in

Niente acqua calda dalla tua caldaia? Ecco perché e come risolverlo

Caldaia Funzionante ma non arriva acqua calda dalla caldaia? 

Se la tua caldaia si sta accendendo, ma non c’è acqua calda, sei arrivato alla guida giusta sul perché potrebbe essere.

C’è qualcosa di più angosciante che aprire i rubinetti per scoprire che l’acqua calda ti ha abbandonato nel momento del bisogno? Quando fuori fa freddo, o hai sopportato una giornata infernale, probabilmente c’è una doccia fredda con le ultime cose di cui hai bisogno.

Nonostante le meraviglie della tecnologia moderna, c’è il rischio che le cose vadano male con la tua caldaia e il rifiuto improvviso di riscaldare l’acqua può essere una svolta molto preoccupante. La buona notizia è che, spesso, c’è una soluzione semplice.

Se stai cercando conforto mentre tremi dopo un bagno tiepido particolarmente sgradevole, sei nel posto giusto! Ecco una guida pratica al motivo per cui la tua caldaia combinata non riscalda l’acqua. 

Risoluzione dei problemi 101: i motivi più comuni per cui manca l’acqua calda dalla caldaia

Anche i tipi più ottimisti e allegri possono avere difficoltà a rimanere positivi quando la caldaia funziona e non c’è acqua calda che scorre liberamente dai rubinetti della vasca. Se hai problemi con la caldaia e non hai acqua calda, i motivi potrebbero essere diversi.

Ti parleremo di alcuni degli ostacoli più comuni ora in modo che tu possa affinare le tue capacità di risoluzione dei problemi e vedere se riesci a trovare una soluzione. 

Prima di iniziare la tua ricerca per riparare una caldaia rotta

Prima di iniziare freneticamente a cercare di decifrare i codici di errore o controllare i singoli componenti del sistema di riscaldamento , è una buona idea assicurarsi che la tua casa non sia stata interessata da alcun tipo di interruzione che potrebbe avere un impatto sulla caldaia.

Se si è verificato un incidente nell’area locale o un’interruzione di corrente, ad esempio, la fornitura dei servizi potrebbe essere interrotta. Controlla altri elettrodomestici e la tua fornitura di gas e cerca su Internet notizie e aggiornamenti. Se c’è un problema locale o regionale, la caldaia dovrebbe tornare alla normalità non appena è stato risolto.

Se non ci sono problemi da segnalare e la tua caldaia sta volando da sola in termini di non giocare a palla, potrebbe essere la colpa di questi problemi:

  1. Problemi con la luce pilota

Può sembrare un accattivante hashtag del 21 ° secolo, ma in realtà è una causa molto comune di caldaie combinate che lampeggiano quando hai voglia di una doccia calda. La spia deve essere accesa affinché la caldaia funzioni, quindi se la tua luce si è spenta, questa è probabilmente la radice dei tuoi dilemmi sulla caldaia.

Per generare acqua calda, le caldaie bruciano gas o petrolio e per fare questo; hanno bisogno che la luce pilota sia accesa. Se la spia si è spenta, significa che la caldaia non produrrà acqua calda.

Se hai una vecchia caldaia, potresti riuscire a individuare la luce pilota attraverso il telaio dell’unità. In questo caso, potrebbe essere possibile vedere se la luce si è spenta. Nel caso di caldaie più recenti, di solito ti verrà presentato un codice di errore, che si apre sul monitor.

Anche se probabilmente questo non è il momento migliore in cui hai ricevuto posta elettronica che ti sia mai piaciuto, almeno sarai in grado di dire qual è il problema prima di dedicare più tempo ed energia ad altre possibili cause. 

Se la luce pilota si è spenta o hai aperto l’armadio della caldaia per trovare un codice di errore di sventura, il passaggio successivo è prendere il manuale della caldaia e seguire le istruzioni per accendere nuovamente la luce pilota. Dovrebbe essere fornita una guida chiara e, si spera, una volta seguiti i passaggi, la caldaia dovrebbe rispondere.

Se non ottieni la reazione che desideri e non hai ancora una spia funzionante, potrebbe essere il momento di chiamare i professionisti. In molti casi, sarà possibile eseguire riparazioni e il tuo ingegnere discuterà con te i risultati. 

  1. Tubi congelati

Se non sei disposto a canalizzare Elsa e Anna e lasciarlo andare, ti consigliamo di trovare una soluzione rapida per i tubi congelati. Questo è un problema che probabilmente avrai intuito si verifica nei mesi invernali quando le temperature subiscono una caduta e il terreno è coperto di brina e ghiaccio. Se fuori fa freddo, c’è il rischio di congelamento del tubo della condensa.

