in ,

Mutui. Altroconsumo rivela pratiche scorrette nella concessione di mutui ai giovani

La denuncia arriva Altroconsumo è forte: gli istituti di credito non concedono credito ai giovani se non dietro solide garanzie e con tassi elevatissimi.
Non basta la beffa per i giovani italiani che non possono permettersi di accendere il mutuo per via delle assurde garanzie richieste. A peggiorare la situazione anche gli altissimi tassi di interesse applicati, in caso di concessione, che rendono impossibile ad una coppia con un reddito annuo di circa 15.000 euro sopravvivere senza ricorrere all’aiuto dei genitori.
Altroconsumo nei giorni passati ha denunciato una situazione ai limiti della legalità con l’accorpamento di polizze a mutui, oltre a denunciare il fatto che il Fondo di garanzia da 50 milioni di euro, voluto dal governo per far aprire le casseforti delle banche anche ai giovani, viene in molti casi deliberatamente ignorato.

Foto by http://media.altroconsumo.it//images/067FCB2E7F3E28012C1F906C81DD9878A7188E7A/c4/conti-correnti.jpg
Un indagine svolta da Altroconsumo ha infatti verificato le condizioni proposte da 185 agenzie bancarie di 12 città a una falsa coppia di giovani sposi. Il risultato è sconfortante: nel 68% dei casi gli istituti di credito hanno una polizza assicurativa su incendio e scoppio e nel 22% una polizza vita unita al mutuo. Pratica scorretta (dal 2 aprile scorso l’Isvap ha vietato alle banche di essere allo stesso tempo erogatrici di mutuo e beneficiarie delle polizze legate al mutuo) che si traduce in un aumento vertiginoso del premio: in media circa 6.800 euro, con punte di 21.600 euro a Taranto e una media di 12.000 da Bologna a Milano per 100mila euro di mutuo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Modernissima vasca idromassaggio JACUZZI

Fondi Mobili propone moderna ed innovativa camera da letto