in

Come configurare l’Assistente Google su Android e iOS

Vuoi scoprire come utilizzare l’Assistente Google sul tuo dispositivo Android o iPhone? Ecco i passaggi necessari per iniziare.

Gli assistenti vocali digitali sono diventati una parte importante della nostra vita e avresti ragione a presumere che Google Assistant sia di gran lunga il più intuitivo di tutti.

Se stai cercando di configurare l’Assistente Google sul tuo dispositivo Android o iOS, questa guida è per te. Vediamo come puoi iniziare.

Requisiti del dispositivo per l’Assistente Google

Prima di iniziare a utilizzare l’Assistente Google come un professionista, devi assicurarti che il tuo telefono o tablet possa eseguirlo. Dai un’occhiata ai requisiti del dispositivo di seguito per vedere se il tuo dispositivo Android o iOS supporta l’Assistente Google.

Per Android:

  • Android 5.0 o superiore
  • 1 GB di RAM disponibile o superiore
  • App Google con app in esecuzione versione 6.13 o successiva
  • Risoluzione dello schermo 720p o superiore
  • Servizi Google Play

Per iOS:

  • iOS 11 o versioni successive
  • App Assistente Google

Se disponi di un telefono entry-level con memoria inferiore a 1 GB, utilizza invece Google Assistant Go. È essenzialmente una versione lite del normale Assistente Google; viene fornito con meno funzionalità e non supporta il controllo a mani libere, ma è altrettanto utile per compiti semplici.

Come scaricare Google Assistant su Android e iOS

Se possiedi un dispositivo Android, non è necessario scaricare l’app Assistente Google perché la funzione è preinstallata su tutti i moderni dispositivi Android. Ma nel caso in cui il tuo dispositivo non ce l’abbia, puoi ottenerlo dal Google Play Store.

Google Assistant non è preinstallato per iPhone e iPad poiché Apple vuole che tu usi invece il suo assistente vocale nativo Siri. Tuttavia, puoi comunque scaricare l’app Assistente Google per iOS sull’App Store di Apple. Tieni presente che la funzione non funziona bene sui dispositivi iOS come sui dispositivi Android.

Come abilitare l’Assistente Google su Android

L’Assistente Google è attivato per impostazione predefinita su quasi tutti i dispositivi Android. Per verificare se è attivo sul dispositivo, premi a lungo il pulsante Home. Se è attivo, l’assistente inizierà ad ascoltarti; in caso contrario, ti verrà chiesto di accenderlo tramite un piccolo prompt nella parte inferiore dello schermo.

Se il prompt non viene visualizzato, puoi attivarlo nelle impostazioni dell’Assistente Google in questo modo:

  1. Avvia l’app Google.
  2. Tocca la tua immagine del profilo e seleziona Impostazioni.
  3. Vai all’Assistente Google > Generale.
  4. Attiva l’interruttore Dell’Assistente Google.

Una volta attivato, l’Assistente Google è pronto per rispondere alle tue domande, seguire i comandi e offrirti risultati di ricerca pertinenti. Basta premere a lungo il pulsante Home e parlare. Se usi la navigazione gestuale anziché i pulsanti, scorri il dito in diagonale da entrambi i lati degli angoli inferiori dello schermo al centro.

L’assistente dovrebbe apparire dicendo “Ciao, come posso aiutare?”. Quando ciò accade, puoi iniziare a parlare. Ad esempio, puoi dire cose come “Quanti anni ha Tom Holland?” o “Imposta un promemoria per il 17 marzo, 10 del mattino” o “Riproduci Bohemian Rhapsody su Spotify”.

Come fare in modo che l’Assistente Google riconosca la tua voce

Oltre a premere a lungo il pulsante Home o utilizzare i gesti, puoi anche avviare l’Assistente Google utilizzando la tua voce tramite Voice Match in cui pronunciando le parole trigger “Hey Google” o “Ok Google” sveglierà l’assistente.

Attraverso Voice Match, l’Assistente Google ti offre anche risultati personalizzati rispetto a quelli generici. Ma prima di iniziare a provarlo, devi prima addestrare l’assistente a riconoscere la tua voce.

A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:

  1. Premi a lungo il pulsante Home per avviare l’Assistente Google.
  2. Dì “Apri impostazioni assistente”.
  3. Tocca Ehi Google & Voice Match.
  4. Abilita l’interruttore Ehi Google.
  5. Segui i passaggi sullo schermo, quindi tocca Fine.

Se l’Assistente Google non è ancora in grado di riconoscere la tua voce, puoi riaddestrarla in un secondo momento in Hey Google & Voice Match > Voice model > Retrain voice modelPer una navigazione più veloce, puoi anche dire “Apri le impostazioni della corrispondenza vocale” o “Riconosci la mia voce” nell’Assistente Google.

Come suggerimento, assicurati di non avere le cuffie collegate o gli auricolari collegati al telefono. Invece, usa il microfono sul tuo telefono e pronuncia le parole trigger in modo naturale senza fare uno sforzo eccessivo per sembrare chiaro.

Come abilitare l’Assistente Google su iPhone e iPad

Non è necessario eseguire un processo di configurazione con l’Assistente Google su iPhone e iPad. Voice Match non è disponibile per iOS e iPadOS, quindi non è possibile riattivare Assistant sul dispositivo senza problemi. Basta aprire l’app Assistente Google ogni volta che si desidera utilizzarla.

Come attivare l’Assistente Google su Android e iOS

Esistono diversi modi in cui puoi parlare con l’Assistente Google sul tuo dispositivo, anche se attivarlo è un’esperienza leggermente diversa su Android e iOS.

Su Android:

  • Tocca e tieni premuto il pulsante Home.
  • Scorri diagonalmente da entrambi i lati degli angoli dei pulsanti fino al centro dello schermo.
  • Dì “Hey Google” o “Ok Google”.
  • Apri l’app Assistente Google e tocca l’icona del microfono (o l’icona della tastiera per il testo).
  • Tocca l’icona del microfono nel widget Ricerca Google nella schermata Home.
  • Sui Pixel 2, 3, 3a e 4, spremere la metà inferiore del telefono.
  • Su Pixel 6 e Pixel 6 Pro, tieni premuto il pulsante di accensione.

Se utilizzi Android versione 8.0 o successiva, puoi accedere all’Assistente Google nella schermata di blocco senza dover sollevare e sbloccare il dispositivo, una funzione utile per quando guidi o cucini. Tuttavia, se gli hai dato un comando, ad esempio, per aprire YouTube, ciò richiederà di sbloccare prima il dispositivo.

Su iOS:

  • Apri l’app Assistente Google e dì “Ehi Google” o “Ok Google”.
  • Apri l’app Assistente Google e tocca l’icona del microfono (o l’icona della tastiera per il testo).
  • Tocca l’icona del microfono nel widget Ricerca Google nella schermata Home

Una volta terminata la configurazione, puoi utilizzare l’Assistente Google in vari modi, ad esempio ponendo domande, modificando le impostazioni del dispositivo, aprendo app, chiamando amici e altro ancora.

Fai di più più velocemente con l’Assistente Google

In molti modi, Google Assistant è il miglior assistente vocale che puoi utilizzare indipendentemente dal dispositivo intelligente che stai utilizzando. È più intuitivo ed è più bravo a comprendere il contesto; ciò significa che è migliore nel mantenere conversazioni continue e rispondere in modo più naturale alle tue domande e comandi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

5 Echo Auto Voice Assistant alternative per la tua auto

10 errori di sicurezza domestica che devi davvero evitare di fare