in

Come coltivare il rosmarino: la guida definitiva

Coltivare il rosmarino non è così difficile come alcuni potrebbero pensare. In questo post imparerai tutto quello che c’è da sapere su come coltivare il rosmarino. Dalla semina, alla concimazione, alla luce del sole, all’irrigazione, alla potatura, alla raccolta e altro ancora! Troverai tutto in questa guida dettagliata per la cura delle piante di rosmarino.

Se vuoi provare a coltivare erbe nel tuo giardino, il rosmarino è un’ottima scelta. Questa pianta versatile può essere piantata in vaso o in giardino e richiede pochissime cure.

La parte migliore della coltivazione del rosmarino è la possibilità di raccoglierlo fresco dal tuo giardino ogni volta che ne hai bisogno per una ricetta. È delizioso nei piatti culinari e ha molti usi in cucina.

Inoltre, quando coltivi il tuo, non dovrai mai più comprarlo dal negozio! Quindi, se sei pronto per imparare a coltivare il rosmarino, continua a leggere!

  • Diversi tipi di rosmarino
    • In posizione verticale
    • Strisciante
  • Robustezza
  • Come crescere
    • Dove crescere
    • Quando piantare
    • Luce del sole
    • Irrigazione
    • Suolo
    • Potatura
    • Fertilizzazione
    • Controllo dei parassiti e delle malattie
  • Come raccogliere
  • Suggerimenti per la propagazione
  • Domande frequenti
    • Perché le mie piante di rosmarino continuano a morire?
    • Come ti prendi cura del rosmarino in vaso?
    • Il rosmarino può sopravvivere all’inverno?
    • Puoi coltivarlo in casa?

Diversi tipi di rosmarino

Il rosmarino è originario del Mediterraneo e un membro della famiglia della menta. Esistono due diversi tipi: verticale e strisciante. Entrambe le varietà possono essere utilizzate come erba culinaria, nonché per fogliame decorativo.

Queste varietà possono essere vendute con diversi nomi, ma le caratteristiche descritte di seguito dovrebbero aiutarti a distinguere tra i due.

Rosmarino eretto

Questo elegante arbusto ha uno stretto fogliame aghiforme grigiastro con bellissimi fiori blu.

Il rosmarino eretto può crescere fino a 4 piedi, con una diffusione di 3 piedi se coltivato in un clima ideale. Ma per quelli di noi che vivono in un clima freddo, non avrà il tempo di crescere così tanto.

Rosmarino strisciante

Il rosmarino strisciante ha un’abitudine di crescita completamente diversa, ma offre comunque lo stesso sapore pungente.

Questa varietà si trova più comunemente tra le aiuole terrazzate e rialzate o come copertura del terreno in giardino.

Resistenza al rosmarino

Tutti i tipi di rosmarino sono piante perenni sempreverdi che possono vivere per molti anni nel giusto clima.

Questa erba temperata è resistente nelle zone di coltivazione da 7 a 10, il che significa che solo una piccola parte degli Stati Uniti meridionali può coltivarla all’aperto tutto l’anno.

Il resto di noi deve coltivarlo come pianta annuale o svernarlo in casa per goderne il sapore fresco nei piatti invernali. Fortunatamente, essendo un’erba profumata e attraente, è una piacevole aggiunta al chiuso.

Come coltivare il rosmarino

Sebbene esistano due tipi diversi, i loro requisiti di crescita di base sono gli stessi. Quindi, puoi usare le seguenti cure e istruzioni di coltivazione per qualsiasi varietà che desideri coltivare.

Dove coltivare il rosmarino

Il posto migliore per coltivare il rosmarino è in una zona del tuo giardino che riceve il pieno sole e ha un terreno alcalino a drenaggio rapido.

Se vivi in ​​un clima caldo, assicurati di dare alle tue piante uno spazio adeguato. A loro non piace essere sovraffollati.

Il rosmarino cresce anche molto bene in contenitori, purché il vaso abbia fori di drenaggio e il terreno non trattiene l’acqua. Quando lo coltivi in ​​vaso, puoi portarlo facilmente in casa per l’inverno.

Quando piantare il rosmarino

Il rosmarino prospera nel caldo clima estivo. Quindi, è meglio aspettare che il terreno si sia riscaldato in primavera prima di piantarlo nel tuo giardino. Puoi piantare il rosmarino in autunno se vivi in ​​una zona calda.

