in

Tutto ciò che devi sapere sulla vernice

Dipingere pareti , soffitti ed esterni di casa sono alcune delle riparazioni fai-da-te più popolari dai proprietari di case. Sebbene quasi tutti dipingano di tanto in tanto, quante persone sanno cosa stanno acquistando e applicando ? Cos’è questa roba e cosa devi sapere quando la compri. Di quanta vernice hai bisogno ? La vernice da $ 7 per gallone è buona quanto la vernice da $ 35 per gallone? E che dire della vernice in lattice e della pittura a olio? O primer ?

Tutto può creare confusione e, di conseguenza, molte persone basano semplicemente la loro decisione sul prezzo. Ottengono la vernice più economica che possono acquistare solo per scoprire che hanno bisogno di dipingere e ricoprire e ricoprire e ricoprire, solo per ottenere la vernice economica da coprire.

In questo articolo imparerai le basi della pittura: cos’è, quali tipi ci sono, quale tipo usare dove e come scegliere la giusta lucentezza.

Cos’è la vernice?

La vernice è una miscela di quattro ingredienti di base: pigmenti, resine, solventi e additivi. Il pigmento è il colore e la resina è il legante o la colla. Il solvente è il vettore che rende tutto liquido ed evapora quando la vernice si asciuga. Gli additivi forniscono caratteristiche prestazionali specifiche, come proprietà antimacchia o antimuffa.

Le vernici economiche hanno una percentuale più alta di solventi per volume rispetto ai dolori migliori. Di conseguenza, può esserci fino al 50% in meno di pigmento e resina in un litro di vernice economica. Ciò significa che la maggior parte di ciò che stai applicando con vernici economiche è solvente (acqua o acquaragia), che evapora lasciando poco pigmento dietro. Questo è il motivo per cui devi ricoprire e ricoprire fino a quattro volte con vernice di bassa qualità prima che rimanga abbastanza pigmento per coprire il colore sottostante.

Quindi impara dai professionisti, che apprezzano il loro tempo: acquista la migliore vernice che ti puoi permettere ed evita di dover dipingere più di due volte. Cerca produttori con una buona reputazione e controlla l’etichetta alla ricerca di prodotti contenenti circa il 45% di pigmenti e resine per volume.

Tipi di vernice a base d’acqua e a base di olio

Tutte le vernici rientrano fondamentalmente in due categorie di solventi che definiscono il loro tipo: a base d’acqua o a base di olio. La vernice a base d’acqua in realtà ha l’acqua come solvente, ma giusto per confondere tutti questa vernice è più comunemente chiamata “lattice” anche se non contiene lattice. Molte vernici a base d’acqua sono realizzate con acrilico e possono essere chiamate “lattice acrilico”. L’etichetta “pittura a olio” è ugualmente confusa, perché in realtà non è fatta con olio; ha un solvente di acquaragia minerale (noto anche come diluente per vernici) o resina alchidica. Gli alchidici possono essere diluiti con acqua ragia minerale e la vernice al lattice viene diluita con acqua. Al negozio di vernici, sarai capito se usi i termini vernice al lattice o vernice alchidica o a base di olio.

Vernice a base d’acqua (lattice)

La vernice al lattice è il tipo più comune di vernice per uso domestico per diversi motivi:

  • Si pulisce con acqua e sapone
  • Ecologico; contiene tipicamente meno  COV (composti organici volatili)
  • Performance eccellente
  • Rimane flessibile, resiste al movimento
  • Può prevenire muffe e umidità
  • Asciugatura veloce
  • Disponibile in molti colori e lucenti

È possibile utilizzare la vernice a base d’acqua in quasi tutte le applicazioni domestiche, dagli esterni e finiture alle pareti interne e alla lavorazione del legno.

Vernice alchidica

La vernice alchidica non è comunemente usata nelle applicazioni di pittura domestica. Un tempo, queste vernici erano lo standard per i bagni e altre aree “bagnate”, poiché erano facili da pulire, avevano una lucentezza maggiore ed erano più resistenti delle prime pitture al lattice. Ciò non è più vero, tuttavia, poiché molte vernici al lattice ora equivalgono e talvolta superano le prestazioni delle vernici alchidiche.

Quando vengono utilizzate in casa, le vernici alchidiche sono più comunemente riservate alle aree soggette a forte usura o soggette a urti. Questi includono finiture, pavimenti e talvolta armadietti. Un altro vantaggio dell’alchidica è che ha un tempo di asciugatura più lungo rispetto alla vernice al lattice, quindi non mostra molto le pennellate. Questo è un vantaggio quando si dipingono finiture, lavori in legno e mobili.

Alcuni svantaggi della vernice alchidica includono:

  • Tipicamente più costoso della vernice al lattice.
  • Odore intenso durante l’asciugatura e contiene in genere più COV.
  • Richiede la pulizia con solventi chimici (acqua ragia minerale o diluente per vernici).

avvertimento

Alcuni comuni locali limitano l’uso di questa vernice a causa dei materiali pericolosi che crea nel flusso dei rifiuti.

Paint Sheen

Un’altra considerazione nella scelta della vernice corretta è un fattore chiamato lucentezza della vernice . La lucentezza della vernice si riferisce a quanto diventa lucida la superficie della vernice secca quando è asciutta. Ci sono quattro lucenti di base:

  • Piatto
  • Guscio d’uovo o raso
  • Semilucido
  • Gloss

Piatto. Le vernici piatte hanno la minima quantità di lucentezza. I vantaggi di questo sono che la vernice nasconde bene le imperfezioni e la superficie verniciata crea pochissimi riflessi. Lo svantaggio è che non è molto lavabile. Se strofini la superficie con una spugna umida, la vernice potrebbe staccarsi dalla spugna. Per tutti questi motivi, la vernice piatta viene tipicamente utilizzata solo sui soffitti delle case.

Guscio d’uovo. Questo tipo di vernice ha una quantità moderata di lucentezza, quindi nasconde in qualche modo le imperfezioni e produce relativamente poco abbagliamento. È anche abbastanza lavabile. Queste caratteristiche lo rendono la scelta standard per tutte le pareti nelle zone giorno, cioè ovunque tranne che nelle cucine e nei bagni.

Raso. Questa vernice è simile al guscio d’uovo e talvolta è un mezzo passo avanti nella lucentezza. Alcuni produttori offrono raso al posto del guscio d’uovo; altri offrono entrambi.

Semilucido. Questa opzione viene utilizzata in cucine, bagni, lavanderie e aree simili che richiedono l’elevata lavabilità e resistenza all’umidità di una vernice più lucida. Va bene usare anche guscio d’uovo o raso in queste aree, a condizione che le superfici rimangano asciutte, ma il semilucido è un’opzione migliore a tutto tondo.

Gloss. La vernice lucida viene utilizzata su finiture, porte e armadi perché è resistente e altamente lavabile. Riflette anche molta luce, il che fa risaltare di colore questi piccoli ma dettagliati elementi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

26 idee di colori per la pittura della cucina che puoi facilmente copiare

Le migliori vernici monostrato per la tua casa