in

Come coltivare la radice di zenzero all’interno o all’esterno

Coltivare lo zenzero a casa è più facile di quanto potresti pensare! In questo post imparerai tutto sulla cura delle piante di zenzero, comprese tonnellate di informazioni e istruzioni dettagliate per piantare, concimare, annaffiare, luce solare, raccolta e molto altro ancora.

La radice di zenzero è facilmente reperibile nella maggior parte dei negozi di alimentari ed è un ingrediente base in molte cucine. Viene utilizzato allo stesso modo in piatti salati e dolci, offrendo un caratteristico sapore esotico a qualsiasi cucina.

La maggior parte delle persone probabilmente pensa che coltivare lo zenzero sia difficile o complicato. Ma lo sapevi che in realtà è abbastanza facile coltivare il tuo a casa?

In questa guida imparerai tutto il necessario per coltivare lo zenzero e godertelo a casa tua o in giardino. Dalla semina e l’ubicazione, all’irrigazione, alla luce, al suolo, ai fertilizzanti, al controllo dei parassiti, alla raccolta e alla risoluzione dei problemi … lo chiami, lo troverai qui.

  • Informazioni sullo zenzero
    • Tipi Di Piante Di Zenzero
    • Robustezza
    • Fiori
  • Come crescere
    • Dove crescere
    • Quando piantare
    • Dove comprare
    • Preparazione per la semina
    • Come piantare passo dopo passo
  • Istruzioni per la cura
    • acqua
    • Umidità
    • Suolo
    • Fertilizzante
    • Luce del sole
    • Controllo dei parassiti
    • Dormienza
  • Suggerimenti per la raccolta
  • Risoluzione di problemi comuni
  • Domande frequenti
    • Quanto tempo ci vuole per crescere?
    • Puoi coltivarlo dal negozio di alimentari?
    • Le piante di zenzero hanno bisogno del pieno sole?
    • Quando dovrei piantare lo zenzero?
    • Come fai a sapere quando è pronto per la raccolta?

Informazioni sulle piante di zenzero

La radice di zenzero (Zingiber officinale) è un alimento base e fragrante in molti piatti di ispirazione asiatica. Questa spezia culinaria è originaria del sud-est asiatico.

Il termine “radice di zenzero” è un po ‘fuorviante per le strutture ruvide, abbronzate e simili a dita che si trovano nel reparto ortofrutticolo. Non è una radice o un bulbo, ma tecnicamente un rizoma, che è uno stelo orizzontale modificato rispetto alle radici.

Sebbene il rizoma sia la parte raccoglibile, il fogliame e le fioriture creano bellissime piante esemplari. Possono crescere fino a 4 piedi di altezza nel loro ciclo di vita, ma ci vogliono diversi mesi prima che i rizomi si sviluppino fino a raggiungere una dimensione raccoglibile.

Diversi tipi di piante di zenzero

Esistono centinaia di tipi di zenzero, alcuni sono ottimi per la raccolta, mentre altri sono meglio coltivati ​​come piante ornamentali. La maggior parte delle varietà ha foglie verdi, ma alcune sono variegate.

Le diverse varietà sembrano abbastanza simili dal suolo, anche se alcune hanno foglie più larghe di altre. Tuttavia, la polpa del rizoma può variare di colore dal bianco al rosso, giallo, marrone chiaro o crema.

Robustezza

Sebbene la maggior parte delle persone lo conosca solo come spezia culinaria, lo zenzero è una pianta perenne nel suo ambiente nativo. È resistente nelle zone da 8 a 10, quindi puoi coltivarlo nel tuo giardino se vivi in ​​un clima caldo.

Anche se è una pianta tropicale, è abbastanza facile coltivare lo zenzero anche nei climi più freddi. Piantalo semplicemente in un contenitore che può essere messo all’aperto nella stagione calda e riportato al chiuso durante i mesi più freddi.

Fiori di piante di zenzero

Molti tipi di piante di zenzero fioriranno nelle giuste condizioni. I fiori sono belli ed esotici e possono anche essere molto profumati.

