in

10 problemi comuni di verniciatura esterna e come risolverli

Sotto la vescica esposizione al sole, i frequenti bagni di pioggia e gli sbalzi di temperatura radicali, le vernici che coprono i rivestimenti esterni e le superfici di rifinitura devono affrontare alcune delle condizioni più impegnative possibili. La chimica della pittura moderna rende le vernici odierne straordinariamente abili nel gestire queste situazioni, e le superfici della casa che una volta richiedevano la verniciatura ogni due o tre anni possono ora a volte passare un decennio prima di dover essere ridipinte. Ma in determinate condizioni, o quando la preparazione o l’applicazione non è stata l’ideale, ci sono una serie di problemi comuni che si verificano con le verniciature esterne. Comprendere le origini e le soluzioni di questi dieci problemi comuni ti aiuterà ad affrontarli rapidamente ed evitarli in futuro. 

  • 01di 10Vernice vescicanteLa formazione di bolle sulla vernice è identificata da bolle o bolle di piccole e medie dimensioni sotto la pellicola di vernice. È più comunemente visto su rivestimenti e finiture in legno.Cause possibili
    • La vernice è stata applicata alla luce solare diretta su una superficie calda, che ha intrappolato il vapore del solvente mentre la vernice si asciugava troppo rapidamente.
    • La vernice è stata applicata quando il legno era umido, provocando l’umidità intrappolata per espandere la pellicola di vernice.
    • Rugiada, pioggia o umidità molto elevata sono penetrate dopo l’essiccazione della vernice al lattice: un problema comune se la vernice al lattice era di qualità inferiore o se la preparazione della superficie del supporto era inadeguata.
    • L’umidità domestica è fuoriuscita dalle pareti a causa di una ventilazione impropria.
    Riparazione e prevenzione
    • Raschiare via la vernice con le vesciche e carteggiare sul legno nudo. Lascia asciugare completamente il legno prima di dipingere.
    • Assicurati di carteggiare, adescare e dipingere alla luce solare non diretta e in condizioni non umide.
    • Usa vernice al lattice di alta qualità.
    • Se a causa della mancanza di ventilazione domestica, è necessario eseguire riparazioni correttive per ventilare adeguatamente le pareti, il tetto e le gronde della casa, i bagni, ecc.
    • Controllare e riparare qualsiasi calafataggio allentato o mancante intorno a finestre e porte.
    • Prendi in considerazione la possibilità di fornire una ventilazione laterale.
     
  • 02di 10Alligatori e controlliL’alligatore è un tipo di cedimento del film di vernice in cui la superficie sviluppa un motivo incrinato con profondo rilievo, simile alla pelle di un rettile. Il controllo è un guasto simile, ma è meno grave ed è caratterizzato da crepe lunghe e abbastanza equidistanti nella pellicola di vernice, con rilievi o profondità poco profondi. Occasionalmente il controllo può diventare grave in alcune aree, portando a una crepa più profonda o alla rottura della vernice.Possibili cause (alligatori)
    • La seconda mano di vernice è stata applicata sulla prima mano di primer o vernice di base che non si era ancora completamente asciugata.
    • La seconda mano di vernice è stata applicata su una vernice incompatibile, come una vernice lucida o uno smalto a olio duro su una vernice a base di lattice.
    • La pittura a olio è naturalmente invecchiata e ha perso la sua elasticità, provocando crepe dovute alle fluttuazioni di temperatura.
    Possibili cause (controllo)
    • L’invecchiamento naturale si è verificato con diversi strati di pittura a olio più vecchia. Poiché il materiale che è stato dipinto (di solito il legno) si contrae e si espande nel tempo, la vernice deve spostarsi e “controlla” quando perde elasticità. 
    Riparazione e prevenzione
    • Rimuovere la vecchia vernice, quindi carteggiare, adescare e ridipingere con una vernice flessibile a base di lattice.
    • Usa vernice al lattice di alta qualità .
     