Se prevedi di coltivarlo in un contenitore, puoi piantarlo molto prima. Assicurati solo di proteggerlo dalle temperature gelide all’inizio della primavera.

Suggerimenti per la coltivazione e la cura delle piante di rosmarino

Una volta piantato il rosmarino, è molto facile prendersene cura. Sebbene le piante richiedano pochissima manutenzione, ci sono sicuramente alcune cose che devi sapere per farle crescere al meglio. Ecco tutti i dettagli per una corretta cura del rosmarino:

Requisiti di luce solare per la coltivazione del rosmarino

Queste erbe necessitano di 6-8 ore di luce solare al giorno per prosperare, quindi assicurati di piantare il rosmarino in un luogo pieno di sole. Tollera una posizione in ombra parziale, ma probabilmente non crescerà così velocemente.

Una luce solare adeguata è raramente un problema quando le piante vengono coltivate all’aperto, ma può essere difficile fornire abbastanza luce all’interno. Quindi, se hai intenzione di coltivare il rosmarino in casa, assicurati di investire in una luce crescente .

Irrigazione delle piante di rosmarino

Che sia coltivato indoor o outdoor, il rosmarino non ha bisogno di molta acqua. Non tollera i piedi bagnati a lungo, quindi assicurati di mantenere il terreno sul lato asciutto.

Per assicurarti di non innaffiare mai la tua pianta, lascia che il terreno si asciughi leggermente prima di annaffiarlo di nuovo. Ma non lasciarlo mai asciugare fino al punto in cui le foglie iniziano ad avvizzire o appassire.

Puoi controllare il livello di umidità infilando il dito per un pollice nel terreno. Se si sente bagnato, non innaffiare la pianta. Se non sei sicuro, un misuratore di umidità del suolo ti aiuterà a renderlo perfetto ogni volta.

Il miglior terreno per la coltivazione del rosmarino

Il rosmarino cresce meglio in un terreno drenante che è stato modificato con ingredienti ricchi e biologici. Puoi aggiungere cose come getti di vermi , compost o un fertilizzante organico per tutti gli usi al terreno prima di piantare.

Funziona anche meglio in terreni alcalini, quindi assicurati di utilizzare una sonda pH per testare il livello di acidità. Puoi aggiungere la calce da giardino per neutralizzare i terreni acidi.

Inoltre, ricorda che le piante di rosmarino non amano le radici bagnate. Quindi assicurati di coltivarli in un’area con terreno sabbioso e ben drenato. Oppure usa una miscela fuori suolo di alta qualità per coltivarli in contenitori.

Suggerimenti per la potatura del rosmarino

Sebbene la potatura regolare non sia necessaria per coltivare il rosmarino, è comunque utile.

Pizzicare e potare non solo ti permetteranno di controllare la forma della pianta, ma incoraggeranno anche la ramificazione. Il che significa un raccolto più grande per te!

Se vivi in ​​un luogo dove puoi coltivarlo tutto l’anno, la potatura ti aiuterà a mantenere sano il tuo arbusto e ringiovanirlo.

Ma, per assicurarti che sostituisca la sua crescita, non potare più di un terzo della pianta in un dato momento.

Fertilizzare il rosmarino

Il rosmarino non è un alimento pesante, quindi non devi preoccuparti di concimarlo regolarmente. Ma, come qualsiasi altra pianta, trarrà beneficio dall’essere nutrita una volta ogni tanto, specialmente se coltivata in un contenitore.

Puoi applicare un fertilizzante per erbe granulare al terreno o utilizzare un fertilizzante liquido (come il tè di compost o l’emulsione di pesce ). Se hai un cumulo di compost, potresti provare a creare il tuo fertilizzante per il tè.

L’uso di uno spray fogliare a metà stagione aiuterà anche a mantenere le piante in salute. Scopri di più sulla fertilizzazione delle erbe qui .

Controllo dei parassiti e delle malattie delle piante di rosmarino

Come la maggior parte delle erbe, le piante di rosmarino raramente hanno problemi di parassiti. Ma a volte gli afidi o gli acari dei ragni possono diventare un problema, soprattutto al chiuso.

Gli insetti delle piante possono essere controllati con uno spray al sapone insetticida . Oppure creane uno tuo mescolando un litro d’acqua con un cucchiaino di bicarbonato di sodio e cinque gocce di sapone liquido delicato .

