in

Calcolo della capacità di carico elettrico per una casa

Comprendere la capacità e il carico diventa necessario se si pianifica il servizio elettrico per una nuova casa o se si sta valutando un upgrade del servizio elettrico in una vecchia casa. Comprendere le esigenze di carico ti consentirà di scegliere un servizio elettrico con una capacità adeguata. Nelle case più vecchie, è estremamente comune che il servizio esistente sia notevolmente sottodimensionato per le esigenze di tutti gli elettrodomestici e le funzionalità moderne ora in uso.

Che cos’è la capacità di carico elettrico?

Il termine  capacità di carico elettrico” si riferisce alla quantità totale di energia fornita dalla fonte principale di elettricità per essere utilizzata dai circuiti di derivazione della tua casa e dalle luci, prese e apparecchi ad essi collegati.

La capacità elettrica totale di un servizio elettrico è misurata in amperaggio (ampere). In case molto vecchie con cablaggio a manopola e tubo e fusibili a vite , potresti scoprire che il servizio elettrico originale fornisce 30 ampere. Le case leggermente più nuove (costruite prima del 1960) possono avere un servizio da 60 ampere. In molte case costruite dopo il 1960 (o vecchie case ristrutturate), 100 amp sono la dimensione standard del servizio. Ma nelle case più grandi e più recenti, il servizio da 200 amp è ora come minimo e all’estremità più alta potresti vedere installato un servizio elettrico da 400 amp.

Come fai a sapere se il tuo attuale servizio elettrico è adeguato o come pianifichi un nuovo servizio elettrico? Determinare ciò richiede un po ‘di matematica per confrontare la capacità totale disponibile con il carico probabile che verrà applicato a quella capacità.

Capire la capacità elettrica

Calcolare la potenza di cui ha bisogno la tua casa è una questione di calcolare l’amperaggio di tutti i vari apparecchi e dispositivi, quindi costruire in un margine di sicurezza. In generale, si raccomanda che il carico non superi mai l’80% della capacità del servizio elettrico.

Per usare la matematica, è necessario comprendere la relazione tra watt, volt e amplificatori. Questi tre termini elettrici comuni hanno una relazione matematica che può essere espressa in un paio di modi diversi:

  • Volt x Amp = Watt
  • Amp = Watt / volt

Queste formule possono essere utilizzate per calcolare la capacità e i carichi dei singoli circuiti, nonché per l’intero servizio elettrico. Ad esempio, un circuito derivato da 20 amp e 120 volt ha una capacità totale di 2.400 watt (20 amp x 120 volt). Poiché la raccomandazione standard è che il carico non superi l’80% della capacità, ciò significa che il circuito da 20 amp ha una capacità realistica di 1920 watt. Quindi, per evitare il pericolo di sovraccarichi, tutte le lampade e plug-in elettrodomestici insieme su questo circuito dovrebbe consumare non più di 1.920 watt di potenza.

È abbastanza facile leggere i valori di potenza di tutte le lampadine, televisori e altri apparecchi sul circuito per determinare se è probabile che un circuito si sovraccarichi. Ad esempio, se colleghi regolarmente una stufetta da 1500 watt a un circuito e fai funzionare più lampade o lampade con lampadine da 100 watt sullo stesso circuito, hai già esaurito la maggior parte della capacità sicura di 1920 watt.

La stessa formula può essere utilizzata per determinare la capacità del servizio elettrico complessivo della casa. Poiché il servizio principale di una casa è di 240 volt, la matematica è simile a questa:

  • 240 volt x 100 ampere = 24.000 watt
  • 80 percento di 24.000 watt = 19.200 watt

In altre parole, ci si dovrebbe aspettare che un servizio elettrico da 100 A fornisca non più di 19.200 watt di carico di potenza in un dato momento.

