in

Come prevenire l’esposizione alla muffa nera nella tua casa

Senza spore di muffa, non avremmo penicillina, formaggio Roquefort e terreno arricchito da muffe fogliari che avvantaggia giardinieri e agricoltori. Tuttavia, ci sono alcune muffe pericolose, come la muffa nera, che invadono le nostre case e spazi di lavoro e possono causare una serie di problemi di salute.

Una volta che la muffa nera ha preso piede in una casa, deve essere sradicata. E, usando estrema cautela e dispositivi di protezione, puoi rimuovere piccole aree da solo.

 Tuttavia, poiché cresce così rapidamente, la muffa nera di solito richiede un professionista autorizzato per rimuoverla in sicurezza da una casa.

Se l’infestazione da muffa nera copre 10 o più piedi quadrati, un professionista dovrebbe gestire la rimozione. La rimozione di grandi colonie di muffe richiede l’esposizione a sostanze chimiche pesanti e consente il corretto smaltimento dei materiali da costruzione infetti. I dipartimenti di sanità pubblica locali possono offrire consigli sul test della muffa e indirizzarti a un esperto di rimozione degli stampi.

Cos’è Black Mold?

Stachybotrys chartarum, più comunemente noto come muffa nera, appare come una colonia con una superficie viscida verde scuro o nera. Si trova più spesso in aree all’interno di una casa che sono state esposte a quantità eccessive di acqua e umidità per un lungo periodo di tempo.

Anche se non sempre facilmente visibile, la muffa nera può svilupparsi dietro pareti di lamiera e soffitti su infrastrutture in legno. S. chartarum produce micotossine o sostanze chimiche potenzialmente velenose. L’esposizione da contatto con la pelle, inalazione o ingestione può essere pericolosa per l’uomo e gli animali.

Poiché così tante muffe sembrano simili ed emettono un odore di muffa, l’unico modo per essere certi che la tua casa sia infestata da muffa nera è attraverso test professionali. Tuttavia, quasi tutti i tipi di muffa che crescono in grandi colonie in una casa hanno il potenziale per essere dannosi per il sistema respiratorio e dovrebbero essere rimossi, con misure adottate per prevenire la ricrescita.1

Come gestire l’esposizione alla muffa nera

Se hai scoperto la muffa nera nella tua casa, ci sono dei passi che puoi prendere per aiutare a limitare la tua esposizione fino a quando la colonia non viene pulita.


  1. Ferma la fonte di umidità

    Se la muffa cresce vicino a un lavandino, una vasca o un bagno che perde persistentemente, spegnere l’acqua o riparare la perdita. Coprire le perdite del tetto o della finestra con un telo di plastica fino a quando non possono essere riparate.


  2. Sigillare l’area infestata

    Se possibile, sigillare la parte della casa che ha muffa nera nastrando teli di plastica sopra le porte. Se la perdita è stata riparata e l’area è asciutta, spruzzare leggermente lo stampo con acqua per evitare che le spore diventino disperse nell’aria.


  3. Indossare una maschera

    Quando si entra in aree con muffa nera, indossare una maschera classificata per prevenire l’inalazione di spore di muffa e indumenti protettivi monouso o vestiti che possono essere lavati in acqua calda.


  4. Pulisci in modo sicuro

    Se stai pulendo tu stesso l’area infestata da muffe, usa le sostanze chimiche correttamente e pulisci l’ambiente circostante per prevenire la diffusione.


  5. Smaltire correttamente i materiali di pulizia

    Metti i prodotti per la pulizia, i dispositivi di protezione usa e getta e i teli di plastica in un sacchetto di plastica sigillato per impieghi gravosi in modo che le spore non viaggino in altre aree.

Come prevenire la crescita di muffa nera

Poiché le spore di muffa sono ovunque, anche in climi secchi, è possibile che una colonia di muffa nera o altre muffe tossiche si formi nella tua casa. Tuttavia, ci sono misure che puoi adottare per aiutare a prevenire la crescita di qualsiasi tipo di muffa indesiderata.


  1. Controllare i livelli di umidità

    La muffa ha bisogno di umidità per la crescita. Per evitare ciò, assicurati che il livello di umidità nella tua casa non superi mai il 60 percento.


  2. Ripara le perdite

    Solo una piccola perdita può far sì che legno, cartongesso, malta e altre superfici porose diventino un luogo gradito per la crescita della muffa. Riparare prontamente tubi, infissi, finestre e tetti che perdono.


  3. Mantieni asciutti tessuti e superfici

    Non lasciare mai cappotti, scarpe o asciugamani bagnati in un mucchio. Ci vogliono solo due giorni perché la muffa prenda piede, inizi a crescere e odori di muffa. Appendi i tuoi oggetti bagnati in modo che si asciughino più rapidamente.

    Assicurati di asciugare box doccia e vasche con un tergipavimento dopo ogni utilizzo. Risparmia lavori bagnati come lavare i pavimenti, pulire a vapore i tessuti o lavare le superfici per una giornata calda e ventilata in modo che le superfici si asciughino rapidamente.


  4. Migliora la ventilazione nella tua casa

    Assicurati di utilizzare ventilatori da bagno e da cucina durante la cottura per rimuovere il vapore e accelerare l’asciugatura. L’aggiunta di ventilatori a soffitto e ventilatori circolanti sono di grande aiuto quando l’umidità è elevata. Apri porte e finestre nei giorni asciutti e ventilati.

    Mancia

    Assicurati di aprire spesso anche piccoli spazi come gli armadi in modo che l’umidità possa fuoriuscire e assicurati che le prese d’aria HVAC non siano bloccate dai mobili.


  5. Utilizzare un deumidificatore

    Se l’umidità è elevata negli scantinati o nella lavanderia, utilizzare un deumidificatore per rimuovere l’umidità dall’aria. Assicurati di mantenere bene gli apparecchi e svuotare il cestino per la raccolta dell’acqua almeno ogni giorno.


  6. Controllo dei sistemi di canalizzazione e sfiato

    Dovresti sempre controllare e pulire i condotti HVAC e le canalizzazioni dell’asciugatrice almeno una volta all’anno per evitare intasamenti o perdite che consentono all’umidità di tornare in casa.


  7. Installare barriere all’umidità

    Le aree del seminterrato e gli spazi di scansione sono soggetti a umidità eccessiva. Installare barriere all’umidità dove necessario e utilizzare rivestimenti speciali per assicurarsi che l’umidità proveniente dalla terra non entri nello spazio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come rattoppare un materasso ad aria

Arredare casa con Gifta: tutti i vantaggi dei quadri canvas personalizzati