in

Come prendersi cura delle piante di Poinsettia

Le stelle di Natale sono la pianta d’appartamento ufficiale del Natale, ma lo sapevi che puoi farle crescere a lungo dopo le vacanze? In questa guida completa alla cura della stella di Natale imparerai tutto su di loro. Compresi suggerimenti dettagliati per la manutenzione, come risolvere problemi comuni, risposte alle domande frequenti e molto altro!

Le stelle di Natale sono simboli luminosi e belli delle festività natalizie. La loro semplice presenza in una stanza trasforma lo spazio in un luogo più festoso e allegro.

Dal reparto floreale dei negozi di alimentari, ai negozi di bricolage e ai garden center, sono prontamente disponibili per la vendita per tutto novembre e dicembre.

Sebbene siano comunemente vendute come piante da regalo per le vacanze, puoi farle crescere tutto l’anno. Sono abbastanza facili da curare e possono vivere per molti anni.

Di seguito ti mostrerò tutto ciò di cui hai bisogno su come coltivare piante di poinsettia durante le vacanze e oltre. Riceverai tantissime informazioni su di loro e imparerai di tutto, dall’irrigazione alla luce, all’umidità, al terreno, al rinvaso, ai fertilizzanti, facendoli diventare rossi ogni anno e altro ancora!

  • Informazioni sulle stelle di Natale
    • Tipi di stelle di Natale
    • Fiori
    • Tossicità
  • Come crescere
    • Robustezza
    • Al chiuso
    • All’aperto
  • Istruzioni dettagliate per la cura
    • Irrigazione
    • Umidità
    • Illuminazione
    • Suolo
    • Rinvaso
    • Fertilizzazione
    • Temperatura
    • Problemi di malattia
    • Controllo dei parassiti
  • Suggerimenti per la propagazione
  • Come farli diventare di nuovo rossi
  • Risoluzione dei problemi
  • Domande frequenti
    • Come riesci a far rifiorire una stella di Natale?
    • Le stelle di Natale tornano anno dopo anno?
    • Perché la mia stella di Natale non diventa rossa?
    • Le stelle di Natale amano il sole o l’ombra?

Informazioni sulle stelle di Natale

La stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) è un membro della famiglia del lattice ed è originaria del Messico e del Guatemala.

Nel loro habitat naturale, possono raggiungere un’altezza di 10 piedi. Nel clima ideale crescono selvaggiamente e molti le considerano erbacce.

La loro facilità di cura e manutenzione contribuisce alla loro popolarità. Le stelle di Natale sono un simbolo della stagione e una parte iconica della nostra cultura delle vacanze.

Tipi di stelle di Natale

Esistono centinaia di cultivar e varietà diverse di stelle di Natale. Tradizionalmente sono rossi e questo rimane il colore più popolare oggi sul mercato.

Ma di questi tempi puoi trovarli in rosso, rosa, salmone, bianco, screziato e persino viola. Questi colori brillanti non vengono naturalmente. I coltivatori in serra devono manipolare la luce per cambiare il loro fogliame verde naturale nel colore desiderato.

Anche le dimensioni di ciascuna varietà variano notevolmente. Durante le festività natalizie, puoi trovare stelle di Natale che crescono non più di 3-4 pollici di altezza. Mentre le piante più grandi e più consolidate sono solitamente alte diversi piedi.

Fiori di Poinsettia

Il normale periodo di fioritura delle stelle di Natale va da dicembre a gennaio, giusto in tempo per le vacanze.

Come consumatori, li vediamo solo quando fioriscono. I colori rosso, bianco, rosa e screziato delle foglie sono comunemente confusi per i fiori.

Tuttavia, i fiori sono in realtà le piccole strutture gialle senza pretese al centro del fogliame colorato. La parte appariscente della pianta che circonda queste fioriture poco appariscenti è tecnicamente chiamata brattee.

Tossicità della stella di Natale

È un’idea sbagliata comune che le stelle di Natale siano tossiche. Studi della Ohio State University hanno scoperto che un bambino di 50 libbre dovrebbe mangiare più di 500 foglie per provare il lieve effetto collaterale di un mal di stomaco.

