in ,

Chioschi d’acqua, un modo ecosostenibile per dissetarsi in città

Un numero sempre maggiore di comuni italiani sostiene il rispetto per l’ offrendo ai cittadini il servizio pubblico dei dell’ 

I dell’ sono un’ importante novità che sempre più comuni del Bel Paese decidono di fornire come servizio pubblico alla cittadinanza. Ad oggi, sono presenti oltre 200 esemplari dislocati in tutte le regioni d’ Italia e il numero è in continua ascesa.

Si tratta dell’ evoluzione ottimizzata delle fontanelle di una volta che oggi propongono potabile affinata, trattata, refrigerata e con l’ aggiunta di anidride carbonica.

Chiunque può attingere a questa risorsa, gratuitamente o dietro pagamento di una piccola cifra di gran lunga inferiore a quella applicata all’ in bottiglia e determinata dal regolamento comunale, e portarsi a casa l’ del suo Comune con le caratteristiche organolettiche che più lo aggradano.

I dell’ , in particolare, promuovono il concetto di mondo sostenibile in quanto sono alimentati da di acquedotto trattata che, quindi, può definirsi ”a chilometri zero’‘.

Contribuiscono infatti alla riduzione degli investimenti e dei costi di gestione delle amministrazioni comunali per il recupero e il riciclo della plastica ed in particolare del PET con il quale sono realizzate molte delle bottiglie di in bottiglia.

Fonte by mondocasablog.it

Foto by fabristol.files.wordpress.com

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Continua la disapplicazione del dlgs 122: quali responsabilità dei mediatori immobiliari?

Savona e il suo prezioso porto