Calcolo del carico

Dopo aver conosciuto la capacità dei singoli circuiti e del servizio elettrico completo della casa, è possibile confrontarla con il carico, che è possibile calcolare semplicemente sommando le potenze nominali di tutti i vari apparecchi ed elettrodomestici che prenderanno potenza al contemporaneamente.

Potresti pensare che ciò implichi la somma del wattaggio di tutte le lampadine, di tutti gli apparecchi plug-in e di tutti gli apparecchi cablati, e quindi confrontarlo con la capacità totale. Ma è raro che tutti gli elettrodomestici e le apparecchiature elettriche funzionino contemporaneamente: ad esempio, non faresti funzionare contemporaneamente il forno e il condizionatore d’aria; né è probabile che passiate l’aspirapolvere mentre il tostapane è in funzione. Per questo motivo, gli elettricisti professionisti hanno generalmente metodi alternativi per determinare la dimensione appropriata per il servizio elettrico. Ecco un metodo che a volte viene utilizzato:

  1. Sommare la capacità in watt di tutti i circuiti di derivazione dell’illuminazione generale.
  2. Aggiungere la potenza nominale di tutti i circuiti di prese plug-in.
  3. Aggiungi la potenza nominale di tutti gli apparecchi permanenti (cucine, asciugatrici, scaldabagni, ecc.)
  4. Sottrai 10.000.
  5. Moltiplica questo numero per 0,40
  6. Aggiungi 10.000.
  7. Cerca la potenza nominale completa dei condizionatori d’aria permanenti e la potenza degli apparecchi di riscaldamento (forno più stufe), quindi aggiungi quella che è il più grande di questi due numeri. (Non riscaldi e raffreddi allo stesso tempo, quindi non è necessario aggiungere entrambi i numeri.)
  8. Dividi il totale per 240.

Questo numero risultante fornisce l’amperaggio suggerito necessario per alimentare adeguatamente la casa. Puoi facilmente valutare il tuo attuale servizio elettrico utilizzando questa formula.

Altri elettricisti suggeriscono un’altra semplice regola pratica:

  • Il servizio da 100 amp è generalmente abbastanza grande da alimentare i circuiti di derivazione generale di una casa di dimensioni medio-piccole, più uno o due apparecchi elettrici, come un fornello, uno scaldabagno o un’asciugatrice. Questo servizio può essere sufficiente per una casa di meno di 2.500 piedi quadrati se gli apparecchi di riscaldamento funzionano a gas.
  • Il servizio da 200 A gestirà lo stesso carico del servizio da 100 A, più apparecchi elettrici e apparecchiature elettriche di riscaldamento / raffreddamento nelle case di dimensioni fino a circa 3.000 piedi quadrati.
  • Il servizio da 300 o 400 A è consigliato per le case di grandi dimensioni (più di 3.500 piedi quadrati) con apparecchiature completamente elettriche e apparecchiature elettriche di riscaldamento / raffreddamento. Questa dimensione di servizio è consigliata quando il carico di calore elettrico previsto è superiore a 20.000 watt. Un servizio da 300 o 400 A viene solitamente fornito installando due pannelli di servizio: uno che fornisce 200 amp e un secondo che fornisce altri 100 o 200 amp.

Piano per il futuro

In genere è una buona idea sovradimensionare un servizio elettrico per rendere possibile un’espansione futura. Allo stesso modo in cui il servizio da 100 A è diventato rapidamente sottodimensionato quando gli apparecchi elettrici diventano comuni, il servizio di 200 A di oggi potrebbe un giorno sembrare molto sottodimensionato quando ti ritrovi a ricaricare due o tre auto elettriche. Un servizio elettrico di grandi dimensioni renderà anche possibile eseguire un sotto-pannello nel tuo garage o capannone se un giorno sceglierai di dedicarti alla lavorazione del legno, alla saldatura, alla ceramica o ad un altro hobby che richiede molta energia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Sistema di codifica colore cablaggio elettrico

Altezza libera sicura per linee elettriche aeree