in

8 cose sorprendenti sui controsoffitti in quarzo (pietra artificiale)

Molte persone sono abbastanza esperte da capire che i cosiddetti controsoffitti “al quarzo” sono in qualche modo diversi dagli altri controsoffitti in pietra naturale. I controsoffitti al quarzo sono più insoliti di quanto pensi, però, come vedrai. 

Cos’è un piano di lavoro in quarzo?

I controsoffitti al quarzo sono in realtà una forma di pietra ingegnerizzata, composta da particelle di pietra sminuzzate legate insieme a resine plastiche dell’era spaziale.Confronta diversi produttori di controsoffitti al quarzo e linee di prodotti       

  • 01di 08I controsoffitti al quarzo non sono quarzo solidoCerto, nella maggior parte dei controsoffitti in quarzo è presente del quarzo, ma dire che i controsoffitti in quarzo sono in quarzo solido è come dire che tutte le auto in un parcheggio medio sono Chevrolet. Il 10 percento del volume del materiale in un piano di lavoro in quarzo non è affatto pietra, ma piuttosto un legante polimerico o cementizio. E l’altro 90 percento? Rifiuti  frantumati di granito ,  marmo e pietra naturale o rifiuti industriali riciclati come ceramica, silice, vetro, specchi, ecc. E sì, forse un po ‘di quarzo vero, a volte forse molto. Tutto questo materiale roccioso mescolato e tenuto insieme con leganti è ciò che conferisce a un cosiddetto piano di lavoro in quarzo l’aspetto e la sensazione della pietra.Più precisamente, un quarzo controsoffitto dovrebbe probabilmente essere chiamato pietra costruita o pietra composita -Termini che descrivono in modo più accurato il modo in cui vengono creati questi prodotti. L’industria, infatti, utilizza sempre più il termine pietra ingegnerizzata per riferirsi a questo tipo di piano di lavoro.Conclusione: i controsoffitti in quarzo possono includere quantità maggiori o minori di quarzo reale, ma non includono quarzo solido estratto dalle cave e probabilmente contengono anche molti altri materiali. 
  • 02di 08Tutti i controsoffitti al quarzo provengono da un’unica fonteNel 1963, la società bretone nel nord-est dell’Italia, che ha concesso in licenza il processo con il marchio Bretonstone®, ha sviluppato la tecnologia per creare la pietra ingegnerizzata. Oltre 50 anni dopo, Breton è ancora vivo e vegeto. Il processo consiste nel mescolare un aggregato di pietra naturale polverizzato con una miscela di polimeri, rimuovere l’aria, quindi riscaldare e modellare il materiale in lastre che hanno la durezza e l’aspetto della pietra naturale. La tecnologia Bretonstone è stata concessa in licenza a più di 50 aziende in tutto il mondo, inclusi nomi famosi come  Silestone, Cambria e Caesarstone . Mentre questi produttori aggiungono assolutamente il loro fascino e le loro sfumature ai loro controsoffitti in pietra ingegnerizzata, stanno ancora lavorando su quel brevetto originale , o brevetto, di Breton. Alcune forme di controsoffitti in quarzo ora includono frammenti di specchi e altri vetri, limatura di metallo in ottone e varie miscele di granito e marmo. Uno sforzo considerevole va nella creazione di miscele che producono look unici. 
  • 03di 08The Cheese ConnectionControsoffitti in quarzo Cambria: forse ne hai sentito parlare? Cambria rappresenta una fetta enorme del mercato statunitense per i controsoffitti in quarzo, eppure poche persone conoscono un po ‘di curiosità interessanti su questa azienda di proprietà americana: l’azienda produce anche formaggio.L’azienda della famiglia Davis, ora con sede a Eden Prairie, Minnesota, iniziò negli anni ’30 come azienda lattiero-casearia che gradualmente si espanse in un’associazione di diverse aziende, St. Peter Creamery, Le Sueur Cheese Company e Nicollet Food Products. Non è stato fino al 2000 che la famiglia Davis ha iniziato il suo ingresso nel business della pietra artificiale acquistando attrezzature per la lavorazione del quarzo.Ancora oggi, le aziende della famiglia Davis forniscono circa un terzo di un miliardo di libbre di formaggio ogni anno a Kraft Foods. 
