in

Raccolta e semina di semi di piante ragno

Le piante ragno sono piante d’appartamento meravigliose che sono molto facili da coltivare. Ma lo sapevi che questa comune pianta d’appartamento può anche produrre semi? Sì, ed è facile coltivare piante ragno anche dai semi! Ecco le istruzioni dettagliate su come raccogliere e coltivare semi di piante ragno e prendersi cura delle piantine di piante ragno.

Ho tre grandi piante ragno (Chlorophytum comosum) e non hanno mai prodotto semi fino a quando non ho iniziato a metterle fuori per l’estate. Poco dopo averli portati dentro quel primo autunno, ho notato che tutti stavano lasciando cadere dei semi.

Quindi, ovviamente, ho dovuto raccogliere i semi e piantarli per vedere se erano effettivamente vitali. È stato un esperimento divertente e ho imparato un sacco di cose sulla coltivazione di piante ragno dai semi.

Aspetta, le piante ragno fioriscono?

Forse non l’hai mai notato prima, ma le piante ragno fioriscono durante l’estate. I minuscoli fiori bianchi della pianta ragno sono insignificanti e, se lasciati non impollinati, cadranno semplicemente dalla pianta.

MA, quando i fiori delle piante ragno vengono impollinati … Sì, hai indovinato, produrranno semi!

Come impollinare i fiori delle piante ragno

Affinché una pianta ragno produca semi, i fiori devono essere impollinati. Puoi farlo da solo o mettere la tua pianta ragno fuori e lasciare che le api facciano il lavoro per te.

Per impollinare da soli le piante ragno, prendi semplicemente un dito o un batuffolo di cotone e strofina delicatamente l’interno di un fiore. Quindi usa lo stesso dito / tampone per passare da un fiore all’altro, strofinando delicatamente l’interno di ciascuno per diffondere il polline intorno.

Se l’impollinazione ha successo, una volta che i fiori si seccano e cadono, un mazzo di baccelli di semi di piante ragno verde verrà lasciato indietro. Woohoo!

Come raccogliere i semi delle piante ragno

Lascia che i baccelli dei semi della pianta ragno si secchino sulla pianta finché non diventano marroni e iniziano a spaccarsi. Una volta che i baccelli dei semi della pianta ragno si aprono, vedrai semi neri all’interno. I semi di piante ragno hanno le dimensioni e la forma dei semi di pepe da giardino.

Per facilitare la raccolta dei semi delle piante ragno, metti la pianta in un punto in cui i semi non si perdano una volta che iniziano a cadere dai baccelli.

Puoi anche ritagliare o staccare i baccelli dei semi della pianta ragno quando iniziano a aprirsi e lasciarli cadere in un sacchetto o contenitore di carta. Quindi agitare il contenitore o pizzicare delicatamente i baccelli per raccogliere i semi.

Come piantare semi di piante ragno

Una volta raccolti i semi, sono subito pronti per essere piantati, oppure puoi conservarli per un breve periodo e piantarli in seguito.

Ma i semi delle piante ragno non si conservano bene, quindi è meglio seminarli il prima possibile. Puoi piantare ogni seme di pianta ragno individualmente, oppure puoi semplicemente piantare l’intero baccello del seme.

Pianta i semi come faresti con qualsiasi altro seme, in una miscela di terreno iniziale di semi sciolti . La regola pratica per piantare i semi è piantarli in profondità il doppio rispetto alla larghezza del seme. Quindi, per i semi di piante ragno, piantali a circa 1/4 “- 1/2” di profondità, quindi coprili con la terra.

Mantieni il terreno uniformemente umido finché i semi della pianta ragno non germinano. Per aiutare i semi a crescere più velocemente, metti il vassoio della piantina su un tappetino riscaldante o sopra una presa di calore (mettere i vassoi delle piantine su una presa di calore li farà asciugare più velocemente però).

In un paio di settimane, dovresti iniziare a vedere minuscole piantine di piante ragno che iniziano a emergere dal terreno. Può volerci circa un mese prima che i semi delle piante ragno germogliano, quindi sii paziente.

Come prendersi cura delle piantine di piante ragno

A volte è difficile aspettare per iniziare a piantare piantine, ma le piantine di piante ragno sono molto delicate. È meglio aspettare che abbiano diverse foglie prima di rinvasarle.

Occorrono diverse settimane affinché le piantine di piante ragno diventino abbastanza grandi da rinvasare (le piantine nelle mie foto sono troppo piccole per il rinvaso).

Quando le piantine della tua pianta ragno iniziano a crescere alcune foglie, puoi iniziare a fertilizzarle. Inizia dando loro una dose debole di fertilizzante, quindi aumentala lentamente fino a raggiungere la piena forza mentre le piantine della pianta ragno iniziano a crescere più grandi.

Uso (e consiglio vivamente) cibo biologico per piante da interno e una soluzione di compost organico sulle mie piantine: funzionano meglio dei fertilizzanti chimici e sono molto più salutari per l’ambiente. Anche l’emulsione di pesce  funziona alla grande, ma può diventare un po ‘puzzolente se usata al chiuso.

Puoi continuare a utilizzare lo stesso fertilizzante per tutta la vita delle tue piante ragno (concimare solo le piante d’appartamento durante i mesi primaverili ed estivi).

Il mio esperimento con l’avvio di semi di piante ragno è stato un grande successo. In questo esperimento, ho piantato sei semi e cinque di loro sono germogliati e sono cresciuti in graziose piccole piante ragno. Alcune delle piantine di piante ragno variegate hanno persino mantenuto la loro variegatura, cosa di cui sono entusiasta.

La maggior parte dei giardinieri indoor ha sperimentato la propagazione delle piante ragno radicando i bambini delle piante ragno per produrre piante nuove di zecca. Ma è divertente sperimentare modi diversi per propagare le piante, come coltivarle dal seme. Inoltre puoi condividere i semi di piante ragno con gli amici o scambiarli con altri semi.

Non ho mai visto semi di piante ragno in vendita prima, quindi non sono sicuro di dove potresti comprarli. Ma le piante mature possono produrre semi ogni anno, quindi se non hai una pianta d’appartamento tua, parla con i tuoi amici e vicini per vedere se salveranno i semi per te!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Marcatori per piante fai-da-te economici e facili

Foglio e guida di monitoraggio del raccolto in giardino gratuiti