in

Leggere questo prima di installare un pavimento piastrellato galleggiante

Scopri se le piastrelle flottanti, un’alternativa fai-da-te alle tradizionali piastrelle in gres porcellanato, sono adatte alla tua casa.

Le piastrelle in gres porcellanato sono le preferite di tutti i tempi per pavimenti belli e resistenti, in particolare nei bagni e nelle cucine. Ma fino a poco tempo fa, l’installazione professionale era richiesta a causa dei materiali e delle abilità coinvolte nella loro installazione. Questo sta cambiando con un prodotto relativamente nuovo e più adatto al fai-da-te noto come piastrella galleggiante, che viene posata utilizzando un processo molto più semplice, veloce e meno disordinato. Se hai desiderato un pavimento in piastrelle ma ti sei allontanato a causa della difficoltà di installare la tua piastrella tradizionale, potresti essere incuriosito dall’idea di un pavimento piastrellato fluttuante. Tieni presente, tuttavia, che le recensioni sono miste. Continua a leggere per scoprire di cosa si tratta e se è giusto per il tuo progetto di pavimentazione.

Pavimenti in piastrelle tradizionali e galleggianti

Le piastrelle tradizionali e quelle flottanti sono entrambe realizzate in porcellana, ma l’ installazione di un pavimento in piastrelle standard richiede abilità serie. Le piastrelle vengono prima incorporate in uno strato di malta sottile, che le fissa saldamente a un pannello di supporto in cemento. Il pannello di supporto si attacca al sottofondo con uno strato aggiuntivo di malta. È un lavoro che richiede tempo e i piastrellisti professionisti passano anni ad affinare la loro arte.

Le piastrelle galleggianti vengono pre-attaccate a basi gommate durevoli che si incastrano l’una con l’altra. Ciò semplifica l’installazione delle piastrelle; non è necessario incorporare le piastrelle in una base di malta e il sistema di incastro crea fughe uniformi su tutto il pavimento. Si chiamano “galleggianti” perché non si attaccano al sottofondo. Se installato correttamente, un pavimento in piastrelle flottanti appare lucido e preciso come le piastrelle standard.

Pro e contro di un pavimento in piastrelle galleggianti

Alcune delle prime versioni di piastrelle galleggianti uscite intorno al 2010 non tagliavano del tutto la senape a causa delle ampie fessurazioni e delle piastrelle che si separavano dalle loro basi gommate, quindi i loro produttori hanno interrotto la produzione. Recentemente, le piastrelle galleggianti sono state reintrodotte sul mercato e, sebbene l’installazione sia certamente facile, non tutti i consumatori sono stati soddisfatti dei risultati. Ecco uno sguardo ai vantaggi e agli svantaggi delle piastrelle galleggianti di oggi.

PROFESSIONISTI

  • Non è necessario mescolare o spatolare malta (uno degli aspetti più difficili della posa di piastrelle standard).
  • Assenza di fughe irregolari. Galleggianti a scatto insieme per fornire fughe uniformi da ¼ ”.
  • Può essere installato su un altro pavimento solido , come piastrelle esistenti, vinile, legno duro, linoleum e cemento, purché il pavimento sia piano.
  • Può essere installato direttamente sul sottopavimento esistente.
  • Poiché le piastrelle fluttuanti si incastrano, i bordi superiori delle piastrelle saranno sempre a livello. Su pavimenti in piastrelle standard, i bordi superiori potrebbero non essere sempre perfettamente livellati, di solito a causa di troppa o troppo poca malta sotto le singole piastrelle.

CONS

  • È ancora necessaria la stuccatura tra le piastrelle.- Le crepe sono una lamentela comune dei proprietari di case. Su un pavimento di piastrelle standard, la malta e il pannello di supporto in cemento forniscono una base solida per supportare le piastrelle. Poiché le piastrelle galleggianti non sono supportate da un letto di malta, il peso di mobili pesanti – o anche il peso di un adulto che cammina sul pavimento – è noto per rompere le piastrelle.
  • Le piastrelle galleggianti sono disponibili in colori neutri limitati, come tonalità di marrone chiaro, beige e grigio, quindi le scelte di design sono limitate.
  • Le piastrelle galleggianti sono costose. Le tessere standard vanno da $ 1,50 a $ 10 per piede quadrato, in base alla qualità e al design, e l’installazione professionale può aggiungere altri $ 5 a $ 8 per piede quadrato. Le piastrelle galleggianti possono costare da $ 15 a $ 18 per piede quadrato e sono destinate all’installazione fai-da-te.
  • Per creare un layout uniforme sono ancora necessarie competenze di base di misurazione e taglio delle piastrelle.
  • La malta è permeabile e l’acqua lasciata sul pavimento può filtrare verso il basso e influenzare il sottofondo, specialmente se la malta si rompe (qualcosa hanno riferito i proprietari di casa). Questo non è un problema con le piastrelle standard perché lo strato di supporto in cemento protegge il sottofondo dai danni causati dall’umidità.