Hanno un sapore terribile, con un forte sapore amaro. Data la quantità che dovrebbe essere ingerita per causare sintomi avversi, non rappresentano un rischio per la salute dei bambini o degli animali domestici.

Tuttavia, la linfa può essere irritante per la pelle, soprattutto per le persone con allergie al lattice. Quindi potresti voler stare attento con la linfa durante la potatura delle stelle di Natale.

Come coltivare le stelle di Natale

Prima di immergerci nelle istruzioni dettagliate per la cura della stella di Natale, è importante comprendere alcune cose chiave su dove coltivarle per avere il maggior successo possibile.

Resistenza delle stelle di Natale

Anche se sono vendute principalmente come piante da regalo per le vacanze, le stelle di Natale sono in realtà piante perenni tenere che sono resistenti nelle zone 11 o superiori.

Il fatto che siano il fiore ufficiale del Natale è molto ironico perché non tollerano il freddo. Quindi, a meno che tu non viva in una zona dove non fa mai freddo, dovrai coltivare stelle di Natale in casa.

Poinsettia Care al chiuso

Quando coltivi le stelle di Natale in casa, scegli un luogo in cui riceveranno una luce solare intensa e indiretta. La temperatura è molto importante e sono estremamente sensibili ai cambiamenti improvvisi. Quindi proteggili sempre da zone calde o fredde con correnti d’aria.

Inoltre, amano l’umidità, che può essere difficile da mantenere all’interno. Se la tua casa è estremamente secca, assicurati di mettere un umidificatore vicino a loro. Anche procurarti un monitor dell’umidità interna e un indicatore della temperatura ti aiuterà molto.

Sebbene possano crescere in casa tutto l’anno, trarranno beneficio dall’essere all’aperto durante l’estate. Se vuoi spostare il tuo all’aperto, attendi fino a quando non è costantemente sopra i 60 ° F in primavera.

Stelle di Natale in crescita all’esterno

All’aperto, preferiscono crescere in un luogo in ombra parziale. Un posto dove ottengono la luce del mattino e / o della sera, ma sono protetti dal caldo sole pomeridiano è l’ideale.

Scegli un punto abbastanza asciutto nel tuo giardino che abbia un terreno drenante veloce. Se il terreno del tuo giardino non è l’ideale, puoi modificarlo con sabbia grossolana, pomice o perlite per migliorare il drenaggio.

Se vivi in ​​un clima abbastanza caldo da far crescere le stelle di Natale all’aperto, assicurati di dare loro molto spazio. Ricorda, possono arrivare ad essere alti fino a 10 ′! Anche una corretta spaziatura è importante per consentire una buona circolazione dell’aria.

Requisiti per la cura e la crescita della stella di Natale

Nonostante le differenze di aspetto, tutte le varietà di stelle di Natale hanno gli stessi bisogni di base. Questa è un’ottima notizia, poiché rende molto più facile prendersi cura di loro!

Tieni presente che più grande è la pianta, più acqua richiederà. Altrimenti, la cura delle piante della stella di Natale è coerente tra dimensioni, varietà e cultivar.

Irrigazione

Probabilmente l’errore più grande che le persone commettono con la cura della stella di Natale (e la causa più comune di morte della pianta della stella di Natale) è l’irrigazione eccessiva. A loro non piace molta acqua.

Le stelle di Natale hanno bisogno di acqua costante, ma le loro radici non possono tollerare il terreno saturo. Quindi, è molto importante controllare sempre il terreno prima di aggiungere altra acqua.

Idealmente, dovresti lasciare asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, ma non lasciare che la pianta inizi ad appassire. Innaffia il terreno con modestia, circa ½ tazza ogni pochi giorni, a seconda delle loro dimensioni.

Assicurati di far scolare completamente l’eccesso dalla pentola e non lasciarlo mai immerso nell’acqua. Se hai difficoltà a farlo bene, allora ti consiglio di acquistare un misuratore di umidità del suolo economico per aiutarti.

Umidità

Anche se a loro non piace molta acqua, amano l’umidità elevata e odiano quando l’aria diventa troppo secca. Dato che in inverno è piuttosto secco all’interno di una casa standard, assicurati di fornire un’umidità extra.

