in

Lampadine a 3 vie e prese

Insieme, le lampadine a tre vie e le prese forniscono un metodo conveniente per scegliere uno dei tre livelli di emissione luminosa, i lumen, da una singola lampadina. Per questo motivo, di solito si trovano nelle lampade da comodino o nelle lampade da terra vicino a una sedia preferita. Sono utili anche in una lampada da tavolo o da tavolo.

Emissione luminosa variabile

Le lampadine a tre vie vengono utilizzate più spesso dove le persone tendono a trascorrere una discreta quantità di tempo svolgendo una varietà di attività, come in soggiorno o in tana. Ad esempio, la lettura del materiale stampato è spesso migliore con un livello medio di luce. Quando guardi la TV o lavori con uno schermo retroilluminato, potresti preferire un livello inferiore. Se stai svolgendo un’attività che richiede una visione chiara, come il cucito, è allora che vorrai più luce.

Con una lampadina a tre vie in una presa a tre vie, queste opzioni sono facili. Molto spesso, questa configurazione utilizza una lampadina con una base a vite standard (E26) e 30/70/100 o 50/100/150 watt di potenza per produrre i tre livelli di luce.

Alcune lampade da terra con paralume a forma di scodella accettano una lampadina PS25 più grande con una base a vite Mogul (E39). Questi generalmente utilizzano 100/200/300 watt di potenza per proiettare molta luce sulla parete e sul soffitto.

Come funzionano?

Le lampadine e le prese a tre vie con base a vite funzionano fornendo alimentazione prima all’elemento o al filamento a basso wattaggio, l’elemento da 30 W o 50 W o 100 W nei tre esempi precedenti. Quindi invierà potenza all’elemento o al filamento di potenza media (l’elemento da 70 W o 100 W o 200 W) e infine a entrambi contemporaneamente. Ecco perché il wattaggio più alto per una lampadina a incandescenza o CFL a tre vie è la somma dei due wattaggi inferiori.

Le lampadine a LED a tre vie ricevono e applicano l’alimentazione allo stesso modo poiché è così che funzionano le prese. Tuttavia, a causa della diversa tecnologia, i watt non sempre si sommano, sebbene siano vicini.

L’uscita variabile si ottiene con due serie di contatti nello zoccolo e sulla base della lampadina.

A partire dalla lampadina, l’esterno filettato della base, la parte che si avvita, è collegata al conduttore “neutro” o a terra dell’alimentatore. I contatti per il conduttore “caldo” o senza messa a terra si trovano all’estremità della base. Per vederli, capovolgi una lampadina.

Una lampadina standard con base a vite avrà un contatto metallico al centro, con materiale isolante, di solito vetro stampato, tra questo e il guscio metallico filettato. Questo è il contatto per il potere caldo.

Una lampadina con base a vite a tre vie ha lo stesso contatto centrale di una normale lampadina. È al centro della base e di solito è piuttosto piccola. È lì che la potenza si collega all’elemento di potenza media nella lampadina. C’è un anello di vetro isolante intorno, poi un anello di metallo e poi un secondo anello isolante prima di arrivare al guscio filettato. Quell’anello di metallo isolato è il secondo contatto. È lì che la potenza è collegata all’elemento a basso wattaggio nella lampadina.

In ogni presa con base a vite, c’è un contatto centrale che si abbina a quello su ogni lampadina con base a vite. In una presa a tre vie è presente un secondo contatto per alimentare il contatto ad anello posto alla base della lampadina a tre vie. È una piccola linguetta e si trova su un lato, a metà strada tra il contatto centrale e il guscio dello zoccolo.

Quando si gira l’interruttore

Gli interruttori elettrici funzionano collegando e scollegando il circuito dal pannello al carico e viceversa.

  1. Quando si attiva il controllo dell’interruttore su una presa a tre vie con un clic da “off”, l’interruttore collega l’alimentazione al contatto a forma di linguetta della presa. Questo invia potenza al contatto a forma di anello della lampadina e al suo elemento di potenza inferiore.
  2. Quando lo giri di un altro clic, disconnette la linguetta e collega l’alimentazione al contatto centrale. Questo lo porta all’elemento di maggiore potenza nella lampadina.
  3. Ruotando l’interruttore ancora una volta si collega l’alimentazione sia alla linguetta che ai contatti del punto centrale. Entrambi gli elementi nella lampadina hanno potenza contemporaneamente, utilizzando la potenza massima.
  4. Un ultimo clic dell’interruttore scollega tutta l’alimentazione e la lampadina si spegne.

Modello Off-On-On-Off

Se ci pensi bene, vedrai che l’interruttore in una presa a tre vie invia la potenza all’elemento di potenza inferiore in uno schema on-off-on-off. Invia anche potenza all’elemento di potenza media in uno schema off-on-off.

Se hai una lampadina in una presa a tre vie che si spegne, si verifica una delle tre cose:

  • La lampadina può essere una lampadina standard piuttosto che una lampadina a tre vie.
  • L’elemento di potenza inferiore nella lampadina a tre vie potrebbe essere bruciato .
  • Il contatto per l’elemento di potenza inferiore potrebbe essere difettoso.

Di solito è abbastanza facile risolvere e risolvere il problema e risolverlo o ripararlo. Fai un passo alla volta e avrai di nuovo la tua lampada preferita funzionante su tutte e tre le “velocità”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come risolvere autonomamente i problemi delle prese elettriche

Interruttori automatici e cavi elettrici allentati