  • 03di 10EfflorescenzaUn problema di costruzione in muratura dipinta, l’efflorescenza è identificata da depositi di sale bianco croccanti che ribollono attraverso il film di pittura da una struttura in muratura sottostante. È causato dai sali nel mattone o nel cemento che si dissolvono con l’acqua e quindi lisciviano in superficie mentre l’acqua evapora.Cause possibili
    • La preparazione della superficie era scarsa; le precedenti efflorescenze non sono state completamente rimosse e lavate prima della riverniciatura della superficie.
    • L’umidità pesante è migrata attraverso le pareti esterne in muratura dall’interno della casa.
    • I muri del seminterrato non adeguatamente impermeabilizzati hanno consentito la penetrazione delle acque sotterranee.
    • La muratura è stata dipinta prima che il calcestruzzo o la malta fossero adeguatamente stagionati e asciugati.
    • Crepe nel muro in muratura o una scarsa puntatura  hanno permesso all’acqua di entrare dietro il muro in muratura.
    Riparazione e prevenzione
    • Se l’umidità penetra nel muro in muratura, eliminare la fonte di umidità rimboccando adeguatamente eventuali crepe o malta mancante nel muro o rattoppando il calcestruzzo con un cerotto in lattice; pulire grondaie e pluviali e sigillare i giunti intorno a finestre e porte con un mastice di gomma butilica .
    • Se l’umidità sta migrando attraverso il muro dall’esterno (ad esempio, muro del seminterrato), applicare l’impermeabilizzazione all’esterno del muro.
    • Rimuovere tutte le efflorescenze e qualsiasi vernice sfaldata e sfarinante con una spazzola metallica, raschiatura o lavaggio elettrico . Quindi pulire l’area con una soluzione detergente a base di fosfato trisodico e risciacquare con acqua pulita. Lascia asciugare completamente, quindi dipingi con una vernice per la casa in lattice di alta qualità.
     
  • 04di 10SfarinamentoLo sfarinamento è identificato dalla polvere gessosa fine che si forma sulla superficie di una pellicola di vernice. Sebbene un po ‘di sfarinamento sia un modo normale in cui le vernici si puliscono da sole se esposte al sole e alla pioggia, uno sfarinamento eccessivo può indicare un guasto della vernice. In climi aridi e secchi dove piove poco, lo sfarinamento può diventare eccessivo. Lo sfarinamento è in realtà il pigmento della vernice rilasciato dai leganti della vernice che sono stati scomposti dall’esposizione alle intemperie. Lo sfarinamento è particolarmente comune con le vernici piatte di colore molto chiaro, in particolare le vernici a base di olio di qualità inferiore contenenti alti livelli di diluenti del pigmento. Quando lo sfarinamento diventa grave, può colare e macchiare la costruzione circostante.Cause possibili
    • È stata utilizzata una vernice per esterni di qualità inferiore, contenente alti livelli di estensori di pigmento.
    • In un’applicazione esterna è stata utilizzata una vernice impropria (come la pittura per interni).
    • La vernice è stata applicata su rivestimenti in alluminio di qualità inferiore finiti in fabbrica. 
    • La vernice è stata diluita eccessivamente prima di essere applicata. 
    • Le superfici porose non sono state adeguatamente sigillate prima della verniciatura.
    Riparazione e prevenzione
    • Lo sfarinamento deve essere rimosso prima di ridipingere. Rimuovere lo sfarinamento mediante lavaggio o strofinamento con una soluzione detergente a base di fosfato trisodico e risciacquare con acqua pulita. Lascia asciugare e dipingi con una pittura in lattice di alta qualità.
    • Per pulire le aree in mattoni macchiate dallo sfarinamento, la muratura deve essere strofinata con una soluzione detergente specifica per muratura. Se la macchia persiste, potrebbe essere necessario un addetto alle pulizie professionale per pulire il mattone.
     
