in

Come raccogliere e raccogliere i semi dal tuo giardino

Raccogliere semi dal tuo giardino non è solo divertente, è un ottimo modo per risparmiare un po ‘di soldi! In questo post ti mostrerò tutto ciò che devi sapere sulla raccolta dei semi, così avrai il miglior successo.

Uno dei modi migliori per risparmiare denaro nel tuo giardino è raccogliere i semi dalle tue piante esistenti.

Raccolgo più semi che posso dal mio giardino ogni anno. È un modo semplice e divertente per ottenere semi gratuiti da conservare anno dopo anno!

Inoltre, li uso per scambiare con altre varietà che non ho già, risparmiandomi ancora di più!

Raccogliere semi dal tuo giardino può sembrare noioso, ma è molto più facile e veloce di quanto potresti pensare.

Di seguito imparerai tutti i miei suggerimenti e trucchi che renderanno il processo senza intoppi e ti lasceranno molti semi vitali con il minimo sforzo.

Sommario

Cos’è la raccolta dei semi?

In poche parole, la raccolta dei semi è il processo di raccolta e conservazione dei semi. E non è qualcosa che può essere fatto solo dagli esperti o dalle grandi aziende.

Molti giardinieri domestici lo fanno per risparmiare denaro o mantenere le loro varietà preferite di anno in anno o addirittura tramandarle per generazioni.

Una volta che conosci le regole da seguire e le tecniche da usare per raccogliere i semi dal tuo giardino, diventerai un professionista in pochissimo tempo.

Tipi di semi da raccogliere

Prima di uscire e iniziare a raccogliere i semi, è importante capire che non tutti sono uguali.

Alcune piante non produrranno semi vitali, il che è una perdita di tempo. Mentre altri non cresceranno veri dal seme, lasciandoti con esemplari misteriosi.

Quindi, a meno che non ti piaccia sperimentare, è meglio raccogliere solo semi da piante che sono cimelio e / o impollinate.

Certamente potresti raccogliere semi da ibridi. Tuttavia, poiché sono un incrocio tra due genitori diversi, di solito non si ottiene la stessa varietà di quella da cui provengono i semi.

O peggio, potrebbero essere sterili. E non è nemmeno un problema solo con i semi prodotti commercialmente. L’impollinazione incrociata può avvenire anche in natura.

Mentre alcune piante si autoimpollinano, molte devono essere impollinate da altre. Quindi, a meno che tu non sia sicuro che il tuo fosse abbastanza lontano da altre varietà con cui potrebbe incrociarsi, potresti anche finire con un mistero.

Puoi ancora raccogliere semi da piante a impollinazione incrociata. Ma, se fossero impollinati da altre varietà (come la zucca incrociata con i cetrioli), potresti finire con qualcosa di molto diverso da quello che ti aspettavi.

I semi più facili da raccogliere per i principianti

Ora che abbiamo tolto di mezzo tutto il mumbo jumbo tecnico, passiamo alla parte divertente! Quali semi sono i più facili da raccogliere.

Se non hai mai raccolto semi dal giardino prima, inizia con le cose facili. Ecco un elenco di alcuni dei più facili per iniziare …

  • Verdure : fagioli , bietole, ravanelli , peperoni, piselli , spinaci, lattuga
  • Erbe aromatiche : coriandolo , basilico, aneto , anice, issopo, lavanda , senape, erba cipollina
  • Annuali : bocca di leone, petunia, cosmo, ricino , girasole, gloria mattutina, calendula, zinnia, nasturzio
  • Piante perenni – malvarosa, Susan dagli occhi neri, gaillardia, erbaccia farfalla , papaveri, fiore a palloncino, gaillardia, rudbeckia, fiore cono, lupino, euforbia, liatris, clematide
  • Tropicali – giglio di canna, plumeria, piante ragno , coleus, yucca, datura, ibisco

Dove si trovano i semi

Ci sono tre punti principali su una pianta in cui è possibile trovare i semi. Si troveranno dove una volta erano i fiori, contenuti all’interno di un baccello o all’interno del frutto.