Metti la tua stella di Natale su un vassoio di ciottoli pieno d’acqua (non lasciare mai che la pentola si sieda nell’acqua) o fai scorrere un umidificatore accanto ad essa. Non consiglio di nebulizzare le foglie, perché può causare problemi di malattia o muffa e brutte macchie fogliari.

Illuminazione

In generale, le stelle di Natale crescono meglio in presenza di luce solare intensa, filtrata o indiretta. Mettili vicino a una finestra esposta a sud dove riceveranno luce filtrata, o direttamente in una finestra esposta a est o ovest.

Saranno più sani e manterranno le loro brattee colorate più a lungo se ricevono 5-6 ore di luce solare indiretta ogni giorno. Assicurati solo di tenerli lontani dal sole diretto mentre fioriscono, per aiutare il colore a durare più a lungo.

Se noti che la tua stella di Natale sta iniziando a crescere con le gambe lunghe o sta raggiungendo la luce, spostala in un luogo più luminoso o aggiungi una luce crescente .

D’altra parte, se le foglie stanno diventando bianche o marroni croccanti, o la pianta sta cadendo, allora potrebbe prendere troppo sole o fa troppo caldo. In questo caso, spostalo in un punto più ombreggiato.

Requisiti del suolo

Non sono esigenti riguardo alla qualità del suolo, quindi non è necessario acquistare nulla di stravagante. Tuttavia, poiché l’irrigazione eccessiva è un grosso problema per le stelle di Natale, dovresti sempre coltivarle in una miscela di terreno a drenaggio rapido .

Sicuramente potresti usare un mix di invasatura standard se preferisci. Basta aggiungere un po ‘di perlite , sabbia grossolana o pomice alla miscela per migliorare il drenaggio.

Rinvaso

Il momento migliore per rinvasare le stelle di Natale è in primavera o all’inizio dell’estate, e così facendo ti aiuterà a innescare una nuova crescita fresca.

Alcune persone li rinvasano ogni anno come parte del processo per farli rifiorire. Anche se questo certamente non è richiesto, è qualcosa che puoi provare se non hai avuto successo nel farli diventare rossi.

Assicurati solo di utilizzare sempre un contenitore che abbia dei fori sul fondo per consentire un drenaggio adeguato. Puoi sempre lasciarlo cadere in un cache pot decorativo per vestirlo.

Fertilizzazione

È importante fertilizzare come parte della normale routine di cura della stella di Natale per mantenerli sani a lungo termine. Inizia a nutrirti in primavera e continua fino all’autunno.

Nutrili ogni due settimane con fertilizzante liquido o compost di tè (che puoi ottenere sotto forma di concentrato o bustine di tè ). Oppure aggiungi del fertilizzante a lenta cessione al terreno in primavera e un paio di volte durante l’estate.

Nutri la tua stella di Natale solo dalla primavera fino all’estate, fermandoti a novembre. Non concimateli mentre fioriscono.

Temperatura

Come ho già detto, le stelle di Natale non possono tollerare il freddo. Quindi, quando li acquisti per le vacanze, assicurati di avvolgerli bene prima di trasportarli in macchina al freddo.

Una volta portati a casa, assicurati che abbiano la giusta temperatura. Le piante di Poinsettia prosperano tra i 60 e gli 80 F. Fanno anche meglio quando fa leggermente più fresco (10-15F) di notte che di giorno.

Per ottenere i migliori risultati, non posizionarli dove incontreranno raffiche di aria fredda, come una porta che si apre verso l’esterno. Assicurati anche di tenerli lontani da fonti di calore, come caminetti, termosifoni o prese d’aria.

Problemi di malattia

Ci sono alcune malattie che comunemente infettano le piante della stella di Natale e possono causare gravi problemi. Le malattie includono l’antracnosi spot, che è un fungo che causa la formazione di lesioni bianche sugli steli.

Un’altra malattia fungina che li infetta è l’oidio. Sebbene non sia probabile che uccida la tua pianta, può influire negativamente sull’aspetto.

