in ,

Energia rinnovabile, basta la Dia per impianti fino a 1 Mw

Si conferma con l’ articolo 17 la

semplificazione delle procedure a sostegno delle energie alternative.

Sarà sufficiente la Dia, denuncia di inizio attività, per l’ installazione di con capacità di generazione fino a 1 Mw elettrico (Decreto Legislativo 387 / 2003)
 

In base al testo di legge approvato, la semplificazione deve sempre tenere conto della pianificazione del territorio, delle caratteristiche tipologiche degli e dei siti di installazione.
 
Con questa disposizione viene colmato il
vuoto normativo a livello nazionale, che ha causato contraddizioni per alcune dichiarate illegittime dalla Corte Costituzionale perché, hanno invaso la competenza nazionale in materi di energia, in mancanza di linee guida.

Inoltre, in fase di pianificazione, progettazione, costruzione e ristrutturazione di aree residenziali, industriali o di infrastrutture urbane, devono inoltre essere previsti sistemi di riscaldamento e raffrescamento alimentati da .
 
Entro il 30 giugno dovranno infatti essere predisposti gli obiettivi nazionali per definire la quota di
energia prodotta da fonti alternative entro il 2020.

A definire le percentuali contribuirà la necessità di uno sviluppo equilibrato e soprattutto un’ attenta valutazione del rapporto costi – benefici.

Fonte by mondocasablog.it

Foto by pietroalviti.files.wordpress.com

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Cucina Tecnologica moderna ed innovativa

Emigrare tra i grattacieli di New York?