Requisiti del sottopavimento per pavimenti in piastrelle flottanti

Per ridurre il rischio di fessure di piastrelle e malta, il sottofondo deve essere liscio, livellato e privo di rimbalzi. I produttori di piastrelle galleggianti stabiliscono che il sottopavimento deve soddisfare le specifiche di flessione del pavimento standard. Ciò significa che i travetti o le capriate del sottopavimento non devono spostarsi quando il peso viene applicato alla superficie. La quantità di deflessione nel pavimento dovrebbe essere determinata da un costruttore esperto o da un ingegnere. Se il sistema del pavimento ha troppi movimenti, dovrebbe essere rinforzato prima di installare le piastrelle galleggianti. Se il pavimento è irregolare, i punti alti possono essere levigati o riempiti con un prodotto per toppe. La mancata riparazione di questi problemi può causare piastrelle fluttuanti incrinate.

Cosa fare e cosa non fare per l’installazione

Le piastrelle galleggianti di uno degli attuali leader del settore, SnapStone , possono essere acquistate online presso Lowe’s  e in molti centri di bricolage locali. Sebbene la pavimentazione in piastrelle flottanti sia più semplice da installare rispetto alle piastrelle con malta, richiede comunque attenzione ai dettagli e la capacità di misurare con precisione. Assicurati di leggere attentamente le istruzioni di installazione; controlla anche il tutorial online di SnapStone per ulteriori informazioni su ciò che puoi aspettarti.

Le seguenti cose da fare e da non fare ti aiuteranno a partire con il piede giusto se decidi che la piastrella fluttuante fa per te.

  • Rimuovere la modanatura del pavimento prima di installare le piastrelle galleggianti e reinstallarle in seguito per un aspetto finito intorno al bordo della stanza.
  • Un buon modo per stabilire la disposizione delle tessere è scattare una linea di gesso al centro esatto della stanza e usarla come linea di partenza. In alternativa, puoi iniziare a posare le piastrelle lungo il muro più lungo di fronte alla porta della stanza.
  • Usa una sega per piastrelle per tagliare le piastrelle dove necessario per adattarle lungo i bordi del pavimento.
  • Non installare piastrelle galleggianti sotto aree che possono sopportare un peso, come sotto stufe, lavastoviglie e frigoriferi. Installare un diverso tipo di pavimentazione, come vinile resiliente o linoleum, in quelle aree.
  • Usa le pinze per piastrelle per tagliare la piastrella per adattarla al perimetro curvo di una base del water, piuttosto che posizionare la toilette sulla piastrella.
  • Utilizzare solo lo stucco consigliato dal produttore della piastrella. Poiché le piastrelle galleggianti non sono fissate saldamente al sottofondo, possono spostarsi. La malta flessibile è necessaria per ridurre il rischio di fessurazioni.
  • Sigillare gli spazi intorno ai bordi del pavimento finito con mastice siliconico.

Mantieni il tuo pavimento di piastrelle galleggianti

Se hai intenzione di installare, o stai già vivendo con, un pavimento piastrellato flottante nella tua casa, segui queste poche linee guida di manutenzione per prolungarne la durata.

  • Spazzare o aspirare il pavimento secondo necessità per rimuovere sporco e detriti.
  • Asciugare prontamente le fuoriuscite per ridurre il rischio che il liquido saturi la malta o coli attraverso una fessura nella malta fino al sottofondo sottostante.
  • Pulisci quando necessario con un detergente per pavimenti multiuso privo di enzimi (controlla l’etichetta degli ingredienti), perché gli enzimi possono danneggiare la malta. In alternativa, puoi utilizzare una soluzione di candeggina combinando una tazza di acqua con un litro di acqua calda.
  • Non utilizzare una scopa a vapore, che potrebbe danneggiare la malta.
  • Non utilizzare aceto per pulire il pavimento in quanto potrebbe danneggiare lo stucco.
  • Non utilizzare prodotti a base di cera commerciale sul pavimento in piastrelle poiché potrebbero danneggiare la malta.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I pro ei contro dei pavimenti in vinile

7 cose da sapere prima di scegliere il pavimento in laminato