Il modo migliore per prevenire sia l’antracnosi che l’oidio è quello di annaffiare nella zona delle radici, invece che sopra la parte superiore del fogliame. Inoltre, assicurati che la tua stella di Natale non sia sovraffollata e riceva un flusso d’aria abbondante.

Controllo dei parassiti

Per la maggior parte, le stelle di Natale non hanno molti problemi con i parassiti degli insetti, ma a volte sono suscettibili a pochi.

Gli acari e le mosche bianche sono insetti nocivi che possono causare danni e di solito sono più preoccupanti per le piante da interno rispetto a quelle da esterno.

Entrambi questi parassiti si nutrono delle foglie. Gli acari di ragno fanno apparire la punteggiatura, insieme alla fettuccia. I sintomi delle mosche bianche sono lo sbiancamento o la clorosi delle foglie.

È meglio non spruzzare nulla sul fogliame. Quindi, se trovi insetti sulla tua stella di Natale, puoi pulire sia la parte superiore che quella inferiore delle foglie con un panno umido imbevuto di olio di neem .

Puoi anche provare a lavarli con acqua e sapone liquido delicato diluito . Ma assicurati di testarlo su alcune foglie prima di lavare l’intera pianta per evitare danni.

Suggerimenti per la propagazione della stella di Natale

Il modo più semplice per propagare le stelle di Natale è prendere talee da una pianta matura. Assicurati che le talee siano lunghe 4-5 pollici, con alcuni nodi fogliari su di esse.

Rimuovi le foglie inferiori e lascia che si asciughino fino a quando le ferite non si saranno esaurite. Quindi immergere l’estremità tagliata nell’ormone radicante e posizionare i gambi in una miscela di terreno sabbioso.

La chiave per far radicare le talee è mantenere il terreno sul lato asciutto e il livello di umidità alto. Questo è il più facile da fare durante l’estate.

Potresti anche coltivare stelle di Natale dai semi, il che in realtà è abbastanza facile. Tuttavia, ci vorrà molto tempo per ottenere una pianta sostanziale dai semi. Ma sarebbe divertente sperimentare!

Come trasformare di nuovo le stelle di Natale rosse

Di solito tengo le mie stelle di Natale dopo le vacanze. Le nuove brattee che emergono sono verdi e formano una pianta d’appartamento attraente.

È importante capire che se vuoi che diventino di nuovo rossi, non succederà senza il tuo aiuto. Anche se non è troppo difficile, ci vorrà sicuramente un po ‘di lavoro.

Quindi, dopo che ti sei goduto la tua stella di Natale per le vacanze, segui questi suggerimenti per provare a farli diventare rossi l’anno prossimo …

  • Quando i fiori cadono e il colore inizia a sbiadire, rallenta l’irrigazione e spostali al riparo dal sole.
  • In primavera, taglia gli steli della metà.
  • Dopo averlo tagliato, posizionalo in una finestra soleggiata, fornendogli acqua e fertilizzante regolarmente, come descritto sopra.
  • Una volta che la temperatura è costantemente superiore a 60 ° F, puoi spostarla all’aperto se lo desideri (questo è facoltativo).
  • Continua a potare la tua stella di Natale durante l’estate per incoraggiare la ramificazione e per evitare che cresca con le gambe lunghe.
  • Se metti la tua pianta all’esterno, riportala in casa prima che scenda sotto i 60 ° F in autunno.
  • Alla fine di settembre, dovrai iniziare a manipolare la luce, questo è il passaggio chiave per renderli nuovamente rossi. Avranno bisogno di 12-16 ore di oscurità completa ogni notte, quindi luce solare intensa durante il giorno.

Se ha funzionato, dopo 8-10 settimane, le brattee dovrebbero iniziare a diventare rosse. Una volta che ciò accade, spostalo in un punto in cui riceva 6-8 ore di luce filtrata e innaffia regolarmente.

Questo trattamento indurrà il cambiamento di colore delle brattee per dare alla stella di Natale il bel colore che tutti noi godiamo.

