in

Come pulire e prendersi cura dei cappellini da baseball

Sia che indossi un cappellino da baseball per lavoro o per gioco , avrà bisogno di una manutenzione occasionale. Ma prima di iniziare, leggi l’  etichetta del contenuto di fibre interne del cappello  che dovrebbe includere le istruzioni di pulizia del produttore. Sfortunatamente, i cappelli realizzati prima del 1983 non richiedevano l’etichettatura di un cappello, quindi potrebbe essere necessario fare qualche ricerca per confermare le informazioni sulla cura. Se indossi spesso il cappello, una pulizia accurata ogni pochi mesi può mantenerlo fresco.

Come lavare i cappellini da baseball in cotone o poliestere nuovi
DetergenteDetergente pesante
Temperatura dell’acquaFreddo
Tipo di cicloDelicato
Tipo di ciclo dell’essiccatoreNon utilizzare l’asciugatrice
Trattamenti specialiPretratta le macchie
Impostazioni di ferroNon stirare

Metriche del progetto

I cappellini da baseball di recente produzione sono generalmente realizzati in twill di cotone , miscele cotone-poliestere o maglia in jersey. Questi tessuti sono resistenti, durevoli e solitamente colorati. I nuovi tappi utilizzano una forma di plastica (al contrario del cartone) per modellare la falda e possono essere lavati in lavatrice senza deformarsi.

Tempo di lavoro: 30 minuti

Tempo totale: un giorno

Livello di abilità: principiante

Cosa ti servirà

Forniture

  • Detergente pesante
  • Candeggina a base di ossigeno
  • Panno bianco
  • Forma del cappello (opzionale)

Utensili

  • Lavatrice
  • Pennello a setole morbide

Istruzioni

Pretrattare le macchie

Per i nuovi cappelli in cotone, poliestere o rete, pretrattare le aree eccezionalmente sporche come le fasce antisudore con uno  spray a base di solvente o uno smacchiatore gel . È inoltre possibile utilizzare una piccola quantità di detersivo per bucato per servizio pesante come Persil  o Tide . Questi due detergenti hanno un’alta concentrazione di enzimi per rompere il suolo del corpo e le molecole di olio.

Lavorare lo smacchiatore o il detersivo nelle zone sporche utilizzando una spazzola a setole morbide e lasciar riposare per almeno 15 minuti prima del lavaggio. Questo pretrattamento aiuta a rimuovere gli oli corporei che accompagnano il sudore.

Pre-ammollo per ravvivare i colori

Se il cappuccio sembra opaco e desideri sbiancarlo o ravvivarne i colori, mescola una soluzione di candeggina a base di ossigeno e acqua calda seguendo le indicazioni sulla confezione. Immergere completamente il tappo e lasciarlo in ammollo per almeno quattro ore o durante la notte.

Evita la candeggina al cloro

Non usare candeggina a base di cloro, nemmeno quando si tratta un cappello bianco. Può danneggiare le fibre di poliestere.

Lavaggio

Togli il cappello dalla soluzione di ammollo e aggiungilo a un carico di indumenti dello stesso colore. Lavare utilizzando un detersivo per carichi pesanti sul ciclo delicato e selezionare  acqua fredda . Se sei preoccupato per proteggere la forma del cappuccio, puoi usare una forma a cappello per proteggerlo durante il lavaggio.

Non innamorarti dell’hackeraggio della lavastoviglie

Non lavare il berretto in lavastoviglie: i detersivi sono aggressivi e spesso contengono candeggina che può rovinare il tessuto. Inoltre, le temperature di asciugatura ad alto calore possono causare il restringimento del tessuto.

Asciutto

Lascia asciugare il tappo nella forma di lavaggio o sopra una grande lattina di caffè o un altro contenitore o forma a forma di testa. Non mettere berretti da baseball nell’asciugatrice perché il calore e l’azione di rotolamento possono distorcere la forma del cappello.