Questo tubo va dalla caldaia all’esterno della tua casa . Se il condotto si congela, la caldaia si spegne completamente per motivi di sicurezza. Il risultato: docce fredde a tutto tondo. Fortunatamente per coloro che desiderano correggere il problema, esiste una soluzione semplice.

La chiave è provare a riscaldare gradualmente il tubo interessato mettendoci sopra un panno o facendo scorrere acqua calda sul condotto. Questo aiuterà a sciogliere il ghiaccio e, si spera, a riportare in vita la tua caldaia. È importante notare che sarà necessario riavviare la caldaia se il tubo si è congelato. 

  1. Valvola deviatrice guasto

Nel profondo dell’intricato funzionamento della tua caldaia si trova un ingranaggio essenziale noto come valvola deviatrice. Questo componente è la signora lecca-lecca del sistema, ed è responsabile di dirigere il flusso dell’acqua per raggiungere gli apparecchi interessati.

Se c’è un guasto e la valvola deviatrice si guasta, si verificherà una mancanza di acqua calda. I radiatori non rispondono quando accendi il riscaldamento e non avrai acqua calda per lavarti o fare la doccia.

Nella maggior parte dei casi, questo problema richiederà l’esperienza di un ingegnere. Se la valvola è guasta, ne verrà installata una nuova e dovresti avere di nuovo l’acqua calda in pochissimo tempo.

Se la caldaia è vecchia e altri problemi potrebbero costarti denaro nel prossimo futuro, il tuo ingegnere potrebbe consigliarti di considerare la sostituzione della caldaia , piuttosto che pagare per le riparazioni in corso.

Le unità più recenti sono più potenti e sono anche molto più efficienti, il che ti farà risparmiare denaro sulle bollette energetiche. 

  1. Sotto (o sopra) pressione

Se ti prendi un momento per guardare la tua caldaia, noterai un manometro. La pressione dovrebbe essere nella zona verde. Se la pressione della caldaia è troppo alta o troppo bassa , la caldaia combinata potrebbe non produrre acqua calda. Se non hai l’acqua calda e non hai ancora identificato una causa, controlla la pressione.

Se l’indicatore si trova nella zona rossa, sopra o sotto il livello ottimale, dovresti essere in grado di risolvere il problema seguendo le istruzioni nel manuale della caldaia. Se hai bisogno di aumentare la pressione, il manuale ti dirà come ricaricare la tua caldaia. Dovresti notare che l’indicatore si muove e, si spera, una volta che la pressione è giusta, dovresti avere di nuovo l’acqua calda.

Se la pressione è troppo alta, il punto migliore per iniziare è spurgare i termosifoni. Questo dovrebbe scaricare la pressione. Se questo non funziona, è possibile che la tua caldaia abbia una parte rotta e dovrai consultare un ingegnere.

Anche le perdite dalla caldaia possono causare una bassa pressione. Se il problema è una perdita, piuttosto che una graduale perdita di pressione, sarà necessario un ingegnere. 

  1. Termostati difettosi

Se hai l’acqua calda, ma è tiepida piuttosto che abbastanza calda per goderti una doccia, o l’acqua è abbastanza calda solo quando anche il riscaldamento è acceso, allora vale la pena controllare che non ci siano problemi con il termistore. Questa è una piccola parte, che è relativamente economica da sostituire da un ingegnere Gas Safe.

Una nota sui termostati

Molte persone ora usano i termostati a casa come mezzo per controllare la temperatura e risparmiare denaro sulle bollette energetiche. Vale la pena notare che i termostati sono collegati al riscaldamento e ai radiatori, piuttosto che all’acqua calda.

Se hai un problema con la fornitura di acqua calda, ma il riscaldamento funziona bene, il termostato di solito sarà irrilevante. In alcuni casi, tuttavia, il termostato può essere utilizzato anche come timer. Se utilizzi il termostato anche come timer, un guasto del termostato potrebbe spegnere completamente la caldaia, il che significa che sarai senza riscaldamento e acqua calda. 

Alcune caldaie hanno anche una manopola del termostato, che ti consente di regolare la temperatura dei tuoi radiatori e dell’acqua calda. Se stai lottando per ottenere l’acqua calda, controlla le impostazioni e assicurati di non aver portato la manopola dell’acqua sulla temperatura più fredda. 

