dei parassiti

Sarai felice di apprendere che una delle cose più semplici della cura delle piante di basilico è che non dovrai preoccuparti troppo degli insetti.

A volte i parassiti come gli afidi possono diventare un problema. Quindi, se vedi insetti sulle tue piante, prova a lavare le foglie con sapone insetticida organico o un sapone liquido delicato diluito .

Provalo prima su alcune foglie, per assicurarti che non danneggi la pianta, e usale solo al mattino presto.

Funghi e controllo delle malattie

Probabilmente il problema più grande che incontrerai quando coltivi il basilico sono i problemi con funghi e malattie, come l’appassimento del fusarium o la peronospora.

Una volta che compaiono i sintomi, c’è ben poco che puoi fare per curare la pianta. Pertanto, è meglio concentrare i tuoi sforzi sulla prevenzione piuttosto che sul trattamento.

L’appassimento del fusarium provoca una crescita stentata e foglie ingiallite sulle piante colpite. Il basilico dolce vecchio stile è il più suscettibile a questo. Quindi considera di piantare uno dei suoi ibridi resistenti alle malattie.

La peronospora è un altro problema comune, che fa crescere sulle foglie una “polvere” di colore bianco, grigio o brunastro.

Uno dei modi migliori per prevenire problemi di malattie e funghi è la corretta spaziatura delle piante. Ciò consentirà un’adeguata circolazione dell’aria tra di loro.

È anche importante mantenere le foglie asciutte. Quindi annaffiare le piante alla base, piuttosto che sopra, aiuterà anche con la prevenzione.

Suggerimenti per la raccolta del basilico

Come accennato in precedenza, il basilico trae vantaggio dall’essere raccolto regolarmente e così facendo lo incoraggerai a produrre foglie ancora più deliziose.

Pizzica o taglia le punte tenere dei rami durante la raccolta e ripeti regolarmente per tutta l’estate per un raccolto continuo.

Puoi raccogliere le foglie di basilico ogni volta che vuoi, ma aspetta che la pianta si stabilizzi e abbia diverse foglie. Puoi imparare tutto sulla raccolta delle foglie qui .

Propagazione delle piante di basilico

Le piante di basilico possono essere propagate prelevando talee o coltivando i semi. Il modo più veloce per ottenere una pianta più grande è prelevare talee.

Prendi 3-4 ″ talee lunghe da rami non fioriti. Rimuovi le foglie inferiori, quindi immergi il gambo nell’ormone radicante e mettilo nel terreno umido. Puoi anche radicare le talee in un vaso d’acqua.

I semi possono essere un po ‘pignoli, quindi ottieni le istruzioni dettagliate per avviarli dal seme qui . Per ottenere i migliori risultati, avviarli in casa 6-8 settimane prima dell’ultima data media di gelo all’inizio della primavera.

Risoluzione dei problemi con Basil Care

Quando si tratta di coltivare il basilico, la parte più difficile è quando inizi ad avere problemi che non hai idea di come risolvere.

Quindi, in questa sezione, ti aiuterò a risolvere i problemi più comuni che incontrerai e ti fornirò suggerimenti per risolverli.

  • Foglie gialle – Quando le foglie diventano gialle, di solito è causato da una malattia da appassimento del fusarium o da una mancanza di azoto nel terreno. Esamina il terreno per una carenza di nutrienti e modificalo se necessario. L’unica cosa che puoi fare con una pianta malata è rimuoverla e distruggerla.
  • Foglie marroni – Se le foglie stanno diventando marroni, probabilmente significa che stai annaffiando. Non lasciare mai che il terreno si asciughi completamente. Se di recente hai spostato la pianta all’aperto, potrebbe essere una scottatura solare. Spostalo all’ombra e impiega diversi giorni per acclimatarlo lentamente alla sua posizione in pieno sole.
  • Sostanza polverosa sulle foglie – Una polvere di colore bianco, marrone o grigiastro sulle foglie è causata dalla peronospora. Una volta infettato, non puoi fare molto per salvarlo. È meglio rimuoverlo per evitare che si diffonda alle piante vicine.
  • Il basilico non cresce – Se la tua pianta non sta diventando più grande, è probabile che sia troppo bagnata o troppo fredda per questo. Lascia che il terreno si asciughi leggermente tra un’annaffiatura e l’altra e assicurati che la temperatura dell’aria sia superiore a 65F gradi. Troppa ombra rallenterà anche la sua crescita, quindi prova a dargli più sole.
  • Crescita debole o con le gambe lunghe – Questo di solito è solo un problema al chiuso. Una crescita debole o con le gambe lunghe significa che non riceve abbastanza luce. Spostalo su una finestra soleggiata o posiziona una luce sopra di essa.
  • La pianta sta appassendo – Questo di solito è causato da un’irrigazione eccessiva o insufficiente. Ma le foglie appassite possono anche essere causate da problemi di malattie o funghi. Assicurati di annaffiare costantemente e controlla le foglie per i segni di infezione.
  • Bullonatura – Chiamata anche “andare al seme”, la bullonatura è una parte normale del ciclo di vita e alla fine avverrà indipendentemente da ciò che fai. Per rallentarlo, assicurati di annaffiare correttamente, non usare un fertilizzante ad alto contenuto di fosforo e pizzica le punte dei fiori non appena iniziano a formarsi.

Domande frequenti sulla cura delle piante di basilico

In questa sezione risponderò alle domande più frequenti sulla coltivazione del basilico. Se non riesci a trovare una risposta alla tua domanda qui, chiedila nei commenti qui sotto.

Il basilico ha bisogno della luce solare diretta?

Sebbene funzionerà meglio con 6-8 ore di luce solare al giorno, puoi anche coltivare il basilico in ombra parziale. Tieni presente che potrebbe non crescere così velocemente o produrre tanto se è troppo ombreggiato.

Perché le mie piante di basilico continuano a morire?

Le cause più comuni di morte per le piante di basilico sono l’irrigazione impropria e problemi di funghi / malattie.

Assicurati di dargli una quantità costante di acqua, mai un terreno saturo o completamente asciutto. Le piante malate dovrebbero essere estratte e distrutte.

Quanto vive il basilico?

Poiché è una pianta annuale, il basilico morirà dopo ogni stagione di crescita. Tuttavia, alcune varietà possono vivere molto più a lungo di un anno.

Il basilico torna ogni anno?

No. Una volta che il basilico muore in autunno, non ricrescerà più l’anno prossimo. Alcuni tipi si auto-seminano, quindi i tuoi potrebbero ricrescere dai semi autoseminati.

Come raccogli il basilico senza uccidere la pianta?

Una delle cose migliori della coltivazione del basilico è che ti darà un raccolto continuo. Basta strappare o pizzicare via alcune foglie o steli alla volta. Per evitare di uccidere la pianta, non rimuovere mai tutte le foglie contemporaneamente.

Coltivare il basilico nel tuo giardino o nei tuoi contenitori è facile, soprattutto quando capisci le istruzioni per la cura adeguate. Una volta capito, sarai ricompensato con tonnellate di basilico fresco ogni volta che ne avrai bisogno!

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come tagliare l’erba come un professionista utilizzando modelli e tecniche di taglio del prato

Come coltivare e prendersi cura delle piante di aloe vera