in

La differenza tra watt e volt

Conoscere la differenza tra watt e volt, così come ampere (ampere) e ohm, è fondamentale quando si lavora con qualsiasi tipo di sistema elettrico . La riparazione del cablaggio domestico richiede una solida conoscenza dei termini elettrici ed è anche un’utile base di conoscenza da avere per la vita quotidiana. Quante volte hai visto una lampadina stampata con “100W / 120V” e ti sei chiesto come si relazionano le due unità di elettricità ? I due possono essere usati in modo intercambiabile? Prima di esaminare le differenze, è utile iniziare con le definizioni di base.

Definizione di watt, volt, amplificatori e ohm

I termini e le definizioni elettrici come watt e volt sono impostati da un sistema chiamato SI (International System of Units). Un’agenzia internazionale intergovernativa chiamata BIPM (Bureau International des Poids et Mesures) stabilisce termini e definizioni per pesi e misure nell’ambito di questo sistema. Oltre cento paesi sono membri o associati di BIPM.

L’analogia idraulica (acqua) è un metodo comune per spiegare i termini elettrici. Il flusso dell’acqua all’interno di un tubo o circuito del sistema chiuso viene confrontato con il flusso elettrico. Come con i tubi del sistema chiuso, l’elettricità deve muoversi in un circuito continuo (o circolare) per funzionare.

Cosa sono i volt?

Un volt, secondo BIPM, rappresenta la “differenza di potenziale tra due punti di un filo conduttore che trasporta una corrente costante di 1 ampere quando la potenza dissipata tra questi punti è pari a 1 watt”. Il simbolo per volt è “V.”

Semplificato, questo significa che la tensione, rispetto alla pressione dell’acqua attraverso i tubi, è la velocità degli elettroni mentre attraversano un punto all’interno del circuito.

Buono a sapersi

Come watt, una parola derivata dall’inventore inglese James Watt, volt prende il nome da un altro inventore, l’italiano Alessandro Volta. Volta ha inventato un precursore della batteria elettrica.

Cosa sono gli amplificatori?

Con gli amplificatori (abbreviazione di ampere), la definizione ufficiale SI non è solo ingombrante ma in continua evoluzione. La sua spinta generale, però, non cambia mai. Gli amplificatori sono l’unità base che misura il volume degli elettroni nel circuito elettrico. La lettera “A” maiuscola è il simbolo di ampere o amplificatori.

Con il confronto idraulico, gli ampere sarebbero un’unità di misura che indica il volume d’acqua che si muove oltre un certo punto. Il volume è quantità, non velocità. Un fulmine è di circa 20.000 ampere. Un orologio può assorbire un milionesimo di un amplificatore. I cavi elettrici domestici in genere sono classificati per 15 amp o 20 amp.

Cosa sono i watt?

Un watt descrive la velocità del flusso di corrente. Quando un amplificatore attraversa una differenza elettrica di un volt, il suo risultato è espresso in termini di watt. “W” è il simbolo per watt o watt.

I watt sono derivati dalla formula V x A = W.

Mancia

Pensa ai watt non in termini di forza o capacità ma velocità o velocità. La velocità del flusso dell’acqua attraverso un tubo da giardino o la velocità di un veicolo sono buone analogie per i watt.

Cosa sono gli ohm?

L’unità di base ohm è il termine SI che indica la resistenza elettrica. Ohm è una misura della resistenza a cui un dispositivo o materiale posto all’interno del circuito elettrico resiste o riduce il flusso elettrico. Il simbolo greco per omega, simile a un ferro di cavallo verso il basso, è anche il simbolo che denota ohm.

La differenza tra watt e volt

Watt e volt non sono indipendenti l’uno dall’altro. I watt non possono esistere senza volt poiché sono il prodotto di una combinazione di volt e amplificatori.

In termini di base e usando l’analogia idraulica, i volt sono simili alla pressione ei watt sono simili alla velocità.

L’analogia del tasso di viaggio

Comprendere il concetto di base di velocità è la chiave per comprendere i watt rispetto ai volt.

Parlando con un amico del viaggio, si potrebbe dire che il veicolo ha percorso 65 miglia. Sebbene queste siano informazioni utili, non forniscono un quadro completo di ciò che è appena successo.

Potresti aver detto di aver guidato 65 miglia, ma qual è il contesto più ampio di questo? L’hai guidato in circa un’ora? È normale e previsto. Se l’hai guidata in tre mesi, è una cosa completamente diversa. È qui che entra in gioco il tempo.

Anche il tempo di per sé è un dato incompleto. Se hai detto all’amico che hai guidato per dieci ore, l’amico potrebbe ricontattarti chiedendoti dove hai guidato o quanto lontano hai guidato. Discutere la durata di un viaggio in macchina è un insieme di dati incompleto.

Un insieme di dati si occupa della distanza nel mondo fisico; un altro set riguarda il tempo. Invece di destreggiarsi tra due serie di dati avanti e indietro, è molto più utile e conveniente trovare un singolo numero che combini i due. Quel numero è tasso .

Quindi, la formula V x A = W è simile all’esempio di viaggio in macchina; entrambi indicano il tasso. Con l’auto, quella tariffa è la denominazione familiare MPH (miglia orarie): la tariffa è uguale alla distanza divisa per il tempo.

Negli impianti elettrici, l’amperaggio e la tensione sono utili insiemi di informazioni. Ma il wattaggio è un normale corpo di dati aggiuntivo perché combina i due per produrre un indicatore simile alla frequenza o alla velocità.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Requisiti del codice elettrico nazionale per i bagni

5 motivi per assumere un elettricista