in

Una guida per principianti alla coltivazione di ortaggi dal seme

Coltivare ortaggi da seme è divertente ed è un ottimo modo per risparmiare un sacco di soldi sul giardinaggio! Non c’è niente come essere in grado di uscire nel tuo giardino e raccogliere verdure fresche per sfamare la tua famiglia! Ma iniziare i semi di ortaggi può essere intimidatorio e opprimente per i principianti e ci sono molte cose a cui pensare.

Vantaggi di coltivare le proprie verdure

Sappiamo tutti che iniziare i semi di ortaggi è più economico rispetto all’acquisto di piante da giardino in primavera.

Ma coltivare le tue verdure è anche una delle cose più salutari che puoi fare, ed è così soddisfacente (per non parlare di tutti i soldi che risparmi sulla spesa)!

Inoltre, ci sono mooolto più varietà di semi di ortaggi in vendita nei garden center rispetto alle piante di avviamento. Quindi puoi coltivare una buona varietà di verdure che non puoi acquistare al negozio.

Come scegliere i semi dell’orto

So che sembra sciocco, ma a volte scegliere quali semi acquistare è la parte più difficile. È facile entusiasmarsi per tutte le verdure fresche che puoi coltivare e dimenticare di pensare in modo pratico.

Quindi, come puoi restringere il campo e scegliere cosa coltivare? Attieniti alle basi e scegli le verdure che sai che la tua famiglia mangerà.

Inoltre, quando si tratta di coltivare ortaggi da seme, la qualità del seme è più importante di quanto non lo sia per i fiori.

Quindi non cercare di tagliare i costi qui, vale la pena spendere un po ‘di più e acquistare semi di ortaggi di alta qualità. Ti consiglio anche di procurarti semi di ortaggi biologici ogni volta che puoi.

Avvio di semi di ortaggi -vs- Acquisto di piante da giardino

Un’altra cosa a cui pensare prima di iniziare a piantare semi di ortaggi è se ha senso per te coltivare  tutto,  dai semi.

Alcune verdure sono molto più difficili da coltivare dai semi, ea volte ha senso acquistare invece piante da giardino in primavera.

Ad esempio, trovo che verdure come pomodori, cavolfiori, tomatillos , cavoli, cavoletti di Bruxelles e broccoli possano essere un po ‘più difficili da coltivare dai semi.

Quindi di solito compro quelle piante solo in primavera. Ecco un elenco di semi di ortaggi facili da coltivare  per aiutarti a capirlo.

Quando piantare semi per il tuo orto

Dopo aver deciso quali verdure coltivare, il passo successivo è capire quando piantare i semi.

Leggi i pacchetti di semi per trovare le date di inizio del seme consigliate per ogni tipo di verdura. Le date saranno diverse per iniziare le verdure in casa dal seme-contro-piantarle all’aperto.

La regola generale per quando piantare i semi da giardino in casa è di 6-8 settimane prima dell’ultima data media del gelo.

Le date per iniziare i semi all’aperto possono variare da 4-6 settimane prima dell’ultimo gelo per le piantine resistenti al freddo.

I semi per le verdure che non sono resistenti al freddo non dovrebbero essere piantati all’aperto fino a quando tutte le minacce di gelo non sono passate in primavera.

Guida alla piantagione di semi di ortaggi

Ora che sappiamo quando iniziare i nostri semi, il passo successivo è capire come piantare quei semi. Esistono fondamentalmente due metodi di avviamento del seme a cui pensare:

  1. Avvio di verdure in casa dal seme
  2. Piantare semi di ortaggi all’aperto direttamente nel giardino (aka: semina diretta)

Ogni seme è diverso, quindi è meglio determinare quale metodo funzionerà meglio per i tipi di semi che stai coltivando. I pacchetti di semi dovrebbero darti consigli su quale metodo scegliere.

Piantare ortaggi all’interno -vs- Avviare semi all’aperto

A volte può essere difficile decidere quale metodo di avviamento del seme è il migliore, ci sono pro e contro in entrambi i metodi.

I vantaggi di piantare ortaggi in casa sono che puoi iniziare subito a coltivare piante che sono lente a maturare.

Ma avviare i semi in casa è difficile e le piantine richiedono cure speciali per sopravvivere al passaggio al giardino.

Inoltre devi fare spazio in casa per tutti quei vassoi di partenza dei semi , luci di coltivazione , tappetini riscaldanti e altre attrezzature di cui hai bisogno per coltivare i semi all’interno.

Il rovescio della medaglia, avviare le verdure dai semi all’aperto è molto più semplice perché non devi preoccuparti di fare la stanza all’interno della tua casa, o di prendersi cura e piantare piantine.

Ma i semi nati all’aperto non sono molto ben protetti e potrebbero essere lavati via sotto una forte pioggia o essere mangiati da animali o uccelli.

Non esiste un metodo perfetto per avviare i semi, è meglio mescolare metodi diversi per far partire i semi in un attimo.

I migliori semi di ortaggi per iniziare indoor

I migliori tipi di semi da orto per iniziare in casa sono quelli che necessitano di una lunga stagione di crescita per essere produttivi, o semi che richiedono un terreno caldo per germogliare.

Esempi di semi che di solito crescono meglio quando vengono avviati in casa sono peperoni , cavoli, melanzane, pomodori, gombo, semi di melone, broccoli , cavoli, cavoletti di Bruxelles ed erbe come il basilico .

Le migliori verdure per avviare semi all’aperto

I migliori tipi di semi di ortaggi da iniziare all’aperto sono quelli a crescita rapida, resistenti al freddo e quelli che odiano essere trapiantati.

Esempi di verdure facili da coltivare all’aperto sono le radici come ravanelli , rape,  carote e barbabietole.

Semi resistenti al freddo per insalate ed erbe come spinaci , mache,  lattuga , rucola e prezzemolo e colture a crescita rapida come mais, fagioli, piselli, cetrioli e semi di zucca e zucchine sono tutte ottime scelte.

Come coltivare piante dai semi passo dopo passo

Indipendentemente dal metodo scelto per avviare i semi di ortaggi, i passaggi effettivi per piantare i semi saranno gli stessi (e in realtà, questa è la parte più semplice dell’intero processo!). Ecco alcuni passaggi fondamentali per piantare semi di ortaggi …

  1. Prepara il terreno: se stai iniziando le verdure da seme all’aperto, allenta i primi centimetri di terreno. Se li pianti in casa, usa una miscela di semi di qualità .
  2. Piantare il seme:  una regola generale qui è piantare un seme due volte più profondo di quanto è largo. Puoi prima fare un buco nel terreno e lasciarci cadere i semi, oppure posare i semi sopra il terreno e premerli delicatamente (i semi minuscoli possono essere cosparsi sopra la parte superiore del terreno).
  3. Copri i semi: una  volta che hai finito di piantare, copri i semi di ortaggi con la terra e riempi delicatamente il terreno su di essi.
  4. Aggiungi acqua: se il terreno non è già umido, innaffia i tuoi semi con un leggero getto d’acqua, facendo attenzione a non disturbare o lavare via i semi.

Avviare semi di ortaggi è facile e divertente ed è un ottimo modo per risparmiare sulla bolletta della spesa. Una volta capito, sarai in grado di coltivare tutte le tue verdure dal seme.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

17 dei migliori impianti per ufficio per il tuo spazio di lavoro

Scelta dei materiali da utilizzare per il giardinaggio verticale