in

Come usare l’autopulizia su un forno

Una delle faccende più temute in cucina è la pulizia del forno, in particolare un forno che è stato trascurato dopo diverse bolliture e fuoriuscite. Ma sei fortunato se hai un forno con una funzione di autopulizia. L’utilizzo del ciclo di pulizia automatica è semplice: tutto ciò che serve è una piccola quantità di tempo di preparazione, un po ‘di pazienza e una rapida pulizia finale.

Cos’è l’autopulizia su un forno?

Il ciclo autopulente utilizza calore estremamente elevato (circa 880 gradi F.) per decomporre residui di cibo e oli. Il terreno viene ridotto in cenere che si rimuove quando il ciclo è completo. Il forno viene bloccato durante la pulizia, che dura da due a cinque ore, a seconda del livello del terreno e del modello del forno.

Quanto spesso utilizzare il ciclo di forno autopulente

In genere, la raccomandazione per l’esecuzione del ciclo di auto-pulizia è ogni sei mesi, al massimo. La frequenza con cui è necessario utilizzarlo dipende dalla frequenza di utilizzo del forno e dalle abitudini di cottura e pulizia.

Prima di iniziare

Consulta sempre la guida all’uso e alla cura del tuo modello di forno. Se hai perso il manuale operativo, la maggior parte sono disponibili online dal produttore. I cicli di autopulizia possono durare da una a cinque ore, quindi pianifica di fare la pulizia durante i periodi in cui non avrai bisogno del forno. La porta del forno si bloccherà. Non tentare di interrompere il ciclo una volta iniziato o aprire la porta fino al completamento del ciclo.

A causa dell’alta temperatura, il ciclo autopulente produce fumo e fumi mentre incenerisce il terreno nel forno. È importante mantenere la cucina ben ventilata durante il processo per aiutare a eliminare fumo e odori. Non bloccare le bocchette del forno in modo che l’aria possa muoversi liberamente.

AVVERTIMENTO

Alcuni uccelli sono estremamente sensibili ai fumi rilasciati durante un ciclo di autopulizia.1 Dovrebbero essere rimossi dalla stanza e collocati in uno spazio ben ventilato. Il ciclo autopulente produce COV, che possono anche causare problemi alle persone con sensibilità, allergie e problemi respiratori tra cui la BPCO.

Di cosa avrai bisogno

Attrezzature / Strumenti

  • Panno in microfibra
  • Spugna lava
  • Grande lavandino

Materiali

  • Detersivo per piatti

Disposizioni


  1. Pulisci il forno

    Assicurati che non ci sia nulla – foglio di biscotti, teglia per polli da carne, foglio di alluminio, sonda di temperatura – rimasto nel forno. Controllare il manuale operativo per assicurarsi che i rack siano autopulibili. La maggior parte dei rack, in particolare i rack a teel in acciaio inossidabile, deve essere rimossa prima di utilizzare la funzione di pulizia automatica.

    Poiché il ciclo autopulente scarica attraverso una presa d’aria sul piano cottura, dovresti anche rimuovere qualsiasi cosa sopra, come i contenitori delle spezie se li riponi sulla sporgenza sopra la stufa e i quadranti del forno o i sottopentola tenuti sul piano cottura. Se appendi asciugamani o guanti da forno dalla porta del forno, rimuovi anche quelli.


  2. Pulire il sigillo della porta

    Immergere un panno in microfibra privo di lanugine in acqua tiepida e strizzare fino a quando non è umido. Pulire il bordo interno della porta del forno e intorno al telaio della porta per rimuovere eventuali briciole o sporco che potrebbero impedire una buona tenuta. Fare attenzione a non spostare o piegare la guarnizione intorno alla porta.


  3. Aumentare la ventilazione in cucina

    Per aiutare a rimuovere il calore e i fumi in eccesso, accendere la cappa aspirante per aumentare la ventilazione in cucina. Apri le finestre e accendi le ventole, se possibile.


  4. Blocca la porta e seleziona il ciclo

    La maggior parte delle porte del forno si blocca automaticamente quando si seleziona il ciclo di autopulizia. In caso contrario, bloccalo manualmente. Selezionare il ciclo di pulizia automatica sul pannello di controllo e lasciarlo funzionare.


  5. Pulire via i residui

    La porta del forno non si sblocca fino a quando la temperatura interna non è scesa a un livello di sicurezza. Quando il ciclo è completo, apri lo sportello e utilizza un panno in microfibra umido per rimuovere il residuo cinereo che rimane sui lati e sul fondo del forno.


  6. Rimontare il forno

    Pulire le griglie del forno che sono state rimosse dal forno lavandole in acqua calda e sapone con una spugna per lavaggio. Risciacquare, asciugare e sostituire i rack. Il forno è pronto all’uso.


  7. Pulire l’esterno del forno

    Ora che l’interno del forno è pulito, è un buon momento per pulire l’esterno della porta e il pannello di controllo. Il modo in cui si pulisce dipende dal tipo di superficie, ma la maggior parte può essere pulita con un asciugamano in microfibra immerso in acqua calda e sapone. Pulire le superfici e quindi asciugare con un asciugamano fresco.

Suggerimenti per ottenere i migliori risultati da un forno autopulente

  • Pulire le fuoriuscite non appena il forno è abbastanza fresco da pulire in sicurezza.
  • Non utilizzare alcun tipo di detergente per forno commerciale contemporaneamente al ciclo di autopulizia.
  • Non lasciare stoviglie, rivestimenti per forni o utensili nel forno durante l’autopulizia.
  • Controllare il manuale operativo per istruzioni su come pulire le griglie del forno. La maggior parte dovrebbe essere rimossa durante il ciclo di autopulizia.
  • Esegui il ciclo autopulente prima che i livelli del suolo siano pesanti. È quasi impossibile per la funzione autopulente rimuovere spessi strati di cibo bruciato in un unico processo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come rimuovere i residui di adesivi dalla plastica

Come sbarazzarsi degli acari della polvere in un materasso