in

Barolo, terra di vini e castelli

Barolo (Bareu o Bareul in piemontese) è un comune di 739 abitanti della provincia di Cuneo.
Nel 1250 la famiglia Falletti acquisì tutti i possedimenti di Barolo dal Comune di Alba. I Falletti erano una potente famiglia di banchieri, esponenti della nuova borghesia, i quali segnarono il destino di Barolo e delle zone circostanti. Intorno al 1300 arrivarono a controllare fino a una cinquantina di feudi piemontesi.
Terra di Langa, di castelli e di un vino superlativo: famoso nel mondo. Barolo mantiene intatto il proprio fascino per il suo paesaggio con le dolci e ridenti colline: emblema di nuova e inimitabile nuova giovinezza, dai sentori umani che lambiscono il senso dell’estetica e dell’arte che rinvigorisce il nostro debole cuore. Undici comuni possono vantarsi di essere Terre del BAROLO, vino nobile, uno dei più apprezzati nell’enologia mondiale. Non resta dunque che venire in questo stupendo paesino delle Langhe e della provincia Granda per apprezzare la cordialità della gente e della loro cultura popolare, piena di proverbi e detti , che vengono tramandati di generazione in generazione.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Il futurismo in cucina

Le Gallerie d’Arte di Firenze trasmettono gioia e sensazioni nuove e rivoluzionarie