in

6 cose da sapere sul travertino

Prendi il 411 su questa popolare varietà di pietra calcarea e scopri come si sovrappone ad altre superfici in pietra naturale.

Il travertino, una varietà di pietra calcarea formata da depositi di carbonato di calcio in o vicino a sorgenti termali o grotte calcaree, è uno dei tipi più popolari di pietra utilizzati in architettura ed è stato per secoli. In effetti, il Colosseo a Roma, completato nell’80 d.C., è quasi interamente costruito in travertino ed è il più grande edificio di questo tipo al mondo. Il Getty Center di Los Angeles, inaugurato nel 1997, è una moderna interpretazione del travertino; le superfici interne ed esterne dei suoi edifici sono rivestite con 1,2 milioni di piedi quadrati di questa bellissima pietra.

Oggi, il travertino è apprezzato come materiale durevole, elegante e pieno di carattere anche per applicazioni residenziali, inclusi pavimenti, controsoffitti, alzatine, bordi di docce e vasche, rivestimenti di camini e pavimentazioni esterne utilizzate su cortili e passerelle e intorno alle piscine . A differenza del granito e del marmo, il travertino ha un aspetto naturalmente esposto alle intemperie che si adatta agli stili di decorazione sia casual che formali.

Le più grandi cave di travertino si trovano in Italia, ma la pietra si trova anche in Turchia, Perù, Messico, Croazia, Iran, Cina, Parco Nazionale di Yellowstone nel Wyoming e altrove in tutto il mondo. Come tutti i materiali naturali, il travertino ha pro e contro con cui confrontarsi prima di incorporarlo in una ristrutturazione. Se stai considerando questa pietra per la tua casa e la soppeserai con marmo e granito, continua a leggere per imparare cosa aspettarti dal travertino in termini di aspetto, manutenzione e costo.

Il travertino è disponibile in un’ampia gamma di colori neutri.

Troverai pavimentazioni, lastre e piastrelle in travertino in molti neutri morbidi e caldi, tra cui avorio, oro, beige, marrone, ruggine e pesca. In genere, il colore vortica e ondeggia in tutta la pietra, creando motivi unici che conferiscono al travertino la sua bellezza senza tempo. Quello che non troverai con il travertino sono macchie e lentiggini dai colori vivaci, come è comune con il granito, o vene scure fortemente contrastanti su uno sfondo più chiaro, che è caratteristico del marmo. Invece, la maggior parte del travertino ha una colorazione tono su tono e motivi molto più sobri di quelle altre pietre popolari.

Il travertino si differenzia anche dal granito e dal marmo per il fatto che la sua superficie è tipicamente leggermente bucherellata con piccoli fori e rientranze causati dallo spumeggiare dell’anidride carbonica su e fuori dalla pietra durante la sua creazione vicino a piscine calde naturali. Mentre questi fori conferiscono al travertino il suo aspetto rustico, tendono a raccogliere polvere e detriti quando vengono usati come controsoffitti o pavimenti, quindi molto spesso i fori vengono riempiti con una miscela epossidica che viene poi levigata uniformemente con la superficie della pietra. Ciò rende la piastrella in travertino liscia e più facile da pulire senza diminuire il suo aspetto invariato. Alcuni proprietari di case scelgono di lasciare i fori e le rientranze non riempiti quando il travertino viene installato su una superficie verticale, come un alzatina o un rivestimento del caminetto, tuttavia, per un aspetto più invecchiato e robusto.

Il travertino ha finiture che vanno da opaco a lucido.

Una volta che il travertino è stato estratto, è generalmente finito in uno dei quattro modi per uso decorativo in case e ambienti commerciali.ANNUNCIO PUBBLICITARIO

  • Travertino lucido: questa finitura è la più moderna ed elegante. Prima di lucidare la pietra, i suoi buchi naturali e le fessure vengono riempiti, quindi la superficie del travertino viene lucidata fino a renderla liscia e lucida. Poiché il travertino lucido tende a essere scivoloso quando è bagnato, questa non è una buona finitura per bagni, cucine o intorno alle piscine. Sembra molto esclusivo e lussuoso, tuttavia, su pavimenti di ingresso, banconi, alzatine e bordi della vasca.
  • Travertino levigato: questa è la finitura più popolare per le residenze. Molto spesso, i fori e le fessure della pietra vengono riempiti, quindi il travertino viene levigato su un lato per produrre una finitura liscia e quasi opaca che si adatta praticamente a qualsiasi stile di decorazione. Puoi utilizzare il travertino levigato come pavimento in tutta la casa, per i controsoffitti in bagno o in cucina, all’aperto e su pareti, alzatine e bordi del caminetto.
  • Travertino burattato: metti le piastrelle di travertino in un grande bicchiere con piccole pietre, rotola delicatamente e otterrai la finitura più rustica e resistente alle intemperie, ideale per stili di decorazione mediterranei, spagnoli, toscani o altri del vecchio mondo. Con la sua superficie opaca e fortemente strutturata, il travertino burattato è adatto per pavimenti esterni, nonché per inserti a parete, bordi di docce o vasche e bordi di camini. Poiché è così strutturato, tuttavia, questa non è una finitura adatta per controsoffitti o pavimenti interni.
  • Travertino spazzolato: la finitura meno comune, il travertino spazzolato è stato leggermente levigato con una spazzola metallica, lasciando una superficie con più consistenza del travertino levigato, ma non così ruvida come il travertino burattato. È una finitura rustica e stagionata che si adatta agli stili di decorazione casual o del vecchio mondo. Usa il travertino spazzolato ovunque tu usi il travertino burattato.