  • 05di 10Cedimento o corsaQuesto guasto della vernice è facilmente identificabile come pellicola di vernice con un aspetto gocciolante e gocciolante. Cause possibili
    • L’applicazione di una mano di vernice era troppo pesante o sovraccarica.
    • La vernice è stata diluita troppo al momento dell’applicazione.
    • La vernice è stata applicata in condizioni ambientali sfavorevoli, come quando le temperature erano troppo fresche o quando l’umidità era troppo alta.
    • La vernice è stata applicata su una superficie lucida che non è stata prima innescata. Ciò impedisce al supporto di pittura di avere il “dente” necessario per l’adesione della finitura.
    • La superficie verniciata non era pulita o adeguatamente preparata al momento dell’applicazione.
    Riparazione e prevenzione
    • Se noti un cedimento mentre la vernice è ancora bagnata, usa un pennello o un rullo per ridistribuire la vernice in eccesso in modo uniforme.
    • Se la vernice è asciutta, carteggiare l’area irregolare e riapplicare leggermente la vernice.
    • Se la vernice è stata applicata su una superficie lucida, carteggiare la superficie lucida per opacizzarla e creare un “dente” per far aderire la vernice, oppure applicare un primer e ridipingere.
    • Dipingi usando due mani leggere invece di una mano molto pesante.
    • Non sovraccaricare il pennello. Segui la tecnica corretta per usare un pennello. 
     
  • 06di 10MuffaLa muffa è un fungo che si nutre e cresce sulla pellicola di vernice o sul mastice ed è identificabile dalle sue macchie macchiate di grigio, marrone, verde o nero scuro.Cause possibili
    • Umidità, scarsa ventilazione e mancanza di luce solare diretta si sono combinate per creare un ambiente in cui i funghi possono prosperare. La parte inferiore degli intradossi e delle gronde è particolarmente soggetta alla muffa.
    • La vernice è stata applicata su una superficie o su una pellicola di vernice precedente che presentava ancora muffa.
    • È stata utilizzata una vernice di qualità inferiore, senza un adeguato agente antimuffa.
    • Il legno nudo non è stato innescato prima della verniciatura.
    Riparazione e prevenzione
    1. Indossando occhiali protettivi (occhiali) e guanti di gomma, strofinare energicamente con una soluzione detergente a base di fosfato trisodico o una soluzione di candeggina domestica composta da 1 parte di candeggina e 3 parti di acqua.
    2. Lasciar riposare la soluzione sulla superficie pulita per 10-15 minuti.
    3. Risciacquare con acqua pulita.
    4. Lavare l’area con una soluzione detergente e risciacquare nuovamente.
    5. Lascia asciugare completamente e dipingi con una vernice per la casa in lattice di alta qualità.
     
  • 07di 10Scolorimento della ruggineQuesto problema è caratterizzato da macchie color ruggine, dal bruno-rossastro al nero sulla superficie della vernice.Cause possibili
    • Per il fissaggio di rivestimenti sono stati utilizzati chiodi non resistenti alla corrosione, piuttosto che chiodi zincati zincati o in acciaio inossidabile.
    • I chiodi in acciaio sono entrati in contatto con l’aria.
    • Chiodi d’acciaio sono spuntati da sotto la superficie.
    • L’eccessiva esposizione agli agenti atmosferici o la levigatura ha consumato il rivestimento galvanizzato sulle teste dei chiodi.
    • L’acido tannico del legno umido (ad es. Quercia) ha reagito con chiodi d’acciaio, creando una macchia nera.
    Riparazioni e prevenzione
    • Se possibile, sostituire i chiodi in acciaio con chiodi in acciaio zincato o inossidabile.
    • Se non è possibile rimuovere i chiodi arrugginiti, rimuovere la ruggine levigando le teste dei chiodi sul metallo nudo e svasandole. Quindi, adescare con un primer antimacchia e antiruggine. Stuccare, riempire o rattoppare le teste delle unghie depresse e levigare e levigare e dipingere con vernice di alta qualità.
     
