in

Costruire un giardino verticale: consigli fai da te per principianti

Costruire un giardino verticale è il modo migliore per aggiungere altezza al tuo paesaggio. Ma ci sono molte cose da considerare quando si progetta il proprio. In questo post, ti mostrerò come realizzare un giardino verticale e ti darò un sacco di semplici consigli per la progettazione di giardini verticali fai-da-te per iniziare.

Se vuoi creare il tuo giardino verticale, sei nel posto giusto! Il giardinaggio verticale è diventato molto popolare negli ultimi anni e creare un giardino verticale è molto divertente.

La cosa che preferisco della coltivazione verticale è che posso usare la mia creatività per coltivare piante in modi divertenti e unici. Non ci sono regole rigide per costruire un giardino verticale, il che significa che le nostre opzioni sono praticamente illimitate.

Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente prima di iniziare. Di seguito ti mostrerò come creare un giardino verticale e ti darò un sacco di semplici consigli per la progettazione di giardini verticali fai-da-te per iniziare.

Come costruire un giardino verticale

Per evitare epici passi falsi di giardinaggio, è una buona idea elaborare un piano prima di iniziare a costruire un giardino verticale.

Non vuoi cadere a casaccio in un mucchio di strutture in crescita, quindi assicurati di fare prima un po ‘di pianificazione. I giardini verticali dovrebbero diventare splendide aggiunte al paesaggio piuttosto che ulcere involontarie.

Vuoi anche assicurarti che le tue piante crescano al meglio, siano facili da raccogliere e mantenere e che le strutture si adattino perfettamente alle dimensioni delle piante che desideri coltivare.

Soprattutto, non sopraffarti. Se sei nuovo nel giardinaggio, inizia in piccolo. Aggiungi prima una o due strutture al tuo giardino. Una volta capito, puoi costruire più giardini verticali.

Suggerimenti per la progettazione di giardini verticali fai-da-te

Quando inizi a pensare a tutti i diversi tipi di sistemi di giardinaggio verticale e supporti che potresti utilizzare, è facile lasciarsi prendere dall’entusiasmo e dimenticare di pensare in modo pratico.

Ma è importante scegliere il giusto tipo di struttura per ciascuna delle piante che vuoi coltivare e per le dimensioni e lo stile del tuo giardino.

Di seguito sono riportati alcuni elementi essenziali da considerare durante la progettazione del tuo giardino verticale fai-da-te.

Cosa vuoi coltivare?

Prima di emozionarti e iniziare frettolosamente a costruire giardini verticali ovunque, pensa prima a quali tipi di piante vuoi coltivare.

Pianterai fiori o ortaggi? Vuoi coltivare piante rampicanti su tralicci o piante più piccole in un giardino verticale in vaso funzionerebbero meglio nel tuo spazio?

Ad esempio, potresti pensare che un arco sarebbe incredibile stando all’ingresso del tuo giardino. Ma se non coltivi mai piante rampicanti per coprirlo, potrebbe sembrare sciocco solo seduto lì vuoto.

Allo stesso modo, un muro vivente verticale potrebbe non essere molto utile se hai già un grande orto con molto spazio per coltivare tutto ciò che desideri.

Quindi il primo passo è fare un elenco dei tipi di piante che vuoi coltivare. Quindi puoi iniziare a pensare alle strutture verticali che funzionerebbero meglio per quelle piante specifiche. Scopri di più su  come scegliere le migliori piante da giardino verticali qui .

Posizionamento

Mentre pianifichi il tuo giardino verticale fai-da-te, pensa a dove vuoi costruirlo in modo che non causi problemi. Ad esempio, le strutture alte poste all’estremità sud di un orto possono finire per ombreggiare il resto del giardino.

Il posizionamento è una considerazione importante anche per i giardini pensili. Una recinzione o un muro rivolto a nord ombreggerà le tasche verticali delle pareti o le cornici viventi appese su di esso.

Quindi assicurati di considerare l’ esposizione al sole dell’area in cui vuoi costruire un giardino verticale. In questo modo saprai che ci sarà luce solare adeguata per le tue piante e che non creerai involontariamente ombra in altre parti del tuo giardino.

Stile giardino

Un’altra cosa da considerare durante la progettazione di un giardino verticale fai-da-te è lo stile del tuo giardino o paesaggio esistente. I supporti verticali non sono solo funzionali, sono anche elementi decorativi in ​​giardino.

Se il tuo stile da giardino è informale e casual, strutture maestose come pergole o obelischi potrebbero essere prepotenti. Il rovescio della medaglia, un teepee rustico fatto di ramoscelli o un traliccio di bambù fatto a mano può sembrare scomodo in un giardino formale.