La piastrella in travertino è molto resistente.

Sebbene non sia duro come il marmo o il granito, il travertino è ancora una pietra molto resistente. Resiste molto bene al traffico pedonale ed è improbabile che si crepi a temperature estreme, anche se una piastrella potrebbe rompersi se colpita con qualcosa di pesante. Sebbene il travertino sia in qualche modo suscettibile ai graffi, è meno probabile che si vedano sul travertino levigato o burattato rispetto alla pietra levigata. Per evitare danni, non trascinare mai mobili pesanti sui pavimenti in piastrelle di travertino e spazzare immediatamente la sabbia o altre sostanze granulose rintracciate da animali domestici o scarpe.

Dato il tempo sufficiente e l’esposizione agli elementi, il travertino tende a consumarsi e invecchiare, ma per molti proprietari di case, questo è un vantaggio. Mentre a molte persone piace lasciare il travertino, in particolare il travertino utilizzato all’aperto, non sigillato appositamente per consentire l’esposizione agli agenti atmosferici, applicazioni regolari di sigillante possono mantenere la tua pietra come nuova, se questa è la tua preferenza.

Il travertino è soggetto a macchie e incisione.

Grazie alla sua natura porosa, il travertino assorbe facilmente liquidi, grassi e oli, lasciando macchie che rovinano la superficie della pietra. È anche incline all’incisione, una reazione chimica che erode la pietra, da sostanze acide, tra cui vino e altri alcoli, aceto, caffè, succo o salsa di pomodoro e succhi di agrumi. La candeggina e l’ammoniaca possono anche causare incisione sul travertino. Sebbene il travertino levigato abbia una certa resistenza naturale alle macchie e alle incisioni, è probabile che una fuoriuscita persistente lasci un segno.

Per evitare macchie e incisioni, la maggior parte del travertino viene trattata con un sigillante protettivo specificamente formulato per la pietra naturale (come Miracle Sealants 511 Porous Plus, disponibile su Amazon ). In genere, è necessario rinnovare il sigillante ogni tre o cinque anni. Il processo è semplice; dovrai semplicemente strofinare o lucidare il sigillante sulla pietra con uno straccio o un applicatore di lana di agnello, rimuovere l’eccesso, lasciare asciugare il sigillante e quindi ripetere con una seconda mano.ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La cura di base manterrà le tue superfici in travertino belle per decenni.

Mantenere pavimenti, controsoffitti o bordi in travertino è facile.

  • Spazzare i pavimenti almeno una volta alla settimana per rimuovere la sabbia che potrebbe potenzialmente graffiare la pietra. Pulire settimanalmente o secondo necessità per pulire i pasticci con una microfibra appena bagnata o uno straccio in panno, utilizzando un detergente specificamente formulato per pavimenti in pietra, se lo si desidera.
  • Proteggi i controsoffitti in travertino con sottobicchieri, cuscinetti caldi o sottopentola per assorbire le gocce. Non tagliare direttamente sul piano di lavoro in pietra; usa invece un piatto o un tagliere. Pulire i banconi con un panno in microfibra leggermente umido secondo necessità. Se è necessario un po ‘più di forza pulente, utilizzare un prodotto per pietra o una soluzione detergente liquida delicata. Non usare mai aceto, candeggina o ammoniaca per pulire i ripiani in pietra naturale.
  • Usa una spatola per pulire l’acqua dalla tua doccia in travertino dopo ogni utilizzo. Ogni settimana o due, spruzzare la pietra con un detergente per schiuma di sapone che non contenga candeggina o ammoniaca; scegli un prodotto che indichi che è sicuro per l’uso su pietra naturale.
  • Pulisci subito le fuoriuscite su qualsiasi superficie in travertino.

Il travertino è più conveniente di quanto potresti pensare.

Mentre la pietra naturale di qualsiasi tipo non è il materiale meno costoso per pavimenti o controsoffitti (che sarebbero moquette o vinile), come regola generale, il travertino costa meno del granito o del marmo. Mentre i prezzi variano notevolmente a seconda di dove vivi, delle dimensioni e della complessità del tuo progetto, della qualità del travertino e della finitura che scegli, puoi aspettarti di pagare una media di $ 15 a $ 30 per piede quadrato. Al contrario, in genere pagherai quasi il doppio di quello per il marmo e leggermente di più per il granito.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Il pavimento in legno prefinito è adatto al tuo progetto?

7 cose da sapere prima di installare un pavimento in piastrelle di cemento