in

Come fertilizzare le piante d’appartamento: la guida definitiva

La fertilizzazione delle piante d’appartamento è importante per la loro salute e vigore. In questo post ti darò tantissimi consigli per scegliere il miglior fertilizzante per piante da interno. Poi ti mostrerò quando, quanto spesso e quanto cibo dare loro e come applicarlo.

La fertilizzazione è una delle parti più (se non LA più) intimidatorie delle piante d’appartamento in crescita . Capisco, ero totalmente titubante al riguardo anche quando ero un principiante.

Ma nutrire le piante d’appartamento non deve essere spaventoso o complicato! In questo articolo, ti renderò tutto più semplice.

Di seguito spiegherò tutto ciò che c’è da sapere su come concimare le piante da appartamento, usando termini semplici che chiunque può capire. Ecco cosa troverai in questa guida completa …

  • Le piante d’appartamento hanno bisogno di fertilizzante?
  • Il miglior fertilizzante da usare
  • Tipi diversi
    • Granuli
    • Liquidi
    • Bastoni o punte
  • Quando fertilizzare
  • Quanto spesso fertilizzare
  • Quanto dovresti usare?
  • Come fertilizzare
  • Domande frequenti
    • Il caffè fa bene alle piante d’appartamento?
    • Come faccio a sapere se le mie piante hanno bisogno di fertilizzante?

Le piante d’appartamento hanno bisogno di fertilizzante?

Dal momento che sono tenuti all’interno, molte persone si chiedono se le piante d’appartamento abbiano davvero bisogno di essere fertilizzate. Questa è una grande domanda e la risposta breve è sì. Lasciatemi spiegare…

Quando si pianta per la prima volta una pianta da interno, ci sono solo così tanti nutrienti presenti nel terreno. Questi nutrienti limitati si esauriscono abbastanza rapidamente o vengono eliminati dalla pentola ogni volta che si innaffia.

Se non li riempi mai di fertilizzante, la maggior parte delle piante d’appartamento inizierà a soffrire. La mancanza di nutrienti adeguati può rallentare o arrestare la loro crescita, far perdere loro vigore o impedire loro di fiorire.

Alcune piante da interno sono alimentatori più pesanti di altre. Ad esempio, quelli che fioriscono di solito devono essere nutriti più spesso delle piante d’appartamento con fogliame.

Miglior fertilizzante per piante da appartamento

Prima di entrare nei dettagli qui, voglio menzionare che consiglio sempre di usare fertilizzanti organici per piante d’appartamento, piuttosto che prodotti chimici di sintesi.

Quelle sostanze chimiche aggressive possono accumularsi nel terreno e causare gravi danni nel tempo. È anche molto più facile usarli in modo eccessivo, il che può causare rapidamente ustioni da fertilizzante.

Quindi, attenersi all’uso di prodotti naturali e organici per fertilizzare le piante d’appartamento. Funzionano molto meglio e sono altrettanto facili da usare!

Per scegliere l’opzione migliore, controlla i numeri NPK sulla confezione. Quelli stanno per azoto, fosforo e potassio. Ecco come rendere la decisione semplicissima …

  • Piante d’appartamento in fiore – Se la tua pianta d’appartamento ottiene fiori, allora dovresti cercare un fertilizzante che abbia un numero di fosforo (P) più alto. Puoi usare granuli ad alto contenuto di fosforo o un concentrato liquido .
  • Piante d’ appartamento non fiorite – Per le piante solo fogliame, scegli un fertilizzante con un numero di azoto (N) più alto o uno in cui tutti i numeri sono gli stessi. Un alimento vegetale liquido per uso generale è un’ottima scelta. Oppure puoi ottenere un tipo a rilascio lento .

Diversi tipi di fertilizzanti per piante d’appartamento

Ad un livello molto alto, ci sono fondamentalmente tre diversi tipi di prodotti che puoi usare per fertilizzare le piante d’appartamento: granuli, liquidi o punte. Quando si tratta di scegliere tra loro, non c’è davvero una risposta giusta o sbagliata.

Hanno tutti i loro vantaggi unici e fattori di convenienza. Dipende davvero dalle tue preferenze. Certamente potresti iniziare con uno e poi accenderlo per trovare quello che ti piace di più.

Granuli a rilascio lento

Proprio come suggerisce il nome, i granuli aggiungono sostanze nutritive al terreno per un periodo di tempo più lungo. Il compromesso dell’utilizzo di fertilizzanti granulari è che i nutrienti non sono immediatamente disponibili per la tua pianta d’appartamento.

Ma il vantaggio più grande è che funzionano per un lungo periodo di tempo e nutrono le piante d’appartamento più a lungo. Quindi, non è necessario applicarli tanto spesso quanto i liquidi. Ecco alcuni dei miei preferiti …

  • Granuli per uso generale
  • Granuli ad alto contenuto di fosforo
  • Getti di vermi
  • Confezioni di alimentazione della zona radicale

Fertilizzanti liquidi

Se preferisci dare alle tue piante d’appartamento un fertilizzante che funzioni più velocemente, le varietà liquide sono la scelta migliore. Poiché sono solubili in acqua, vengono assorbiti dalle radici molto rapidamente.