  • 04di 08Il termine Bretonstone non deriva dal franceseIl nome commerciale Bretonstone non è correlato alla parola Breton , un termine che si riferisce alle persone della regione francese della Bretagna. Bretonstone è stato effettivamente sviluppato a più di 900 miglia dalla Bretagna, nel Castello di Godego, a sua volta situato a circa 20 miglia da Venezia, in Italia.Il bretone nella parola Bretonstone è un portmanteau, una parola mista composta da bre (per brevetti , che significa approssimativamente “brevetti”) e ton (per il cognome del fondatore Marcello Toncelli). 
  • 05di 08I controsoffitti al quarzo sono verdiIl pannello di fibra come materiale da costruzione è molto diffamato, ma si può dire questo: nessun albero è mai stato abbattuto con il preciso scopo di produrre pannelli di fibra. Lo stesso vale per i controsoffitti in pietra ingegnerizzata. Il 90 percento dei materiali simili alla pietra che formano la base dei controsoffitti in quarzo sono tutti sottoprodotti di scarto di altri processi di estrazione o produzione. Nessuna pietra naturale viene estratta esclusivamente per l’utilizzo in controsoffitti in quarzo. Anche le resine che costituiscono il restante 10 percento di un piano di lavoro in quarzo sono diventate più naturali e meno sintetiche. La parola registrata da Breton per questo ingrediente è  Resine Bioleniche , che si riferisce a una combinazione di resine artificiali e organiche, quest’ultima derivata da oli vegetali non alimentari.
  • 06di 08Cammini spesso sul quarzoI proprietari di case pensano al quarzo in termini di contatori della cucina o del bagno. Ma la maggior parte del quarzo è lastra in dimensioni enormi per cose come centri commerciali, aeroporti e pavimenti di Prada. Senza dubbio hai camminato sul materiale del controsoffitto in quarzo e non lo hai nemmeno saputo.Il quarzo è tornato al punto di partenza perché il primissimo materiale che l’inventore Marcello Toncelli ha sviluppato sono state mini lastre colate a mano di circa 12 x 20 pollici, tagliate e utilizzate per le piastrelle del pavimento. Le applicazioni da banco sono arrivate solo anni dopo. In effetti, anche a metà degli anni ’70, le lastre misuravano solo circa 50 pollici di lunghezza, una dimensione che difficilmente si potrebbe definire degna del controsoffitto.
  • 07di 08Il quarzo non compete più con il granitoPer anni, il quarzo ha cercato di giocare al gioco della pietra naturale. Ha cercato di sviluppare una reputazione come versione più durevole, meno porosa e più facilmente fabbricata di lastre di granito.Mentre i materiali al quarzo effetto granito sono ancora presenti sul mercato in gran numero, il quarzo che non assomiglia a nient’altro è un segmento sempre più popolare. Un esempio è  Caesarstone . Come se il moderno non fosse una categoria di stile abbastanza attuale per i consumatori, Caesarstone ora ha una categoria ultramoderna con offerte come Apple Martini, Blizzard e Crocodile.
  • 08di 08Più quarzo significa prezzi più bassi del granitoSecondo un rapporto del Gruppo Freedonia, i controsoffitti in quarzo continuano a conquistare la quota di mercato del granito . I proprietari di case che negli anni passati avrebbero potuto scegliere il granito a lastre stanno scegliendo sempre più il quarzo.Ma questo ha un fortunato effetto collaterale per chiunque voglia installare il granito: prezzi inferiori a causa della minore domanda. Freedonia osserva che “i prezzi del granito sono diminuiti nell’ultimo decennio, rendendo il materiale più ampiamente disponibile”. 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

4 ripiani in quarzo che sembrano marmo bianco

3 scelte di lusso per i controsoffitti in laminato