in

Cosa farebbe Bob? Riparazione di una porta che si attacca

Le porte in legno possono essere appiccicose, ma la riparazione non deve esserlo. Se ultimamente le tue porte sono state un po ‘capricciose, prova una di queste soluzioni per farle riaprire liberamente.

A casa mia, molte delle nostre porte in legno continuano a bloccarsi. Ho provato la cera di candela e mi sono assicurato che tutte le viti nel telaio della porta siano ben strette, ma le porte sono ancora attaccate. Qualche consiglio su come riparare una porta che si blocca sarebbe molto apprezzato. Grazie!

In una situazione come questa, a volte la colpa è della porta stessa. Nel tempo, i giunti di una porta in legno si rilassano, provocando il cedimento della struttura e l’adesione allo stipite. Una causa più comune è un cardine o una contropiastra che si è allentata. Ma hai detto che le viti sono strette, presumibilmente sia nella porta che nello stipite. Quindi, sebbene un hardware guasto sia in genere la prima cosa da controllare quando una porta si blocca, questa non sembra essere la causa della tua situazione. Suppongo che il problema sia l’umidità.

Le porte di solito si bloccano in estate, quando l’umidità relativa è alta.

L’umidità espande il legno, rendendo le porte troppo strette nei loro telai. In inverno, i livelli di umidità sono generalmente inferiori, perché l’aria più fresca non può trattenere la stessa quantità di umidità. Se hai più fortuna con queste porte nei mesi più freddi, è semplicemente perché i fattori ambientali non le fanno gonfiare.

Utilizzare un igrometro per determinare se l’umidità potrebbe essere il problema.

Quello che dovresti fare è acquistare un igrometro ( vedi esempio su Amazon ) e prendere una lettura dell’umidità relativa all’interno.

Le cause comuni di elevata umidità includono scantinati bagnati e uso improprio delle prese d’aria del bagno o della cucina durante il bagno o la cucina, rispettivamente. Se ti capita di avere molte piante d’appartamento, anche questo potrebbe aumentare l’umidità, in particolare in combinazione con altri fattori.

Quindi controlla la lettura dell’igrometro e se la lettura supera il 70 percento, c’è la tua spiegazione. Abbassa l’umidità e probabilmente scoprirai che quelle fastidiose porte finalmente si aprono da sole. Se la riduzione dell’umidità non è nelle carte, puoi sempre tagliare il pannello della porta.

Se necessario, tagliare il pannello della porta per adattarlo meglio al telaio della porta.

Concentrati sul limite del problema, quello che sfrega contro lo stipite; di solito puoi identificarlo dalla finitura usurata. In definitiva, lo spazio lasciato tra la porta e lo stipite dovrebbe essere largo circa 1/8 di pollice, o più o meno lo spessore di un nichel.

Segui questi passi:

  1. Come prova, aprire e chiudere la porta con l’obiettivo di identificare l’area precisa in cui si è verificato il problema. Usa una matita appuntita o un compasso da falegname per segnare il pannello dove sfrega contro il lato o la parte superiore dello stipite. Dopo aver tracciato una linea sulla porta, procedi a toglierla dai cardini e portala da qualche parte in cui ti senti a tuo agio sollevando un po ‘di segatura.
  2. Quindi, usa una pialla a mano , una pialla elettrica o una levigatrice a nastro per radere il materiale in eccesso. Rimuovere solo il minimo necessario per la chiusura della porta. (Quando il pannello si restringe in inverno, non vuoi che ci sia un grande spazio tra la porta e lo stipite.) Ora rimetti a posto la porta e controlla che si adatti. Una certa quantità di tentativi ed errori è quasi inevitabile con questo compito, anche per le persone che l’hanno già fatto. Potrebbe essere necessario rimuovere di nuovo la porta per levigare un po ‘di più. Continua finché non sei soddisfatto.
  3. Una volta che la porta si adatta bene e sei riuscito a ottenere una rivelazione di circa 1/8 di pollice, sei pronto per rifinire la parte della porta che hai piallato. Puoi rimuovere la porta o finirla a posto, ma il tempo è essenziale. La porta vuole gonfiarsi di nuovo; la rifinitura limita la sua capacità di farlo.

 Se l’umidità è sotto controllo e hai già provato a tagliare le porte, è possibile che tu stia vedendo un sintomo di assestamento delle fondamenta. Sfortunatamente, i problemi alle fondamenta non sono riparazioni fai-da-te. Consultare uno specialista nella riparazione delle fondamenta. Giusto avvertimento: i lavori di riparazione delle fondamenta raramente sono economici, ma è nel tuo interesse capire esattamente quali problemi, oltre ad attaccare le porte, potrebbero causare la tua fondazione in futuro.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Dove abita Nicola Savino a Milano

Radio Bob Vila: riparazione dello schermo resa semplice