Per quei coltivatori disposti a investire il tempo, questi adorabili fiori crescono in grappoli dal bianco al rosa. I fiori più maturi assumono una tonalità gialla.

Oltre ad essere meravigliose, le cime sono anche commestibili e possono aggiungere un sapore delicato a brodi e zuppe.

Come coltivare lo zenzero

Sembra una pianta così esotica, ma la grande notizia è che coltivare lo zenzero è più facile di quanto si possa pensare! Anche se ce ne sono tantissimi tipi diversi, le istruzioni di base per la cura dello zenzero sono le stesse per tutti.

Dove coltivare piante di zenzero

Il primo passo verso la crescita delle piante di zenzero è la selezione del sito. Richiedono terreno fertile, alta umidità e temperature che rimangono sopra i 50 gradi.

All’esterno, cresceranno meglio in un’area dove sono protetti dalla luce solare diretta e dai venti forti. Scegli un punto del tuo giardino che abbia un buon drenaggio e dove l’acqua non si accumuli.

Funziona anche molto bene in un vaso, che è dove dovresti piantarlo se vivi in ​​un clima freddo come me. Quindi puoi metterlo fuori durante l’estate e spostarlo all’interno per l’inverno.

Tieni presente che le piante mature di zenzero possono raggiungere un’altezza di 3-4 piedi. Quindi utilizzare un grande contenitore che è almeno 10 “di larghezza e 10” di profondità, con fori di drenaggio adeguati sul fondo.

Quando piantare la radice di zenzero

Ci vogliono diversi mesi perché la radice di zenzero cresca abbastanza grande per la raccolta. Quindi, se vuoi coltivarlo come coltura, allora dovresti piantare i rizomi a fine gennaio o all’inizio di febbraio, per un raccolto tardo autunnale.

Se vivi in ​​un clima abbastanza caldo, puoi piantarlo direttamente nel tuo giardino, purché la temperatura sia costantemente superiore a 50F.

Ma noi giardinieri del nord dovremo avviarlo dentro in una pentola. Quindi spostati all’aperto nel contenitore o trapiantalo in giardino una volta che il rischio di gelate è passato in primavera.

Dove acquistare lo zenzero per la semina

È facile da acquistare dal negozio di alimentari. Tuttavia, è importante sapere che i droghieri applicano regolarmente un inibitore della crescita sui rizomi venduti nei negozi di alimentari per scoraggiare la germinazione spontanea.

Immergerli in acqua durante la notte può aiutare a rimuovere l’inibitore della crescita, ma alcuni potrebbero persistere. Quindi, per ottenere i migliori risultati, consiglio vivamente di acquistare radice di zenzero biologico che non sia stata trattata con alcun tipo di prodotto chimico.

Preparare i rizomi per la semina

Piuttosto che prendere i rizomi e piantarli direttamente nel terreno, ci sono alcune cose che dovresti fare prima per prepararli per la semina. Questo ti preparerà per il miglior successo e si tradurrà in un raccolto più ampio.

In primo luogo, utilizzare un coltello pulito e sterile per tagliare ogni rizoma in pezzi lunghi 2-3 pollici. I rizomi di zenzero sviluppano occhi simili al tubero delle patate, quindi assicurati che ogni pezzo abbia almeno due di questi occhi per i migliori risultati.

Quindi lascia che i tagli guariscano completamente e formino calli sulla superficie, questo può richiedere diversi giorni.

Una volta che le ferite sono completamente guarite, immergi i pezzi in acqua durante la notte per ammorbidirli e aiutarli a rompere la loro dormienza. Mi piace aggiungere un po ‘di composto concentrato di tè all’acqua per dare loro un vantaggio ancora migliore.

Come piantare lo zenzero passo dopo passo

Dopo aver finito di preparare i rizomi, piantarli è facile e non richiede molto tempo. Una volta piantato, il rizoma svilupperà radici sul fondo e crescerà le foglie dritte in posizione verticale.