Problemi di acqua calda: un piano d’azione

Nessuno vuole rimanere bloccato senza acqua calda per un certo periodo di tempo. Se non hai l’acqua calda, ecco un piano d’azione da seguire:

  1. Controlla le tue utilità

A volte, quando hai problemi con la tua caldaia, in realtà non è la caldaia che è difettosa o rotta. La prima cosa da fare in caso di problemi è controllare le utenze e assicurarsi di avere elettricità e gas.

Se hai un monitor sulla caldaia, ad esempio, e non c’è nulla sullo schermo digitale, questo potrebbe indicare che hai avuto un’interruzione di corrente. Se questo è il caso, una volta ripristinata l’alimentazione, la tua caldaia dovrebbe, si spera, organizzare un ripristino in stile Lazzaro e dovresti essere in grado di fare un bagno caldo.

  1. Cerca codici di errore o codici di errore

Molte caldaie moderne hanno display o schermi che indicano cosa è andato storto. Potresti trovare simboli o luci specifiche illuminate, che puoi decifrare utilizzando il manuale del produttore. Se non hai questo a portata di mano, Google è sempre una risorsa utile e dovresti essere in grado di trovare le informazioni che stai cercando sul sito web del marchio. Una volta conosciuta la causa della mancanza di acqua calda, puoi decidere se tentare riparazioni fai da te o chiamare un ingegnere. 

  1. Ispeziona i controlli

Se hai eseguito i passaggi precedenti e non c’è ancora gioia, prenditi un momento per ispezionare i controlli sulla tua caldaia. Assicurati di non aver modificato accidentalmente le impostazioni per spegnere l’acqua calda o il riscaldamento o regolare la temperatura dell’acqua su fredda.

In alcuni casi, un timer viene utilizzato per controllare l’acqua calda e il riscaldamento. Se hai un timer e non hai l’acqua calda, controlla il timer e assicurati di non averlo bussato o di aver sbagliato i tempi. La regolazione dell’orologio potrebbe risolvere il problema. 

  1. Rivolgiti a un esperto

Se hai esplorato tutte le cause comuni per cui una caldaia non riscalda l’acqua e hai seguito i passaggi sopra elencati e non hai ancora la più pallida idea di cosa sia andato storto, non esitare a chiedere consiglio a un esperto.

Gli ingegneri delle caldaie Gas Safe sono addestrati per eseguire una rapida risoluzione dei problemi e utilizzano tecnologie e attrezzature avanzate per identificare potenziali ostacoli e trovare soluzioni. Scopriranno perché la tua caldaia non funziona e di solito funziona con le caldaie più comuni e i produttori di riscaldamento centralizzato .

Avrò bisogno di una nuova caldaia ?

Se hai raggiunto la fine del tuo legame e sei convinto che non c’è alcuna possibilità di goderti una doccia calda, potresti presumere che devi sostituire la tua caldaia approfittando di nuovo di un tale lusso.

Mentre in alcuni casi una nuova caldaia può essere l’opzione preferita , nella stragrande maggioranza dei casi, ci sarà una soluzione molto più semplice ed economica. Molti problemi possono essere risolti a casa e, anche se il problema sembra più complesso, gli ingegneri possono spesso trovare un rimedio. 

Le caldaie nuove di solito vengono consigliate solo ai clienti che hanno caldaie vecchie, che probabilmente necessitano di riparazioni continue che sono sia costose che scomode. Se la tua caldaia ha più di 15 anni ed è soggetta a oscillazioni, potrebbe essere meglio considerare di investire in un modello più nuovo, più efficiente ed economico.

Se trarrai vantaggio da una nuova caldaia, il tuo ingegnere sarà in grado di sostenere i costi sia della riparazione della caldaia esistente che dell’acquisto di una nuova. Avrai quindi tutte le informazioni di cui hai bisogno prima di decidere il miglior porto di scalo.

Vale la pena ricordare che l’acquisto di una nuova caldaia può sembrare un’opzione costosa, ma le caldaie moderne possono ridurre notevolmente i costi di riscaldamento della casa. 

Se hai problemi e non hai acqua calda dalla caldaia, non soffrire e rabbrividire in silenzio. L’aiuto è a portata di mano! I nostri ingegneri sono iscritti nel registro Gas Safe e hanno esperienza in tutte le caldaie. Se il problema è un semplice problema di pressione dell’acqua o peggio, l’aiuto è prontamente disponibile.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Qual è la temperatura ambiente ideale per la tua casa?

Perché la pressione della mia caldaia è troppo alta o troppo bassa? 7 motivi