Cappelli di pulizia con bordi di carta o cartone

Se il cappuccio ha una banconota in cartone o carta irrigidita, la pulizia a punti è l’unico metodo che non danneggia il cappello. Utilizzare una spazzola a setole morbide e strofinare leggermente le aree macchiate con un detergente pesante e una miscela di acqua. Usa un cucchiaino di detersivo per tazza di acqua tiepida e usalo con parsimonia mentre strofini per evitare che la tesa del cappello si bagni troppo. Asciugare con un panno bianco pulito immerso in acqua per risciacquare e lasciare asciugare il tappo all’aria. Potrebbe essere necessario ripetere i passaggi più volte per rimuovere tutto lo sporco.

Pulizia dei berretti da baseball di lana vergine

I berretti da baseball di lana devono essere lavati a mano con acqua fredda e un detergente delicato per la lana. Massaggia delicatamente l’acqua saponosa nel cappello, non strofinare o torcere le fibre. Sciacquare bene in acqua fredda e premere delicatamente con un panno spesso per assorbire la maggior parte dell’umidità. Lasciar asciugare all’aria su un oggetto a forma di testa.

Mancia

Se indossi il cappello di lana mentre si asciuga, dovrebbe adattarsi alla forma precisa della tua testa.

Pulire i cappellini da baseball più vecchi o commemorativi

Se il tuo cappello vintage necessita di una pulizia più profonda, fai prima un test di solidità del colore. Utilizzando un panno bianco umido, strofinare delicatamente una zona poco appariscente del tappo. Se c’è un trasferimento di colore sul panno, non procedere. Se il tessuto è colorato, mescola una soluzione di un cucchiaino di detersivo liquido per piatti con una tazza di acqua tiepida. Immergi il panno nella soluzione, strizzalo bene e poi strofina delicatamente tutte le superfici del cappello. Non immergere il cappello nell’acqua. Il conto può essere modellato con del cartone che probabilmente si dissolverà. Utilizzare un altro panno imbevuto di acqua pulita per “risciacquare” il tappo rimuovendo l’eventuale soluzione detergente e lasciarlo asciugare all’aria.

Se hai un autografo che desideri conservare, tieni il cappuccio in uno spazio buio e climatizzato per evitare che sbiadisca e si formino muffe. Se vuoi indossare il cappuccio autografato, proteggi prima la firma impostando l’inchiostro. Coprire la firma con un panno bianco da pressatura e stirare a fuoco alto per aiutare a impostare l’inchiostro.

Memorizzazione di cappellini da baseball

I tappi commemorativi devono essere sempre conservati in una custodia coperta per evitare l’accumulo di polvere e grasso. Questi dovrebbero richiedere solo una leggera spolverata o spazzolatura una volta all’anno per mantenerli puliti.

I tappi meno preziosi possono essere riposti in un contenitore di plastica o cotone o impilati all’interno di un sacchetto di cotone o di una federa nell’armadio. Se usi una borsa, assicurati che nulla comprima il cappello poiché ciò cambierà la sua forma. Riponi sempre qualsiasi berretto lontano dalla luce diretta, dal calore e dall’umidità.

Riparazioni

Se i bordi sfilacciati sulla banconota del cappello diventano una preoccupazione, puoi fare una riparazione con la colla ma il cappello non avrà mai lo stesso aspetto e la colla cambierà drasticamente il valore di un berretto commemorativo.

Per stabilizzare temporaneamente i bordi sfilacciati, applica una piccola quantità di colla scolastica sui bordi, premendo delicatamente il tessuto in modo che sia piatto. Tuttavia, poiché la colla è solubile in acqua, potrebbe scolorire il tessuto e la colla si sbiadirà la prossima volta che il cappello viene pulito.

Se un mozzicone si rompe su un dispositivo di regolazione del cappello di plastica, sostituire completamente i mozziconi utilizzando una colla super per aggiungere strisce di velcro sul regolatore per creare una nuova chiusura. Per strappi o difetti più gravi, un servizio di restauro di un sarto o di un cappello potrebbe essere in grado di salvare un berretto vintage o commemorativo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come pulire e prendersi cura di scarpe da tennis e da ginnastica

Alternative detergenti per bucato di emergenza