in

Come rinvasare le piantine in contenitori più grandi

Il rinvaso delle piantine è importante per far crescere piante forti per il tuo giardino. In questo post parlerò dei benefici e ti dirò quando mettere le piantine nei vasi. Ti mostrerò anche i migliori tipi di contenitori e terreno da usare e ti fornirò istruzioni dettagliate su come piantare le piantine.

Il rinvaso delle piantine è eccitante perché significa che le tue piante stanno crescendo! Spostarli in vasi più grandi significa piante più grandi e più sane per il tuo giardino!

Questo non è un passaggio obbligatorio per il successo della cura della piantina . Molte piantine cresceranno bene senza essere rinvasate.

Ma possono iniziare a soffrire se vengono lasciati legati al vaso in quelle minuscole cellule seme per troppo tempo, il che può arrestare la loro crescita. È importante imparare i segni a cui prestare attenzione, così saprai esattamente quando spostare la piantina in vasi più grandi.

Ecco cosa troverai nella guida al rinvaso delle piantine. Puoi fare clic sui collegamenti per saltare avanti o semplicemente continuare a leggere per imparare tutto ciò che devi sapere!

  • Le piantine devono essere rinvasate?
  • Vantaggi del rinvaso delle piantine
  • Quando rinvasare le piantine
  • Miglior terreno per piantine
  • Tipi di contenitori per piantine
  • Come rinvasare le piantine
    • Forniture necessarie
    • Passaggi per rinvasare le piantine
  • Prendersi cura di piantine appena conservate in vaso

Le piantine hanno davvero bisogno di essere rinvasate?

La risposta breve è No. Non tutte le piantine devono essere rinvasate. L’invasatura delle piantine è un passaggio facoltativo e non è richiesto per ogni pianta.

In effetti, dovresti mettere in vaso le piantine solo se ne hanno bisogno. Non tentare di rinvasare piantine minuscole o immature (ad esempio: piantine che non hanno una crescita eccessiva o che non hanno ancora fatto crescere le foglie vere).

Alcune piantine andranno benissimo a rimanere nei vassoi dei semi fino a quando non le sposterai fuori. Ma altri soffriranno se lasciati legati al vaso in quelle minuscole cellule seme per troppo tempo.

Più grande è il seme, più è probabile che dovrai metterlo in vaso. Le piantine che iniziano come minuscoli semi potrebbero non richiedere il rinvaso.

D’altra parte, le piantine grandi cresceranno meglio se vengono spostate in contenitori più grandi man mano che maturano.

Vantaggi del rinvaso delle piantine

Ci sono molti vantaggi nell’invasare le piantine ed è un ottimo modo per assicurarti che le tue piantine crescano forti e rimangano in salute.

L’invasatura delle piantine dà loro più spazio per crescere e maturare. Se le piantine sono legate in vaso in quei piccoli vassoi per troppo tempo, può arrestarne la crescita.

Piantare piantine in vasi darà loro anche molto spazio per maturare in piccole piante quando saranno pronte per essere piantate in giardino. Questo dà loro molte più possibilità di successo!

Le piantine che crescono nei loro vasi aiuteranno anche ad aumentare il flusso d’aria, il che riduce il rischio di crescita di muffe . Inoltre, non saranno in competizione tra loro per la luce e il fertilizzante una volta che saranno fuori dai vassoi dei semi.

Quando rinvasare le piantine

Allora come fai a sapere quando mettere in vaso le piantine? Ci sono diversi segnali a cui prestare attenzione in modo da sapere esattamente quando spostare le piantine in un vaso più grande.

È ora di mettere in vaso le piantine quando …

  • sono diventati alti il ​​doppio dell’altezza del contenitore in cui si trovano
  • ci sono molte radici che crescono dal fondo delle cellule del seme (cioè: sono legate al vaso)
  • hanno smesso di ingrandirsi o la loro crescita è stentata
  • il terreno si asciuga così rapidamente che devi innaffiare i vassoi ogni giorno (o più!)

Miglior terriccio per piantine

Quando si tratta del tipo di terreno da utilizzare per l’invasatura delle piantine, hai delle scelte. Non devi acquistare alcun terriccio speciale per piantine, puoi usare quello che hai a portata di mano.

Il terreno di partenza del seme avanzato funziona alla grande, oppure puoi mescolarne un lotto se hai le scorte a portata di mano. Puoi anche usare un normale terriccio .

Assicurati solo che il terreno che scegli non sia troppo pesante (e non usare mai il terreno del giardino!). È meglio rinvasare le piantine usando una miscela leggera senza suolo in modo che le loro radici possano crescere facilmente.

Inoltre, non utilizzare alcun tipo di terreno contenente fertilizzante, perché può danneggiare le piantine sensibili.

Diversi tipi di contenitori per piantine

Quando si tratta di scegliere il miglior tipo di contenitore da utilizzare per l’invasatura delle piantine, ci sono alcune cose da tenere a mente.

Scegli un contenitore che sia circa il doppio delle dimensioni delle cellule del seme (un vaso da 3-4 pollici di solito funziona alla grande). E assicurati sempre che tutti i contenitori di plastica che scegli di utilizzare abbiano fori di drenaggio sul fondo (o fai i fori tu stesso).