Capolini spesi

Molti tipi di piante annuali, piante perenni, erbe e verdure produrranno semi all’interno di un capolino o sulla punta dello stelo dopo che i fiori cadono.

Questi tipi di semi sono generalmente abbastanza facili da individuare e sono i migliori per i principianti con cui iniziare.

Baccelli di semi

Alcune piante formano baccelli dopo che le fioriture svaniscono, che è dove si trovano i semi. Questi baccelli possono avere molte forme e dimensioni diverse.

Li troverai ovunque, dai minuscoli baccelli a forma di palla delle glorie mattutine, ai baccelli rotondi più grandi sui papaveri.

Ce ne sono anche di alieni, come quelli che si formano su bocche di leone e petunie. Questi possono essere molto più difficili da identificare e trovarli può richiedere un po ‘di pratica.

All’interno dei frutti

L’altro luogo comune in cui si trovano i semi è all’interno del frutto. Questi sono spesso i più difficili da raccogliere e possono richiedere un trattamento speciale per essere vitali.

Inoltre, alcuni tipi di verdure devono diventare eccessivamente maturi affinché i semi maturino e non saranno più commestibili. Il che significa che dovrai sacrificare parte del tuo raccolto per ottenere i semi.

Quando raccogliere i semi

Il tempismo è tutto per il successo con la raccolta dei semi. Se li raccogli troppo presto, potrebbero non essere abbastanza maturi per germogliare.

Ma se aspetti troppo a lungo, potrebbero cadere, essere mangiati dagli uccelli o soffiare via nel vento. Non c’è niente di più frustrante che rimanere con uno stelo o un baccello vuoto.

Non preoccuparti, una volta che avrai imparato a raccogliere i semi, sarai in grado di dire facilmente quando sono pronti per essere raccolti.

Come dire quando raccogliere i semi

In generale, saprai che i semi sono pronti quando il baccello o il capolino sono marroni e secchi. A volte il baccello si rompe e puoi vedere i semi fuoriuscire.

Se non sei sicuro che siano pronti per essere raccolti, probabilmente è meglio aspettare. Continua a controllare ogni giorno finché non vedi i semi.

Per quanto riguarda il periodo dell’anno … in generale, l’autunno è un ottimo periodo per raccogliere i semi. Tuttavia, molti tipi di piante le formano all’inizio della stagione, quindi di solito puoi iniziare a volte dall’inizio alla metà dell’estate.

Oh, e non devi nemmeno preoccuparti della temperatura. Puoi continuare a raccogliere semi finché il tempo collabora (anche con la neve!).

Metodi per la raccolta dei semi

Per i giardinieri domestici, ci sono due metodi principali per la raccolta dei semi. Puoi semplicemente ritagliare l’intero capolino, baccello o frutto e portarli all’interno. Oppure puoi raccogliere i singoli semi direttamente nel giardino.

Non c’è davvero nessuna risposta giusta o sbagliata qui. Molte volte dipende dal tipo di pianta, da dove si trovano i semi e da quale tecnica è più semplice per te.

Come raccogliere i semi dal tuo giardino

I passaggi effettivi da eseguire per la raccolta dei semi possono essere diversi, a seconda del tipo di pianta. Quindi, di seguito ti darò alcuni suggerimenti e passaggi rapidi su come recuperare i semi dal tuo giardino.

  • Contenitore di raccolta ( ciotola di plastica , secchio piccolo, sacchetto o sacchetto di carta )
  • Potatori affilati mini-snip (opzionale)

Raccolta di semi dai fiori

Le piante in fiore avranno semi in un baccello o proprio all’interno del fiore. In ogni caso, non li produrranno fino a quando i fiori non saranno sbiaditi e morti.

Quindi, se vuoi raccogliere semi dai fiori, non esagerare. Invece, lasciane alcuni sulla pianta e lascia che muoiano di nuovo. I pedali possono o non possono cadere, a seconda della specie.

