in

Fossano, città magica

Fossano appare come posizionata su di un altipiano magico, che si nasconde e si cala nell’intimità geografica come un’espressione di materia incandescente. Il Castello e la magnifica piazza antistante con le pietre posizionate con forme geometriche rivoluzionarie stanno ad indicare la materia fisica, che prende il sopravvento sulle cose spirituali.

Le panchine in legno, di arte povera dell’antichità del tempo: opera dell’artigiano di turno, sono piene di gente impegnata nel meritato relax spirituale, dopo molte giornate di intenso lavoro. Lavoro che esplica sforzo fisico: ripetitivo, a volte, disomogeneo. I movimenti del corpo: complessa entità che dirama ordini che provengono dal sistema nervoso centrale, diramano senso profetico dell’insieme di movimenti arditi e complessi allo stesso tempo. Questi movimenti sono ripetitivi e malleabili occasionalmente.
Le case della graziosa cittadina fossanese sono di colori variopinti, e il campanile del Duomo indica il mistero dell’entità fisiche e della materia circoscritta. La laboriosità della gente, che lavora nelle moderne fabbriche manifatturiere ad alta intensità di capitale: famose per i panettoni e la pasta. Il modo di pensare delle persone occupate nel ciclo produttivo è cinico: talvolta moderato ( infallibile sensazione di materia e mistero). Il potere magico delle antiche usanze del luogo poggia su piedi d’argilla. Secondo usanze e tradizioni popolari, il domani e le cose escatologiche dell’umanità danno dolore e senso profondo di smarrimento agli avventori, che temono di essere travolti dalla dinamica degli eventi: dalla morte e tutto ciò che la circonda.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Milano, capitale della moda

L’energia prodotta dalle biomasse diverrà il perno dello sviluppo economico