  • 08di 10Vernice scrostata a causa della scarsa adesioneLa vernice scrostata è un problema di vernice molto comune che può essere causato dall’umidità o dalla scarsa adesione. Il peeling a causa della scarsa adesione è caratterizzato dal distacco della vernice e dalla separazione da uno strato di vernice precedente (peeling tra strati) o dal supporto, lasciando dietro di sé un po ‘di vernice. A volte, porzioni di strati di vernice precedenti sono visibili sotto lo strato di vernice che si arriccia e si stacca.Cause possibili
    • La vernice è stata applicata su una superficie con una scarsa preparazione della superficie della vernice , ad esempio sporca, bagnata o lucida.
    • La vernice sottostante aveva una scarsa adesione prima di essere riverniciata.
    • Una vernice a base di olio è stata applicata su una superficie bagnata.
    • La vernice bollente è stata lasciata progredire. Le vesciche alla fine si romperanno e inizieranno a staccarsi.
    • È stata utilizzata vernice di qualità inferiore.
    Riparazione e prevenzione
    1. Raschiare via la vecchia vernice scrostata e le aree colpite dalla sabbia.
    2. Individua la zona spoglia.
    3. Sigillare secondo necessità con un prodotto per calafataggio appropriato.
    4. Ridipingere con una pittura acrilica in lattice di alta qualità.
     
  • 09di 10Vernice scrostata a causa dell’umidità esternaLa pelatura dovuta all’umidità può essere distinta da altre cause dalle ampie sezioni di pelatura che espongono il legno nudo sottostante. A differenza del peeling dovuto a problemi di adesione, dove il peeling può essere macchiato, il peeling dovuto all’umidità fa staccare aree molto più grandi, spesso attorno a finestre, porte e grondaie.Cause possibili
    • L’umidità si è infiltrata dietro la pellicola di vernice a causa di mastice difettoso o mancante, perdite nei sistemi del tetto o delle pareti o perché è troppo vicino al suolo.
    • Grondaie difettose o ventilazione mancante hanno causato il ristagno di dighe o acqua.
    • La vernice è stata applicata quando la superficie era bagnata dalla condensa o dalla pioggia.
    Riparazione e prevenzione
    • Garantire un corretto drenaggio di grondaie e pluviali che scorrono lontano da casa.
    • Elimina la fonte di umidità installando ventole di scarico, prese d’aria nel soffitto, prese d’aria laterali, feritoie, ventole o deumidificatori.
    • Riparare e sostituire il mastice mancante o danneggiato.
    • Raschiare via la vecchia vernice scrostata e le zone colpite dalla sabbia. Individua la zona spoglia. Sigillare secondo necessità con un prodotto per calafataggio appropriato . Ridipingere con una pittura acrilica in lattice di alta qualità.
     
  • 10di 10Vernice scrostata a causa dell’umidità internaL’ultima causa di distacco della vernice è l’umidità interna, caratterizzata da crepe e distacco delicato della vernice dal supporto poiché perde adesione a causa dell’umidità. L’umidità proveniente da dietro la pellicola di vernice o l’umidità frontale che si fa strada attraverso la pellicola di vernice può creare questo tipo di guasto della vernice.Cause possibili
    • Le aree ad alta umidità, come bagni, cucine, vasche idromassaggio e aree seminterrate umide, hanno creato umidità che è penetrata nella pellicola di vernice.
    • La fuoriuscita di scossaline attorno a un camino o un’altra intersezione tra muro / tetto ha consentito all’acqua di penetrare nella casa e bagnare l’intonaco da dietro la pellicola di pittura, causando la separazione della vernice dal supporto.
    Riparazione e prevenzione
    • Ventilare le aree ad alta umidità come i bagni fornendo una ventola di scarico che rimuove l’umidità e la scarica all’esterno.
    • Garantire un’adeguata ventilazione del tetto, delle pareti e degli intradossi.
    • Riparare la scossalina mancante o danneggiata al camino o altri collegamenti parete / tetto.
    • Raschiare via la vecchia vernice scrostata e le aree colpite dalla sabbia. Individua la zona spoglia. Dipingi con vernice acrilica in lattice di alta qualità.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Idee per la pittura della casa per esterni

11 incredibili rimodellamenti del bagno prima e dopo