in

Un po ‘di più: usare piastrelle decorative

Molte persone dicono che la loro fantasia finale da bambini era l’idea di poter correre a pezzi nel negozio di giocattoli. Una volta raggiunta l’età adulta, tuttavia, le tue fantasie cambiano un po ‘, ed è così che mi sono innamorato … del negozio di piastrelle.

Abbiamo fatto una discreta quantità di ristrutturazioni, inclusi tre bagni. L’arredamento del bagno esistente consisteva in alcune delle piastrelle in tinta unita più noiose che si possano immaginare. Volevamo sicuramente qualcosa di più interessante, anche se eravamo vincolati da una combinazione di colori approssimativa, perché non stavamo sostituendo gli infissi.

Siamo fortunati ad avere una varietà di catene nazionali di bricolage e piccoli negozi di piastrelle indipendenti nella nostra zona, che presentano tutti una gamma vertiginosa di scelte in termini di materiali, finiture, colori, dimensioni e stili.

La più semplice è la piastrella di ceramica a tinta unita, che viene offerta in pezzi quadrati o rettangolari e venduta a scatola a prezzi al piede quadrato. Le dimensioni tipiche variano da piccole tessere di mosaico da 1 “a pezzi da 4”, 6 “, 8” e 8 “x 10”. I colori a tinta unita sono le ceramiche più convenienti e diversi colori possono essere combinati in motivi: scacchiere, strisce, diamanti e così via.

Un passo avanti rispetto alle piastrelle di base in tinta unita è la piastrella sottile e modellata, caratterizzata da design sobri che imitano la pietra naturale o il marmo; i decoratori definiscono questo aspetto un “solido non solido”. Questi disegni sono spesso dotati di piastrelle decorative complementari con motivi più intricati.

Salendo la scala decorativa e di prezzo, puoi optare per piastrelle in vetro, che presentano un aspetto piacevole e traslucido e piacevoli variazioni di colore. Sebbene le piastrelle di vetro siano generalmente di dimensioni più piccole (come 1 “o 3”), gli assemblaggi pre-modellati sono attaccati a un supporto o substrato e venduti in formati più grandi (come 10 “e 12”). Un’altra opzione un po ‘costosa ma attraente è la piastrella di ciottoli o ciottoli di pietra naturale attaccati al supporto in rete. Questi generalmente sono disponibili in formati più grandi, come 12 “o 16”, ei bordi ad incastro creano giunzioni senza soluzione di continuità.

Dal momento che volevamo pizzazz ma stavamo lavorando con un budget, abbiamo scelto piastrelle di ceramica con motivi con un design in marmo. Per ravvivare le cose, abbiamo selezionato diverse piastrelle decorative con motivi centrali e le abbiamo distanziate in modo casuale sui muri. Come tocco finale, abbiamo inserito una fila di listello, o tessere di confine. I listelli sono generalmente larghi da 1 “a 3” e possono variare da 6 “a 12” di lunghezza. Sia le piastrelle decorative che i listelli sono venduti a pezzo, quindi puoi usarne quanti ne consente il budget.

Abbiamo anche due pareti dove abbiamo piastrellato solo a metà del muro, e qui abbiamo posizionato una fila di tegole toro, o tegole, lungo la parte superiore; queste piastrelle sono leggermente arrotondate su un lato per creare un bordo finito. Ci sono anche piastrelle per seggiole, piastrelle quadrate o piastrelle semicircolari che possono completare l’aspetto.

Come indulgenza finale, abbiamo fatto una pazzia su una “tessera con immagini” a mosaico, dove più tessere vengono messe insieme per formare un’immagine, nel nostro caso di delfini che saltano. Il risultato finale: abbiamo trasformato il nostro bagno da “blah” a “bello”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I pavimenti in legno diventano grigi

Le mattonelle encaustiche fanno ritorno