in

Cosa fare quando il campanello smette di funzionare

Non perdere un’altra consegna importante o un caro ospite! Risolvi questi problemi comuni per riportare il tuo campanello in condizioni di lavoro.

Ding Dong! I tuoi ospiti sono arrivati per cena e drink. Ma se il tuo campanello smette di funzionare, potresti lasciare i tuoi invitati al freddo – estremamente frustrante sia per te che per i tuoi ospiti. E se non sono previsti visitatori, è un servizio di consegna. Un campanello malfunzionante potrebbe farti perdere FedEx o lasciarti con pacchi di valore semplicemente seduto lì, fuori dalla tua porta di casa, affinché chiunque possa afferrarlo.

I campanelli sono spesso dati per scontati, perché queste unità durevoli possono durare 10 anni, 15 anni o più senza mai subire un problema tecnico. Ma una posizione all’aperto significa che questi dispositivi elettrici sono esposti a tutti gli elementi: luce solare bollente, pioggia, neve, nevischio e vento, solo per citarne alcuni. Ognuna o una combinazione di queste forze naturali può causare un declino funzionale o un fallimento totale. Prima di chiamare un appaltatore e sostituire l’intero sistema di campanello, una proposta costosa, dedica qualche minuto alla risoluzione di alcuni dei problemi più comuni.

Potenziale problema n. 1: il pulsante

A volte, un blocco fisico, come uno zoccolo di sporcizia sospesa nell’aria o nidi di ragno, può impedire il funzionamento del pulsante del campanello. Premere il pulsante con forza per vedere se si muove; se è bloccato, pulire bene con un panno pulito imbevuto di alcol denaturato o spruzzare con un po ‘di WD-40 per rimuovere eventuali detriti. Se il tuo pulsante si muove liberamente, fai un ulteriore passo avanti per provare a confermare o escludere questa potenziale fonte del problema. Premere di nuovo il pulsante, questa volta ascoltando un ronzio basso. Nessun ronzio non va bene; sostituire il pulsante appena possibile.

Un suggerimento utile: porta con te il vecchio pulsante in negozio, in modo da poter acquistare un sostituto delle stesse dimensioni dell’originale, in questo modo non dovrai sostituire il pannello dei pulsanti.

Potenziale problema n. 2: la scatola del carillon

Se la pressione del pulsante non è la radice del problema, il malfunzionamento potrebbe provenire dall’interno dell’unità, l’unità che produce il suono o la melodia: il carillon all’interno della casa . Per determinare se la scatola è danneggiata, rimuoverla prima dalla sua staffa di montaggio sulla parete. Togliere la copertura decorativa, individuare i due fili che vanno all’unità e collegare i cavi di un voltmetro a ciascun filo. Quindi chiedi a un pratico assistente di premere il pulsante del campanello: se il voltmetro registra un segnale, significa che il carillon riceve elettricità ma non funziona suonando. Se nessun segnale viene registrato sul voltmetro, significa che c’è un problema con il cablaggio alla scatola o al trasformatore (vedi sotto).

Una scatola del cicalino è piena di circuiti elettronici, quindi la riparazione di uno richiede in genere un tecnico esperto. Spesso, il piano più veloce, più facile e più conveniente è acquistare del tutto un nuovo carillon. Le opzioni oggi sul mercato sono apparentemente infinite, con suoni che vanno da toni semplici a melodie riconoscibili. Una volta trovato il sostituto, aggancia semplicemente i due fili (che hai già scollegato dall’originale per testare) e monta il nuovo cicalino sul muro – in alcuni casi, potresti dover sostituire anche le staffe di montaggio.

Potenziale problema n. 3: il trasformatore

Nella maggior parte di questi casi, è possibile risolvere i problemi di un campanello senza spegnere l’alimentazione principale, poiché i campanelli funzionano a bassissima tensione. L’unica eccezione è quando è necessario testare il trasformatore, che generalmente si trova all’interno o vicino alla scatola del cicalino. Interrompere l’alimentazione prima di iniziare, quindi eseguire un’ispezione visiva per cercare eventuali collegamenti allentati o fili completamente scollegati. I fili possono essere contrassegnati con “F” per la parte anteriore, “R” per la parte posteriore e “T” per il trasformatore. Se nessun filo è allentato, è necessario controllare il trasformatore utilizzando un voltmetro: collegare i cavi del voltmetro ai due terminali del trasformatore. Un trasformatore correttamente funzionante mostrerà una lettura del contatore che corrisponde alla tensione secondaria come indicato su di esso. Se la lettura del contatore è superiore, indica che il trasformatore è difettoso e deve essere sostituito. Una lettura bassa, tuttavia, potrebbe essere necessario solo un secondo test. Prova a cambiare l’intervallo di tensione sul voltmetro; se le letture ancora non corrispondono, sostituire il trasformatore. Potresti volere chiama un professionista per questo tipo di riparazione.

Potenziale problema n. 4: cablaggio difettoso

A volte il problema potrebbe essere il cablaggio tra il pulsante del campanello e la scatola del cicalino. Potrebbe essere stato esposto all’acqua; danneggiato dai roditori; o semplicemente diventare piegato, attorcigliato o sfilacciato. Inizia controllando i due fili collegati al pulsante: se sono sfilacciati o allentati, unisci una nuova sezione di filo e ricollegali al pulsante. Fai lo stesso con i fili collegati alla scatola del cicalino. Se il problema è un isolamento danneggiato sui fili, è possibile ripararli con un po ‘di nastro isolante.

Per testare il cablaggio tra la scatola del cicalino e il campanello, scollegare i fili dal cicalino e collegarli al voltmetro. Chiedi a un amico o un familiare di premere il pulsante mentre controlli lo strumento per un segnale. Se non viene registrato nulla, potrebbe essere necessario eseguire nuovi cavi, anche in questo caso potrebbe essere un lavoro per un professionista.

Considera l’idea di utilizzare il wireless se non ti senti a tuo agio a sostituire il cablaggio e preferisci non chiamare un appaltatore. Sul mercato oggi esistono numerosi sistemi wireless, in crescita in numero e popolarità sin dal loro avvento negli anni ’90. Utilizzando le onde radio anziché il cablaggio fisico per collegare il pulsante alla scatola del cicalino, questi sistemi alimentati a batteria sono estremamente da installare e sostituire.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Dove abita Linus, re di Radio Deejay

In che modo i lucernari innovativi portano a bollette più basse?