Lo svantaggio è che non nutrono piante d’appartamento per molto tempo, quindi è necessario applicarle più spesso. Le varietà liquide di solito sono pronte per l’uso, in un concentrato o come bustina di tè per la tua preparazione. Ecco alcune ottime opzioni …

  • Bustine di tè compost
  • Grande concentrato di fioritura
  • Compost tè concentrato
  • Liquido per usi generali

Bastoncini o punte del fertilizzante

Proprio come i granuli, le punte dei fertilizzanti rilasciano lentamente i nutrienti nel terreno nel tempo. Non sono immediatamente disponibili per la pianta d’appartamento, ma la nutriranno più a lungo.

Il vantaggio di usare una punta è che puoi semplicemente spingerla nel terreno. Nessuna misurazione, miscelazione o disordine. Ma hai davvero bisogno di leggere attentamente l’etichetta in modo da non aggiungerne accidentalmente troppe.

Quando fertilizzare le piante d’appartamento

Dovresti concimare le piante d’appartamento solo durante la loro stagione di crescita attiva, e questo può essere diverso per ognuna. Ma per la maggior parte, questo è durante la primavera fino all’estate.

La maggior parte delle piante d’appartamento entra in uno stato di dormienza in inverno. Fertilizzarli durante quel periodo può causare problemi, come una crescita debole o con le gambe lunghe.

Inoltre, non aggiungere mai fertilizzante a una pianta d’appartamento che è cadente o altrimenti stressata. Ciò potrebbe causare gravi danni o addirittura essere fatale.

Se il terreno è asciutto o la tua pianta d’appartamento è cadente, annaffiala bene e lascia che si riprenda prima di nutrirla.

Quanto spesso fertilizzare le piante d’appartamento

Poiché tutte le piante d’appartamento possono essere diverse, è meglio cercare il programma di alimentazione consigliato per ciascuna di esse. Ma in generale, puoi dare loro fertilizzante liquido ogni 2-4 settimane durante la loro stagione di crescita attiva.

Se preferisci, puoi nutrirli con un cibo liquido per piante d’appartamento diluito (1/2 – 1/4 di forza) ogni volta che innaffi. Granuli e picchetti di alimentazione devono essere applicati solo una o due volte a stagione.

Leggi sempre l’etichetta sulla confezione per sapere esattamente quanto spesso concimare le piante d’appartamento. Queste sono sempre le migliori istruzioni da seguire.

Quanto cibo per piante da interno dovresti usare?

La quantità esatta varia a seconda del tipo di prodotto che stai utilizzando e delle dimensioni del vaso. Poiché i prodotti possono differire notevolmente qui, è meglio controllare l’etichetta per vedere quanto fertilizzante usare sulle piante d’appartamento.

Qualunque cosa tu faccia, assicurati di non dar loro da mangiare troppo. Anche se è molto più difficile bruciare piante d’appartamento con fertilizzanti naturali, è ancora possibile per alcuni. Quindi utilizzare sempre i rapporti consigliati elencati sulla confezione.

Come fertilizzare le piante d’appartamento

Di seguito ti fornirò suggerimenti rapidi per l’utilizzo di tutti e tre i tipi di fertilizzante per piante d’appartamento (liquidi, granuli e punte). Queste sono solo linee guida generali, quindi assicurati di leggere l’etichetta per le istruzioni esatte.

  • Uso di fertilizzante liquido su piante d’appartamento – Mescola la quantità raccomandata di fertilizzante liquido nel tuo annaffiatoio. Quindi usalo per annaffiare le tue piante come faresti normalmente.
  • Alimentazione con granuli a lento rilascio – Cospargere la quantità raccomandata di granuli in modo uniforme sulla parte superiore del terreno, quindi utilizzare una forchetta per mescolarlo delicatamente. Innaffiare il terreno per attivare i granuli.
  • Aggiunta di bastoncini di fertilizzante nel terreno – Premere delicatamente il numero consigliato di bastoncini nel terreno, distanziandoli uniformemente attorno al bordo del contenitore. Spingili verso il basso di circa un pollice nel terreno. Quindi coprilo e aggiungi acqua per attivare le punte.

Domande frequenti sulla fertilizzazione delle piante da appartamento

In questa sezione risponderò ad alcune delle domande più frequenti sulla fertilizzazione delle piante d’appartamento. Se hai ancora una domanda dopo aver letto questa guida, chiedila nei commenti qui sotto. Sarò felice di risponderti appena possibile.

Il caffè è un buon fertilizzante per piante d’appartamento?

Non consiglio di usare caffè o fondi di caffè per fertilizzare le piante d’appartamento. Innanzitutto, il caffè è acido e la maggior parte delle piante d’appartamento preferisce il terreno alcalino.

In secondo luogo, i fondi di caffè si modellano molto rapidamente, il che fa crescere la muffa nel terreno. Sicuramente non vuoi che ciò accada a casa tua. Quindi, conserva i fondi di caffè per il bidone del compost.

Come faccio a sapere se le mie piante hanno bisogno di fertilizzante?

Se la tua pianta d’appartamento è molto lenta a crescere, sembra spenta o non fiorisce, questi sono segni sicuri che potrebbe usare del cibo vegetale. Dal momento che possono vivere nello stesso vaso per molti anni, è una buona idea concimare regolarmente le piante da interno, piuttosto che aspettare che la loro salute diminuisca.

La fertilizzazione delle piante d’appartamento è importante, ma non deve essere difficile. Ora che sai tutto al riguardo, vedrai quanto è facile. Assicurati solo di utilizzare fertilizzanti naturali e le tue piante da interno saranno felici e in salute a lungo termine.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come prendersi cura di una pianta di orchidee

Come sbarazzarsi di vermi di cavolo in modo organico