Ecco i passaggi rapidi su come raccogliere i semi dai fiori …

  • Aspetta che la testa o il baccello del seme siano marroni e completamente asciutti, alcuni potrebbero persino aprirsi.
  • Clip fuori l’intera cosa con potatori taglienti , e rilasciarlo in una piccola ciotola di plastica , secchio, baggie , o un sacchetto di carta .
  • Copri il contenitore o piega la parte superiore del sacchetto, quindi agitalo per rilasciare i semi.
  • In alternativa puoi pizzicare i semi dai baccelli o dai capolini e lasciarli cadere nel tuo contenitore.

Raccolta Di Semi Da Frutta E Verdura

Alcune verdure hanno semi all’interno del frutto, come zucca, cetrioli, pomodori, fagioli e piselli.

Altri li formeranno dopo che la pianta è stata imbullonata (fiorita), come nel caso delle verdure a foglia verde, delle radici e delle crocifere.

Nella maggior parte dei casi, i semi non saranno vitali fino a quando la verdura non sarà più commestibile. Ma alcuni possono essere salvati dai frutti maturi prima di mangiarli.

Ecco i passaggi rapidi per raccogliere i semi dalle verdure …

  • Taglia il frutto, il baccello o le teste dei semi dal gambo e portali all’interno.
  • Taglialo o aprilo per recuperare i semi.
  • In alternativa, potresti rompere i baccelli o pizzicare i semi dalla pianta e lasciarli cadere nel contenitore di raccolta.

Raccolta di semi di erbe

Per produrre i semi, le erbe devono germogliare o fiorire. Alcuni non saranno più commestibili dopo aver iniziato a scappare. Ma altri puoi continuare a goderteli anche dopo la fioritura.

Il processo di raccolta dei semi di erbe è simile ad altre piante in fiore. Taglia semplicemente il fiore morto o pizzica i semi dalla parte superiore dello stelo.

Cosa fare con i semi dopo la raccolta

Una volta che hai finito di raccogliere tutti i semi che desideri, è importante pulirli correttamente e lasciarli asciugare completamente prima di riporli.

Separandoli dalla pula

La pula è il materiale vegetale extra che tende ad essere incluso quando raccogli i semi. Questo di solito consiste in pezzi di gambo, fiore e / o baccello.

Se i semi si trovano all’interno del frutto, a volte c’è un rivestimento in gel attorno a loro, che deve essere rimosso.

Essiccare i semi dopo averli raccolti

Distribuisci i semi su un tovagliolo di carta , uno schermo o un giornale e lasciali asciugare completamente. Non lasciarli riposare nel sacchetto o nel contenitore di plastica, altrimenti potrebbero ammuffire.

Più grande è il seme, più tempo ci vorrà per asciugare. Se erano bagnati quando li hai raccolti, o all’interno del frutto, impiegheranno anche più tempo ad asciugarsi.

Per assicurarti che siano completamente asciutti, lasciali riposare per almeno un mese.

Come salvare i semi per il prossimo anno

Una volta che i semi raccolti sono asciutti, puoi conservarli in plastica, vetro o carta. Mi piace mettere i miei in piccoli contenitori o buste per monete , e poi tenerli in una scatola di plastica più grande .

Se vuoi organizzare meglio i tuoi, mettili in fogli tascabili e conservali in un raccoglitore a 3 anelli . Oppure organizza le tue buste in una graziosa scatola .

Scopri tutto su come conservare i semi nel modo giusto in questa guida dettagliata .

La raccolta dei semi è divertente, semplice e un ottimo modo per risparmiare denaro. Inoltre potrai coltivare gratuitamente le tue piante preferite di anno in anno.

Se vuoi imparare tutto ciò che devi sapere su come coltivare qualsiasi tipo di seme desideri, dovresti seguire il mio corso iniziale di semi ! È un corso online completo che ti mostra esattamente come avviare i tuoi semi, passo dopo passo! Iscriviti e inizia subito !

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come coltivare e prendersi cura delle piante di aloe vera

Come Fare Il Pesto Di Basilico Usando Il Basilico Fresco Giardino