  • Radice di zenzero
  • Terriccio (se si utilizza una pentola)
  • Pentola (opzionale)
  • Compost e / o pellet di fertilizzante
  • Cazzuola
  • acqua

Passaggio 1: preparare il terreno – Se si pianta in giardino, rimuovere tutte le erbacce, nonché grandi rocce o bastoncini, quindi allentare il terreno. Modifica il terreno povero con il compost . In un contenitore, riempire la pentola con un impasto di buona qualità , lasciando 3-4 ″ di spazio di testa.

Quindi mescola un fertilizzante organico granulare nello strato superiore o nel terreno prima di piantare i rizomi.

Passaggio 2: determinare la spaziatura – Distanzia i pezzi di rizoma a circa 6-8 pollici di distanza. Se usi un contenitore, pianta da due a tre frammenti per vaso da 10 ″.

Fase 3: pianta la radice di zenzero – La radice di zenzero deve essere piantata a 2-3 pollici di profondità. Quindi, se stai piantando nel tuo giardino, usa una cazzuola per scavare una buca, quindi posizionaci un pezzo di rizoma. In una pentola, adagia semplicemente i pezzi sul terreno.

In ogni caso, le gemme dovrebbero essere rivolte verso l’alto. Ma, se non sei sicuro di cosa significhi, appoggia semplicemente i pezzi sui loro lati. Capiranno da che parte sta.

Fase 4: Copri con terra – Riempi la buca, o il resto del contenitore per coprire i pezzi con 2-3 ″ di terra. Quindi picchiettare delicatamente il terreno in modo che sia in buon contatto con i rizomi.

Passaggio 5: innaffia leggermente – Dai da bere alla radice di zenzero appena piantata, ma non esagerare. L’obiettivo è rendere il terreno uniformemente umido, ma non inzuppato.

Step 6: Aspetta pazientemente che crescano – Ora la parte difficile … aspetta che germoglino! Può essere un po ‘lento iniziare, quindi sii paziente. Dopo la semina, puoi aspettarti di vedere i germogli in 2-3 settimane.

Suggerimenti per la cura e la crescita dello zenzero

Per coltivare lo zenzero è necessario avviarlo presto in casa e fornirgli calore, umidità e terreno fertile. È abbastanza facile da curare, ma ha alcune esigenze speciali. Quindi di seguito, ti fornirò tutti i dettagli per una cura delle piante di zenzero di successo.

acqua

Le piante di zenzero necessitano di annaffiature regolari, ma il terreno non deve mai essere bagnato o saturo. Troppa acqua farà marcire i rizomi.

D’altro canto, non dovresti mai lasciare che il terreno si asciughi completamente, altrimenti potresti innescare la dormienza. È meglio lasciare asciugare il primo centimetro di terreno tra un’annaffiatura e l’altra, quindi dargli una buona bevanda.

Se lo coltivi in ​​una pentola, aspetta che l’acqua inizi a fuoriuscire dai fori di drenaggio. Quindi lasciarlo scolare completamente prima di rimetterlo sulla leccarda.

Può essere un equilibrio delicato, quindi potresti voler procurarti un misuratore di umidità economico per rendere più facile dare al tuo la giusta quantità di acqua.

Umidità

Una delle più grandi difficoltà per una cura delle piante di zenzero di successo (specialmente all’interno) è dargli abbastanza umidità. Poiché è originario delle regioni subtropicali, l’ambiente ideale è caldo e umido.

Se l’aria è troppo secca, i margini e le punte delle foglie diventeranno marroni. Ci sono alcuni modi in cui potresti emulare le condizioni di alta umidità del suo habitat naturale.

Puoi spruzzare regolarmente le foglie o provare a posizionare la pentola su un vassoio di ciottoli pieno d’acqua (non lasciarlo mai a bagno nell’acqua). Altrimenti, fai funzionare un umidificatore nella stanza per renderlo più facile.

Suolo

Il miglior tipo di terreno per la coltivazione dello zenzero è quello fertile, ricco di materia organica e drena anche abbastanza rapidamente.

