in

Potatura della lavanda: una guida passo passo

Potare la lavanda non è difficile, ma è importante sapere cosa stai facendo prima di iniziare per evitare una potatura eccessiva. In questo post, ti dirò quando tagliare le piante di lavanda, ti darò un sacco di consigli e ti mostrerò esattamente come tagliare la lavanda passo dopo passo.

Prima di iniziare, voglio menzionare che ci sono diversi tipi di piante di lavanda.

La lavanda inglese è la più comune (e la più dura) ed è la varietà che coltivo. Ma niente paura, le basi della potatura sono le stesse per tutti i tipi di lavanda, sia in giardino che in vaso.

Quindi, puoi seguire questi passaggi sia che tu stia potando la lavanda inglese come la mia, sia che tu abbia la lavanda spagnola o francese.

L’unica differenza è che la lavanda inglese può sopportare una potatura più dura in estate rispetto alla lavanda francese o spagnola.

Perché la lavanda dovrebbe essere tagliata?

Se sei nuovo nella coltivazione di piante di lavanda, potresti non sapere che la potatura è una parte molto importante del mantenimento della lavanda.

La potatura della lavanda mantiene regolarmente un bell’aspetto, incoraggia la fioritura e impedisce loro di diventare troppo legnose o di crescere irregolari e radi.

Ma prima di afferrare i tuoi potatori, è importante capire esattamente come potare le piante di lavanda, perché una potatura eccessiva può finire per uccidere la tua pianta.

Non preoccuparti, tagliare le piante di lavanda non è così spaventoso come sembra, e ci riuscirai in pochissimo tempo!

Quando potare le piante di lavanda

Idealmente, dovresti potare la lavanda due volte l’anno, una volta in primavera proprio quando inizia la crescita fresca e una volta in estate subito dopo che ha finito di fiorire.

La potatura estiva, che aiuta a mantenere la pianta bella e incoraggia più fiori, è facoltativa.

Ma la potatura primaverile è molto importante per sbarazzarsi dei brutti danni invernali e incoraggiare la crescita della lavanda fresca.

Quindi, se hai il tempo di potare la lavanda solo una volta all’anno, fallo in primavera.

È meglio aspettare di vedere le foglie crescere prima di tagliare le piante di lavanda in primavera. In questo modo saprai esattamente dove eseguire i tagli.

Questo di solito significa aspettare fino alla tarda primavera o all’inizio dell’estate per potare la lavanda.

So che può essere difficile aspettare così a lungo prima di potare la lavanda dopo l’inverno, specialmente quando la pianta sembra così brutta. Ma cerca di resistere all’impulso di potare troppo presto.

Strumenti per la potatura delle piante di lavanda

Per potare la lavanda in primavera, ti consigliamo di utilizzare cesoie da potatura di precisione  o piccole forbici da potatura in  modo da avere il pieno controllo e sapere esattamente dove stai eseguendo i tagli.

Non devi essere così preciso con i tuoi tagli per la potatura estiva, quindi puoi andare avanti e utilizzare cesoie da potatura o persino un tagliasiepi elettrico per eseguire rapidamente il lavoro di potatura dei cespugli di lavanda in estate.

È anche importante utilizzare strumenti di potatura puliti e affilati ogni volta che tagli le piante, quindi assicurati di pulire e affilare i tuoi potatori prima di iniziare.

Tecniche di potatura della lavanda

Il motivo per cui vuoi aspettare di vedere nuove foglie sulla pianta prima di tagliare la lavanda in primavera è perché in questo modo saprai esattamente dove tagliare.

Se poti la lavanda troppo presto, potresti tagliare la nuova crescita prima che inizi, o peggio, potresti finire per potare la pianta.

La potatura primaverile è molto più precisa di un lavoro rispetto alla potatura della lavanda in estate. Quando tagli la lavanda in estate, puoi concentrarti sul modellare la pianta, piuttosto che preoccuparti di dove eseguire esattamente ogni taglio.

Una cosa importante da tenere a mente ogni volta che stai potando la lavanda è di non tagliare mai i gambi legnosi sotto le foglie.

Assicurati sempre di lasciare delle foglie verdi fresche su tutti gli steli. I gambi che vengono potati troppo in basso non ricresceranno mai.

