in

Come costruire un giardino pluviale passo dopo passo

Costruire un giardino della pioggia è un po ‘più laborioso rispetto ad altre aiuole, ma non è poi così difficile. Di seguito ti guiderò attraverso l’intero processo passo dopo passo e ti mostrerò esattamente come creare un giardino della pioggia tutto tuo.

Se hai seguito la mia serie sui giardini pluviali , allora hai già completato il processo di progettazione e sei pronto per iniziare a scavare.

Ma prima di afferrare la pala, è importante capire che costruire un giardino della pioggia è un po ‘più faticoso della maggior parte delle altre aiuole.

Questo perché dovrai scavare più a fondo per creare il bacino e anche costruire la banchina al giusto livello.

Ma non preoccuparti, non è davvero molto lavoro extra. E la ricompensa durerà per anni e anni (e probabilmente ti farà risparmiare un sacco di mal di testa e denaro).

Quindi, entriamo nei dettagli di come costruire esattamente il tuo giardino della pioggia per adattarlo alla tua visione. Ti guiderò attraverso ogni passaggio di seguito

Come costruire un giardino pluviale, passo dopo passo

Assicurati di avere tutto ciò di cui hai bisogno pronto prima di iniziare a costruire un giardino della pioggia. Inoltre, prova a farlo durante una settimana in cui non c’è pioggia nelle previsioni.

Mentre il tuo lavoro di costruzione può essere allungato per diversi giorni, è sempre frustrante trovarsi nel bel mezzo di un compito e scoprire che hai bisogno di uno strumento diverso. Inoltre, non vuoi ripetere alcun lavoro se piove nel mezzo.

  • Stakes
  • Pala
  • Compost
  • Corda
  • Livello di linea / stringa
  • Martello di gomma (per battere i paletti)
  • Pacciame di legno duro
  • Bordo del giardino

Passaggio 1: rimuovere la zolla – La prima cosa che devi fare è ripulire l’area da eventuali zolle o erbacce che attualmente crescono lì. Puoi scavarlo a mano usando una pala.

Oppure, per renderlo super facile, prendi in considerazione l’idea di noleggiare un cutter per zolle dal tuo negozio di ferramenta locale. In questo modo puoi riutilizzare la zolla o darla via, se vuoi.

Fase 2: Scavare la vasca – La vasca è la vasca in cui l’acqua si raccoglie e viene assorbita. Scavare fino alla profondità che hai calcolato durante la fase di progettazione.

Mentre lo scavi, per ora puoi semplicemente ammucchiare il terreno intorno all’esterno del bacino, lo userai in seguito per costruire il cumulo.

Passaggio 3: allenta il terreno sul fondo – Una volta finito di scavare il bacino, il terreno sul fondo deve essere allentato in modo che l’acqua si impregni più velocemente.

Usa una motozappa o una pala per rompere il terreno e cerca di scendere almeno 12 ″ in profondità. Più il terreno è duro, più tempo vorrai dedicare ad allentarlo.

Passaggio 4: distribuire il compost nel bacino (facoltativo) – Se si dispone di argilla pesante o terreno molto sabbioso, è meglio mescolare il compost nel substrato del bacino per aiutare a regolare il drenaggio.

Prima di aggiungere il compost, rimuovi altri 2-3 ″ di terreno per fare spazio, in modo da non riempire nuovamente il bacino.

La quantità di compost di cui avrai bisogno dipende dalle dimensioni del giardino pluviale che stai costruendo. L’obiettivo è mescolare 2-3 ″ di compost nel terreno. Ad esempio, il mio giardino delle piogge è di 150 piedi quadrati, quindi abbiamo aggiunto un metro cubo di compost.

Quando hai completamente mescolato il compost e sciolto il terreno, rastrella il bacino e misuralo di nuovo per assicurarti che sia ancora la profondità desiderata.

Una volta che hai finito, cerca di non camminarci dentro mentre lavori per costruire il giardino della pioggia, o lo riduci di nuovo.

Passaggio 5: Costruisci la banchina – La banchina è l’area più alta che costruirai intorno al bacino e il suo scopo è impedire all’acqua di fuoriuscire.