Lo sporco di scarsa qualità può essere troppo pesante, mancare dei nutrienti necessari o trattenere troppa acqua, il che può inibire la crescita o far marcire i rizomi.

Il terreno del tuo giardino dovrebbe essere morbido e lavorabile, quindi dovresti allentarlo molto bene prima di piantare. Consiglio di modificare i terreni argillosi o sabbiosi con compost o getti di vermi .

Usa un terriccio di alta qualità per i contenitori. Per migliorare il drenaggio, potresti aggiungere un po ‘di perlite o pomice alla miscela.

Fertilizzante

Lo zenzero è un alimento pesante e richiede fertilizzanti regolari. Per ottenere i migliori risultati, incorporare i granuli a lento rilascio nel terreno prima di piantare. Quindi usalo per vestire le tue piante 2-3 volte durante l’estate.

Una volta che inizia a germogliare, usa settimanalmente un fertilizzante idrosolubile per mantenere una crescita sana. Amano l’ emulsione di pesce (solo all’aperto) o il tè di compost (che puoi acquistare in un concentrato o utilizzare bustine di tè di compost per prepararlo da solo).

Smetti di concimare circa un mese prima di piantare per il raccolto. Se vuoi svernare in casa, non nutrirlo affatto durante i mesi autunnali e invernali.

Luce del sole

Fuori, in giardino, le piante di zenzero preferiscono condizioni parzialmente ombreggiate (diciamolo tre volte!). Scegli un punto in cui riceveranno 4-5 ore di luce solare indiretta o screziata durante il giorno.

Dentro è una storia diversa, è difficile dare troppo sole al chiuso, soprattutto durante i mesi invernali. Quindi, è meglio posizionarlo in una finestra esposta a sud.

Controllo dei parassiti

Una delle cose migliori della coltivazione dello zenzero è che sono naturalmente resistenti ai parassiti. Sebbene abbastanza raro, a volte i bug possono diventare un problema.

Se gli insetti iniziano a mangiare le tue piante di zenzero, lava le foglie con un sapone insetticida biologico . Oppure prova a crearne uno tuo mescolando un cucchiaino di sapone liquido delicato con un litro d’acqua.

Assicurati sempre di testare qualsiasi tipo di spray su alcune foglie prima di usarlo su tutta la pianta, per assicurarti che non danneggi il fogliame.

Dormienza

Lo zenzero attraversa naturalmente un periodo di dormienza durante l’inverno, o nei mesi più secchi dell’anno. Quindi, se vuoi usarlo per cucinare, raccoglilo in autunno e conservalo in frigorifero.

Altrimenti, puoi svernare in casa come pianta d’appartamento. Mettilo in una finestra soleggiata e mantieni il terreno uniformemente umido. Tieni presente che potrebbe ancora decidere di rimanere inattivo, quindi non farti prendere dal panico se il fogliame muore.

In tal caso, smetti di annaffiare e conserva la pentola in un luogo fresco e buio fino alla fine dell’inverno. Invece di coltivare lo zenzero in casa durante l’inverno, potresti conservare i rizomi. Basta scavarli e conservarli come faresti con le altre lampadine tropicali.

Suggerimenti per la raccolta dello zenzero

Lo zenzero impiega almeno 220 giorni per svilupparsi fino a una dimensione raccoglibile. Ma più tempo gli dedichi per maturare, meglio è. Se li pianti all’inizio di febbraio, puoi aspettarti di raccogliere alla fine di ottobre, o qualche volta a novembre.

La raccolta è facile, devi solo scavare i rizomi. Fai attenzione a non tagliarli o danneggiarli mentre li scavi. Assicurati di salvare alcuni rizomi da ripiantare per il prossimo anno.

Dopo la raccolta, puoi usarlo immediatamente o conservarlo per dopo. Rimarrà in frigorifero per diverse settimane, oppure puoi congelarlo fino a sei mesi.