Il rosmarino è suscettibile all’oidio. Il modo migliore per prevenirlo è assicurarsi che ci sia un flusso d’aria adeguato intorno alla pianta.

Controlla regolarmente la tua pianta per i segni di muffa polverosa. Se ne noti un po ‘, puoi trattare il fogliame con una soluzione diluita di una parte di latte in cinque parti di acqua.

Quindi elimina le parti interessate. Se lo coltivi in ​​casa, posiziona la pianta in una finestra soleggiata per attivare la soluzione di latte.

Suggerimenti per la raccolta del rosmarino

Raccogliere il rosmarino è facile quanto coltivarlo e prendersene cura. Gli steli possono essere tagliati durante l’estate e in autunno e in inverno, se necessario.

Gli oli nelle foglie sono la fonte del sapore caratteristico del rosmarino e tutti i gambi legnosi devono essere eliminati prima dell’uso.

Raccogliere i gambi e le foglie più giovani ti darà il gusto più fresco. Le foglie e gli steli teneri possono essere utilizzati freschi dal giardino, oppure possono essere congelati o essiccati per un uso successivo.

Suggerimenti per la propagazione del rosmarino

La propagazione del rosmarino può essere effettuata sia coltivando semi che prendendo talee. Radicare le talee è il modo migliore per ottenere una pianta di dimensioni considerevoli il più velocemente.

Ci vuole un po ‘di tempo prima che il rosmarino raggiunga una dimensione raccoglibile quando viene coltivato dai semi. Quindi, se prevedi di coltivarli dal seme, avviali almeno dieci settimane prima della tua ultima data di gelo.

Domande frequenti sulla coltivazione del rosmarino

In questa sezione risponderò ad alcune delle domande più frequenti sulla coltivazione del rosmarino. Se hai una domanda a cui non è stata data risposta qui, chiedila nella sezione commenti qui sotto.

Perché le mie piante di rosmarino continuano a morire?

Una delle cause più comuni di morte per le piante di rosmarino è l’irrigazione impropria. Mantenere il terreno troppo umido farà marcire le radici e la pianta morirà.

Per evitare l’irrigazione eccessiva, assicurati di coltivare il rosmarino in un terreno poroso e drenante. Leggere la sezione “Irrigazione” sopra per maggiori dettagli.

Come ti prendi cura del rosmarino in vaso?

La cura delle piante di rosmarino in vaso è molto simile alla coltivazione in giardino. La differenza principale è che l’uso del tipo corretto di terreno, l’irrigazione e la concimazione sono ancora più importanti per le piante in contenitori che per quelle nel terreno.

Le piante in vaso sono più suscettibili all’irrigazione eccessiva. Quindi assicurati di coltivare il rosmarino in una pentola con fori di drenaggio e usa un terreno a drenaggio rapido. Leggi le sezioni “Irrigazione”, “Terreno” e “Fertilizzazione” sopra per saperne di più.

Il rosmarino può sopravvivere all’inverno?

Dipende da dove vivi. Il rosmarino è una pianta perenne, ma è resistente solo nelle zone 7-10. Quindi, se vivi in ​​un posto più freddo di quello, allora non sopravviverà all’inverno fuori.

Ma puoi coltivarlo al chiuso o svernarlo in un garage o in un seminterrato, purché la temperatura non scenda sotto lo zero.

Puoi coltivare il rosmarino in casa?

Sì, il rosmarino può crescere abbastanza bene all’interno. Ma ha bisogno di 6-8 ore di luce intensa, che può essere difficile da ottenere all’interno. Anche una finestra soleggiata potrebbe non essere sufficiente, soprattutto durante l’inverno. Quindi probabilmente dovrai aggiungere una luce crescente .

Assicurati solo che la pianta non diventi troppo calda al chiuso. Le piante di rosmarino da interno preferiscono stare in una finestra fresca e soleggiata o in un portico ben ventilato e non riscaldato (sopra lo zero) anziché in una cucina calda e umida.

Coltivare il rosmarino in giardino o in contenitori è facile e richiede uno sforzo minimo. Non solo è deliziosa, ma questa popolare erba sempreverde è bellissima anche in giardino. E, ora che conosci tutti i dettagli sulla cura delle piante di rosmarino, puoi godertela anno dopo anno!

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come sbarazzarsi di vermi di cavolo in modo organico

Come coltivare le zinnie: la guida definitiva