Il terreno deve essere della stessa altezza tutto intorno al bacino. Avrai bisogno di costruire il berm sui lati inferiori in modo che corrisponda al livello nel punto più alto.

L’ingresso (dove l’acqua entra nel bacino) dovrebbe essere nel punto in cui il terreno è naturalmente il più alto.

L’uscita (dove uscirà l’acqua) dovrebbe essere nel punto in cui il terreno è più basso e dovrebbe rimanere leggermente più in basso rispetto al resto della banchina.

Per calcolare l’altezza della banchina, martella i picchetti nei punti più alti e più bassi attorno ai bordi esterni del giardino usando un martello di gomma .

Fai scorrere la corda intorno all’esterno dei paletti, quindi usa un livello di linea per determinare quanto deve essere alto il berm su ciascun lato. Una volta che la corda è a livello tutto intorno, costruirai il berm fino a quell’altezza.

Crea il berm usando lo sporco che hai rimosso dalla bacinella. Probabilmente avrai più sporco, quindi non essere tentato di usarlo o potresti finire per rendere il berm troppo alto.

Se costruisci la banchina del giardino pluviale troppo in alto, il drenaggio potrebbe non funzionare correttamente. Inoltre sembrerà sciocco. Quindi usa lo sporco extra per riempire altre aree del tuo giardino o aiuole.

Passaggio 6: creare l’ingresso – L’ingresso è l’area in cui l’acqua scorre nel bacino. Quest’area dovrebbe trovarsi nel punto più alto del giardino, ma leggermente più in basso rispetto all’area circostante, per dirigere il flusso dell’acqua.

È una buona idea rivestire questo punto con la roccia per prevenire l’erosione e risparmiare sul pacciame. Ho scelto di creare un letto di torrente asciutto per il mio. Ho anche coperto la mia entrata con tessuto paesaggistico prima di aggiungere la roccia per un’ulteriore protezione dall’erosione.

Un letto asciutto del torrente non è necessario per l’ingresso, ma può essere decorativo. Per il mio, ho usato la stessa roccia che abbiamo usato per il muro di contenimento adiacente.

Passaggio 7: installa i bordi – Una volta che hai finito di costruire il tuo giardino pluviale, è una buona idea installare i bordi paesaggistici. Ciò impedirà all’erba e alle erbacce di crescere nel letto.

Ho scelto di utilizzare il bordo di plastica nera per il mio per ridurre i costi. Ma potresti usare qualsiasi tipo di bordo o roccia che useresti in altre aiuole, qui non ci sono limitazioni.

Passaggio 8: aggiungi le piante – Ora per la parte divertente, piantare tutto! Disponi tutte le tue piante per la spaziatura e decidi dove va tutto.

Quindi, fai semplicemente scoppiare le piante nel terreno, proprio come faresti con qualsiasi altro giardino.

Se il bacino è pieno d’acqua, puoi scavare una trincea temporanea nel punto di uscita per drenarlo. Potrebbe essere necessario attendere diversi giorni affinché il bacino si asciughi abbastanza per la semina.

Passaggio 9: Copri con pacciame – La pacciamatura del tuo giardino pluviale di nuova costruzione non solo avrà un bell’aspetto, ma previene anche le erbacce e trattiene l’umidità. Tuttavia, è importante utilizzare il giusto tipo di pacciame.

La maggior parte dei tipi di pacciame sono troppo leggeri e si lavano via facilmente o galleggiano quando la parte centrale è piena d’acqua.

Quindi è meglio usare un pacciame di legno duro. I pacciami di legno duro dureranno più a lungo e rimarranno al loro posto. Avrai alcuni floater qua e là, ma la maggior parte rimarrà ferma.

Costruire un giardino della pioggia non è così complicato quando si scompone tutto passo dopo passo. Certo, richiede un po ‘di duro lavoro, ma è molto fattibile. Tieniti organizzato e segui questi passaggi e creerai un giardino della pioggia che sia allo stesso tempo bello e funzionale.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Scelta dei materiali da utilizzare per il giardinaggio verticale

Come prendersi cura di una pianta di orchidee