Risoluzione dei problemi comuni di cura dello zenzero

La parte più difficile della cura delle piante di zenzero è quando iniziano ad avere problemi e non hai idea di come risolverli. I problemi più comuni sono facilmente risolvibili, il che è un’ottima notizia! Per aiutarti a risolvere i problemi, ecco alcuni problemi che potresti incontrare …

  • Punte e margini marroni delle foglie – Quando le punte e / o i bordi delle foglie diventano marroni, significa che l’aria è troppo secca. Questo di solito è solo un problema al chiuso. Prova la nebulizzazione regolare o fai funzionare un umidificatore nelle vicinanze per dargli più umidità.
  • Le foglie stanno diventando gialle o marroni – Questo di solito significa che stanno andando in letargo. Le foglie alla fine si seccheranno e moriranno, il che è normale. Per evitare la dormienza, non lasciare mai che il terreno si asciughi completamente.
  • La pianta dello zenzero sta morendo – Molte volte la pianta sta dormendo piuttosto che morire, il che è normale durante l’inverno o nei periodi di siccità. Tuttavia, l’irrigazione eccessiva può far marcire i rizomi, che ucciderà la pianta. Controllare il livello di umidità del suolo e regolare di conseguenza.
  • Macchie marroni e / o gialle sulle foglie – Le macchie sulle foglie potrebbero essere causate da troppo sole, ustioni da fertilizzanti o malattie. Se è in pieno sole, spostalo in un luogo più ombreggiato. Usa solo cibo vegetale biologico (piuttosto che prodotti chimici di sintesi) per prevenire l’ustione del fertilizzante. Le piante malate dovrebbero essere scartate.
  • Le foglie diventano improvvisamente nere – Quando le foglie di zenzero diventano nere, significa che è stato esposto a temperature gelide o estremamente calde. Controlla la posizione per assicurarti che non sia vicino a una finestra fredda e piena di spifferi o vicino a una fonte di calore come un caminetto o un forno.

Domande frequenti sulla cura delle piante di zenzero

Di seguito risponderò ad alcune delle domande più frequenti sulla cura delle piante di zenzero. Se hai ancora una domanda dopo aver letto tutto questo, chiedila nella sezione commenti.

Quanto tempo ci vuole per far crescere lo zenzero?

Possono essere necessarie 30-45 settimane per far crescere lo zenzero in una dimensione raccoglibile. Più a lungo lo lasci crescere, più grande sarà il tuo raccolto.

Puoi coltivare la radice di zenzero dal negozio di alimentari?

La risposta breve è sì. Ma molti droghieri trattano i rizomi acquistati in negozio con sostanze chimiche per impedirne la germinazione. Immergerli durante la notte può aiutare ad abbattere queste sostanze chimiche.

Tuttavia, potrebbero ancora inibire la crescita. Per ottenere i migliori risultati, consiglio di acquistare radice di zenzero biologico che non sia stata trattata con sostanze chimiche.

Le piante di zenzero hanno bisogno del pieno sole?

No. Le piante di zenzero crescono meglio in una posizione parzialmente ombreggiata, dove riceveranno 4-5 ore di luce solare indiretta. Troppo sole diretto brucerà le loro foglie.

Quando dovrei piantare lo zenzero?

Se hai intenzione di coltivarlo come coltura, dovresti piantare lo zenzero alla fine di gennaio o all’inizio di febbraio per dargli tutto il tempo per raggiungere la maturità per un raccolto autunnale.

Le varietà ornamentali possono essere piantate in qualsiasi momento dell’anno, purché la temperatura sia abbastanza calda.

Come fai a sapere quando lo zenzero è pronto per essere raccolto?

Puoi raccogliere lo zenzero quando le foglie iniziano a morire in autunno o 8-10 mesi dopo la semina.

Coltivare lo zenzero non è così difficile come potresti pensare, ed è anche divertente. Una volta che avrai imparato la cura delle piante di zenzero, lo avrai a portata di mano ogni volta che ne avrai bisogno nelle tue ricette preferite e potresti non doverlo mai più comprare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come sbarazzarsi di vermi di cavolo in modo organico

Come coltivare le zinnie: la guida definitiva