Risoluzione dei problemi di cura della stella di Natale

La parte più difficile della cura della stella di Natale è quando la tua pianta inizia ad avere problemi e non hai idea di come risolverlo. Quindi di seguito ho elencato alcuni dei problemi più comuni che potresti avere con il tuo, le probabili cause e le soluzioni.

  • Le foglie cadono – Comunemente causate da sbalzi di temperatura improvvisi o irrigazione impropria (troppo o troppo poco). Ma anche la caduta delle foglie fa parte del loro ciclo di vita naturale. È normale che le foglie inizino a cadere dopo che hanno finito di fiorire e iniziano il loro periodo di riposo.
  • Foglie cadenti – Di solito causate da un’irrigazione eccessiva o insufficiente o dall’esposizione a temperature o correnti d’aria estremamente calde o fredde. Controlla la temperatura del luogo e innaffia quando il pollice superiore del terreno è asciutto.
  • Macchie bianche – La maggior parte delle volte, le macchie bianche sulle foglie sono macchie d’acqua. Ma potrebbe anche essere causato da una malattia. Per evitare ciò, innaffia alla base della pianta, migliora la circolazione dell’aria, non appannarla e mantieni il fogliame sempre asciutto.
  • Foglie gialle – Questo è quasi sempre causato da un’irrigazione eccessiva. Lascia che il terreno si asciughi di più tra un’annaffiatura e l’altra, assicurati che la pentola abbia fori di drenaggio adeguati e che non si trovi mai nell’acqua.
  • Le foglie avvizziscono e muoiono – Probabilmente la più difficile da diagnosticare perché potrebbe essere causata da molte cose. Cambiamenti improvvisi di temperatura, fogliame costantemente bagnato, irrigazione impropria, funghi o malattie sono tutti probabili colpevoli.
  • Foglie verdi – È normale che il fogliame diventi verde dopo che la pianta ha finito di fiorire. E rimarranno così a meno che tu non faccia i passaggi precedenti per farli diventare di nuovo rossi.

Domande frequenti sulla cura delle piante della stella di Natale

In questa sezione risponderò ad alcune delle domande più frequenti sulla cura della stella di Natale. Se non trovi una risposta alla tua domanda qui, chiedila nei commenti qui sotto. Sarò felice di risponderti appena possibile.

Come riesci a far rifiorire una stella di Natale?

Per farli rifiorire, hanno bisogno di 12-16 ore di oscurità completa ogni notte per 8-10 settimane durante il tardo autunno e l’inizio dell’inverno (a partire da settembre).

E quando dico oscurità completa, intendo totalmente nero. Anche una luce minima dalla strada o una luce notturna potrebbe impedire loro di fiorire. Vedere la sezione XX sopra per i passaggi esatti da seguire.

Le stelle di Natale tornano anno dopo anno?

Sì, sono piante perenni tropicali che possono crescere per molti anni. Ma dovrai tenerli al chiuso durante l’inverno a meno che tu non viva in un clima molto caldo (zona 11 o superiore).

Perché la mia stella di Natale non diventa rossa?

Sfortunatamente, le stelle di Natale non diventano rosse da sole, dovrai lavorarci sopra. Hanno bisogno di un periodo di 8-10 settimane di oscurità totale per 12-16 ore ogni notte. Questo è l’unico modo in cui diventeranno di nuovo rossi.

Ci vuole un po ‘di lavoro di sicuro, ma non è terribilmente difficile una volta capito. Vedere la sezione XX sopra per i passaggi da seguire.

Le stelle di Natale amano il sole o l’ombra?

Preferiscono crescere in ombra parziale, dove sono protetti dal caldo sole pomeridiano. Un punto in cui ottengono il sole mattutino o la luce screziata tutto il giorno sarebbe l’ideale.

La cura della stella di Natale non è difficile una volta che sai come. Hanno solo bisogno di un po ‘di TLC in più per rifiorire e diventare di nuovo rossi. Quindi, dopo averle incorporate nell’arredamento della tua casa per le vacanze, assicurati di far crescere le tue stelle di Natale in modo da poterle godere anno dopo anno.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Foglio e guida di monitoraggio del raccolto in giardino gratuiti

Come tagliare l’erba come un professionista utilizzando modelli e tecniche di taglio del prato