Quindi assicurati di progettare giardini verticali che si adattino allo stile del tuo spazio esistente. In questo modo si adattano perfettamente e si aggiungono alla bellezza del tuo giardino, piuttosto che sembrare goffo e fuori posto.

Proporzione e scala

Prima di costruire un giardino verticale, è fondamentale pensare a dimensioni e proporzioni. Vuoi assicurarti che le dimensioni della struttura che intendi utilizzare siano proporzionate alle dimensioni della pianta. Quindi assicurati di sapere quanto crescerà una pianta prima di scegliere una struttura verticale per essa.

Ad esempio, coltivare viti rampicanti lunghe dieci piedi su un traliccio alto quattro piedi sarà opprimente. Allo stesso modo, mettere piante di grandi dimensioni in piccole sacche di pareti verticali potrebbe finire per essere disastroso una volta che le piante raggiungono le loro dimensioni complete.

D’altra parte, se vuoi piantare piccole viti rampicanti che crescono fino a pochi piedi di lunghezza, un grande arco da giardino o pergolato sarà superfluo.

Oltre alla proporzione del supporto alla dimensione delle piante che vuoi coltivare, pensa alla scala del tuo giardino verticale fai da te nello spazio esistente.

Colpire qualcosa di alto come un pergolato nel mezzo di un minuscolo giardino probabilmente travolgerà lo spazio. Mentre appendere una piccola cornice vivente o due nel mezzo di un enorme muro vuoto sembrerebbe ugualmente sproporzionato.

Temporaneo o permanente

Quando pianifichi il tuo giardino verticale fai-da-te, pensa a come le strutture che scegli si adatteranno ai tuoi piani a lungo termine.

Grandi supporti come un pergolato o un pergolato diventeranno elementi fissi nel paesaggio. Mentre le cose più piccole come una capanna o una cornice possono essere facilmente trasferite dopo ogni stagione di giardinaggio.

Ciò è particolarmente importante per la rotazione delle colture nell’orto. Quando puoi spostare i tuoi supporti verticali, rende la rotazione delle colture molto più semplice.

Altezza

L’altezza massima che una vite crescerà è diversa a seconda del tipo di pianta. Alcune viti sono corte, crescono solo di pochi piedi. Altre viti possono crescere abbastanza alte da raggiungere le cime degli alberi. Oppure puoi coltivare piante rampicanti ovunque tra questi due estremi.

Quindi assicurati di scegliere un supporto abbastanza alto in modo che la vite abbia molto spazio per crescere. Una piccola gabbia metallica o un traliccio a ventaglio sarebbe sufficiente per coltivare piante rampicanti corte, ma le viti più lunghe avranno bisogno di un supporto molto più alto.

Forza e peso

Una delle cose più cruciali da considerare quando si progetta il proprio giardino verticale fai-da-te è la forza e il peso. Una volta che le grandi piante rampicanti raggiungono la maturità, possono diventare molto pesanti. Ciò è particolarmente vero per le verdure ricche di prodotti.

Non vuoi che un supporto crolli sotto il peso di pesanti piante rampicanti. Quindi assicurati di scegliere una struttura abbastanza robusta da sostenere tutto il peso della pianta matura.

Il peso è anche una cosa importante a cui pensare per i giardini pensili. Il terreno in questi contenitori diventerà molto pesante una volta bagnato.

Quindi considera quanto diventeranno pesanti i tuoi contenitori una volta piantati e saturi d’acqua. Quindi assicurati che il punto in cui prevedi di appenderli, specialmente su un muro o una recinzione, sia abbastanza forte da supportare tutto quel peso extra.

Facilità di raccolta

La raccolta è solitamente più facile in un orto verticale, ma la scelta del tipo sbagliato di supporto può effettivamente renderla più impegnativa.

Alcuni tipi di strutture, come obelischi stretti o tralicci complessi, possono rendere difficile la raccolta. Queste strutture compatte mantengono le viti in un grappolo stretto, il che rende più difficile trovare e raggiungere il frutto che cresce al centro del supporto.

Anche le strutture alte possono rendere difficile la raccolta delle verdure. Uscire da una scala una o due volte per raccogliere raccolti come uva o luppolo non è un grosso problema. Ma trascinare la scala in giardino ogni giorno non è molto pratico per la maggior parte dei giardinieri.

Progettare un giardino verticale fai-da-te non è difficile ed è divertente trovare un piano. Ma ci sono alcune cose da considerare prima di costruire un giardino verticale. Qualunque cosa tu abbia deciso di creare, ricorda di iniziare in piccolo in modo da non essere sopraffatto.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

17 dei migliori impianti per ufficio per il tuo spazio di lavoro

Scelta dei materiali da utilizzare per il giardinaggio verticale