Ad un livello molto alto, ci sono fondamentalmente due tipi di contenitori che potresti usare per piantare piantine: vasi non piantabili o vasi piantabili …

Questi tipi di vasi sono generalmente realizzati in plastica. Puoi riutilizzarne alcuni anno dopo anno, mentre altri ne crei tu stesso con materiali riciclati. Alcuni esempi:

  • Vasi da vivaio in plastica riutilizzabili
  • Bicchieri di plastica
  • Contenitori per yogurt
  • Metà inferiore delle bottiglie d’acqua in plastica
  • Altri piccoli contenitori di plastica che puoi trovare nel tuo cestino

I vasi piantabili sono realizzati con materiali biodegradabili e puoi piantarli direttamente in giardino. Ecco alcuni esempi di ciascuno:

  • Vasi in fibra di cocco
  • Vasi di carta riciclata
  • Pentole di torba
  • Contenitori realizzati con altri materiali organici (come i vasi per letame di mucca !)
  • Porta giornali fai da te

Come rinvasare le piantine passo dopo passo

Dopo aver determinato quale delle tue piantine deve essere rinvasata, è il momento di prepararle per il loro grande trasferimento. Per renderlo più facile su di loro (e su di te), innaffia le tue piantine diverse ore prima di metterle in vaso.

Una zolla umida si terrà insieme meglio di una secca, rendendola più facile. Assicurarti che le tue piantine siano ben idratate ridurrà anche il rischio di shock da trapianto.

Segui queste semplici istruzioni passo passo per rinvasare le piantine in contenitori più grandi …

Forniture necessarie per l’invasatura delle piantine

Non hai bisogno di molte scorte per l’invasatura delle piantine. Diamine, potresti già avere molti di questi oggetti in giro per casa. Ecco di cosa avrai bisogno …

  • Piantine
  • Pentole
  • Terriccio
  • Cazzuola o cucchiaio
  • Vassoio per vasi (opzionale)
  • Vassoio per piantine dopo l’invasatura
  • Etichette o marcatori per piante

Passaggi per rinvasare le piantine

Prima di iniziare a rinvasare le piantine, potresti stendere un asciugamano o un grande lenzuolo per raccogliere qualsiasi disordine e rendere facile la pulizia.

Passaggio 1: riunisci le tue cose – È meglio avere tutto pronto prima di iniziare.

Quando ho un mucchio di piantine da sistemare, utilizzo un metodo a catena di montaggio. Riempio ogni contenitore con circa un pollice di terriccio , quindi li allineo per prepararli.

Passaggio 2: rimuovere le piantine dalla cellula del seme – La chiave di questo passaggio è essere gentili e prenderlo lentamente. Inizia mettendo le dita su entrambi i lati dello stelo, quindi capovolgi la cellula del seme. Spremi il fondo di una cella fino a quando la piantina non si stacca.

Assicurati di non tirare o afferrare la piantina dal gambo per rimuoverla. Se hai problemi, puoi usare un cucchiaio, un coltello da burro o una spatola sottile per far uscire le piantine dalla cella.

Passaggio 3: raddrizza le radici della piantina – Se le radici della piantina crescono in uno schema circolare o sono strettamente legate alle radici, separale delicatamente per raddrizzarle. Fare attenzione a non rompere le radici durante il processo.

Se in una cellula cresce più di una piantina, separa delicatamente le radici per separarle. È importante piantare ogni piantina nel proprio vaso.

Saranno troppo affollati e non avranno abbastanza spazio per crescere se non li separerai.

Passaggio 4: riempire il vaso di terra – Posizionare la piantina nella pentola alla stessa profondità in cui stava crescendo nella cellula del seme (cioè: non seppellire il gambo). Mentre lavori per riempire la pentola, impacchetta leggermente il terreno attorno alla zolla delle piantine con le dita.

Passaggio 5: aggiungi un’etichetta della pianta – L’aggiunta di un’etichetta della pianta a ogni vaso ti aiuterà a identificare le tue piantine in un secondo momento. Se non hai le etichette delle piante, puoi scrivere sul lato dei vasi piantabili con un pennarello o un pennarello .

Oppure metti un pezzo di nastro adesivo sui contenitori di plastica e scrivici sopra (mi piace usare il nastro adesivo perché è facile da rimuovere in seguito).

Passaggio 6: innaffia le piantine – Innaffia delicatamente ciascuna di esse. È normale che lo sporco si depositi dopo averle innaffiate. Se ciò accade, aggiungine semplicemente un po ‘di più per completarli.

Prendersi cura di piantine appena rinvasate

Una volta che hai messo in vaso le tue piantine, c’è la possibilità che rimangano sotto shock. Ciò significa che potrebbero abbassarsi per alcuni giorni dopo essere stati rinvasati. Non farti prendere dal panico se questo accade! È comune e risolvibile.

Mettili sotto le luci, mantieni il terreno costantemente umido e mantieni la concimazione fino a quando non si riprendono. Dovrebbero ricomparire e apparire di nuovo sani in pochi giorni.

Il rinvaso delle piantine è un modo meraviglioso per assicurarti di coltivare piantine forti e sane per il tuo giardino. Una volta appresi i segni da tenere d’occhio, saprai quali piantine devono essere conservate in vaso e esattamente quando spostare le piantine in vasi più grandi.

Se sei stanco di lottare per imparare a coltivare semi per tentativi ed errori, allora dovresti seguire il mio corso iniziale di semi online ! È un corso online divertente e di autoapprendimento che ti insegnerà tutto ciò che devi sapere per coltivare piantine fantastiche per il tuo giardino. Iscriviti e inizia oggi !

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come proteggere le piante dai danni del gelo

Come addestrare le viti a crescere verticalmente