Come potare la lavanda in primavera

Prima di iniziare a tagliare le piante di lavanda, dai un’occhiata da vicino alla tua pianta per assicurarti che ci sia un sacco di nuova crescita. In caso contrario, dagli un po ‘più di tempo per crescere.

Se vedi molta crescita fresca sulla pianta, allora è sicuro iniziare a potare.

Passaggio 1: trova le nuove foglie fresche sullo stelo – Per capire dove tagliare ogni ramo, trova il punto in cui crescono le nuove foglie.

Molte volte questo sarà verso la parte inferiore dello stelo, quindi sposta con attenzione eventuali detriti o altri rami fuori dalla strada finché non lo trovi. I nuovi germogli fogliari sono molto fragili e possono staccarsi facilmente se maneggiati male.

Se c’è un mucchio di nuove foglie spigolose nella parte superiore dello stelo, trova il punto in cui la fitta crescita fresca inizia a sbarazzarti di tutti i pezzetti spigolosi in cima. Questo ti darà una pianta più piena e impedirà alla tua lavanda di diventare troppo legnosa.

Passaggio 2: potare la lavanda proprio sopra la nuova crescita – Tagliare il vecchio gambo appena sopra la parte superiore della nuova crescita. Fai attenzione quando tagli in modo da non tagliare o rompere accidentalmente nessuna delle nuove foglie.

Cerca di fare il taglio il più vicino possibile alle nuove gemme fogliari. Se lasci i gambi morti troppo a lungo, potresti vederli sporgere per tutta l’estate, il che non sembra molto bello.

Ricorda solo di potare sempre la lavanda sopra le foglie. Non tagliare mai la lavanda nel legno al di sotto di tutta la crescita, perché la lavanda non ricrescerà dal legno vecchio.

Passaggio 3: tagliare i rami secchi – Puoi tagliare tutti i rami morti fino in fondo per eliminarli.

Tuttavia, ti consiglio vivamente di aspettare prima di tagliare i rami che sembrano morti, specialmente se sei nuovo nella potatura della lavanda.

La lavanda può essere molto lenta per iniziare in primavera. Quindi potresti scoprire che quei rami che sembrano morti all’inizio della primavera potrebbero finire per crescere in estate.

Quindi, per evitare di potare eccessivamente la lavanda, ti consiglio di lasciare i rami di cui non sei sicuro sulla pianta fino al momento della potatura estiva.

Se per allora non c’è ancora crescita su di loro, è sicuro che sono morti e puoi rimuoverli. La crescita morta può essere potata in sicurezza dalla pianta in qualsiasi momento dell’anno.

Suggerimenti per la potatura della lavanda in estate

Come ho già detto, tagliare la lavanda in estate è totalmente facoltativo. La potatura estiva è utile per modellare le piante di lavanda, mantenendole piene e compatte, e aiuta a ritardare la crescita legnosa.

Inoltre, tagliare le piante di lavanda in estate dopo che hanno finito di fiorire probabilmente ti darà più fiori.

Dopo che la pianta ha finito di fiorire in estate, taglia da 1/3 a 1/2 della nuova crescita, facendo attenzione a non tagliare i rami fino al legno senza foglie.

Se sei troppo nervoso per ridurlo così lontano, puoi provare invece la lavanda morta. Per la lavanda deadhead, rimuovi semplicemente tutte le punte dei fiori morti, tagliandole fino alle cime dei rami principali.

Se vuoi coltivare più piante, assicurati di mantenere alcune delle tue talee di lavanda dalla potatura estiva. Coltivare la lavanda dalle talee è facile e divertente!

Se sei interessato a provarlo, ecco il mio tutorial su come coltivare la lavanda dalle talee .

È importante prendere l’abitudine di tagliare regolarmente le piante di lavanda. Se non poti mai la lavanda, la pianta diventerà legnosa e dall’aspetto spigoloso, il che non è molto carino.

La potatura della lavanda non solo elimina la brutta crescita morta, ma aiuta anche a innescare una crescita cespugliosa e ti dà anche tonnellate di fiori.

Ora che sai esattamente come e quando potare la lavanda, le tue piante vivranno una vita lunga e sana. E potrai goderti tutti quei deliziosi fiori di lavanda profumati anno dopo anno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Rimedi e ricette per il controllo dei parassiti naturali del giardino

Gli incredibili vantaggi del giardinaggio verticale