in

Come coltivare l’amarillide in acqua

Coltivare amarilli in acqua è un progetto divertente e anche bello. È facile da fare e puoi diventare davvero creativo con esso. In questo post, ti fornirò istruzioni dettagliate su come piantare un bulbo di amarilli nell’acqua e condividerò anche alcuni semplici consigli per la cura.

Piantare gli amarilli nell’acqua anziché nella terra è un modo carino per mostrarli per le vacanze, ed è anche un progetto fai-da-te davvero divertente.

Non possono essere coltivati ​​in acqua per sempre. Ma, se fatti correttamente, sopravviveranno abbastanza a lungo da fiorire.

Di seguito imparerai esattamente come forzare i bulbi di amarilli nell’acqua. Inoltre ti darò alcuni semplici consigli per la cura e discuterò anche degli svantaggi di farlo (nel caso in cui decidi di cambiare idea).

Se vuoi imparare tutto su come coltivarli e mantenerli per gli anni a venire, assicurati di leggere la mia guida completa alla cura delle piante di amarilli .

Amaryllis Crescente In Acqua

Per far crescere l’amarillide in acqua, tutto ciò di cui hai bisogno è un bulbo di amarilli e un paio di oggetti che puoi trovare in giro per casa …

  • Vaso da fiori o vaso a bulbo
  • Ciottoli decorativi , biglie di vetro o rocce
  • Bulbo di amarilli a radice nuda
  • Cesoie floreali o cesoie per bonsai
  • Acqua a temperatura ambiente

Passi Per Piantare Un Bulbo Di Amaryllis In Acqua

Questo è un progetto semplicissimo e richiede solo circa 20 minuti per essere completato una volta raccolte tutte le scorte. Ecco le istruzioni dettagliate passo passo …

Passaggio 1: scegli il tuo vaso – Qualsiasi vaso di fiori che hai a portata di mano funzionerà. Oppure puoi acquistarne uno creato appositamente per forzare le lampadine in acqua.

Assicurati di usarne uno proporzionato alle dimensioni della lampadina, non vuoi diventare troppo grande.

Uno che è 5 – 8 “di altezza è sufficiente, non hai bisogno di niente di troppo profondo. Per il mio progetto, ho usato un vaso cilindrico alto 6 ” e un vaso a bulbo da 6″ .

Passaggio 2: scegli i ciottoli – I ciottoli non sono solo per la decorazione, ma aiutano anche a stabilizzare il bulbo e tenerlo in alto e fuori dall’acqua. Potresti usare pietre decorative o biglie di vetro piuttosto che ciottoli.

Per il mio progetto ho scelto di utilizzare due tipi di roccia fluviale, una è roccia multicolore e l’altra è semplice roccia nera (che sarà stupenda con i miei fiori rossi di amarilli!).

Se usi un vaso a bulbo e il tuo bulbo può stare sopra il bordo, non avrai bisogno di ciottoli (a meno che non ti piacciano per scopi decorativi).

Passaggio 3: tagliare le radici morte – Prima di coltivare l’amarillide in acqua, è necessario controllare le radici. Usa le tue cesoie floreali per rimuovere quelli che non sono sodi e bianchi.

Le radici morte o danneggiate si decomporranno e l’acqua diventerà schifosa (e puzzolente) molto rapidamente.

Passaggio 4: risciacquare lo sporco dalle radici – Se il bulbo in precedenza cresceva nella terra, allora ti consigliamo di sciacquare i detriti e lo sporco rimanenti dalle radici prima di piantare il bulbo in acqua. Ciò contribuirà a mantenere l’acqua limpida e fresca anche più a lungo.

Passaggio 5: posiziona il bulbo di amarilli nel vaso – Posiziona il bulbo nel vaso al livello desiderato. Se il tuo vaso è poco profondo, puoi tagliare un po ‘le radici per abbassare il bulbo.

Se il tuo bulbo di amarilli non ha ancora radici, puoi prima riempire il vaso con i ciottoli (passaggio 6) e posizionare il bulbo (lato appuntito verso l’alto) sopra i ciottoli.

Passaggio 6: aggiungi ciottoli al tuo vaso – Aggiungi lentamente le tue rocce, ciottoli o biglie al vaso. Se stai lavorando con un vaso di vetro, fai attenzione a non lasciarlo cadere, altrimenti il ​​vetro potrebbe rompersi.

Potresti trovare più facile inclinare il vaso lateralmente in modo che le rocce scivolino sul fondo più lentamente.

Ruota il vaso mentre lavori per riempirlo di ciottoli in modo che il bulbo rimanga centrato nel vaso e per nascondere quante più radici possibile. Puoi anche scuotere delicatamente il vaso in modo che i ciottoli si depositino in modo uniforme.

Passaggio 7: Riempi il vaso con acqua tiepida – Riempi il vaso in modo che la linea di galleggiamento si trovi sotto il fondo del bulbo. Il trucco per far crescere con successo l’amarillide in acqua è assicurarsi che il bulbo non tocchi mai l’acqua.

Quindi, quando lo riempi, assicurati che il bulbo sia completamente sopra la linea di galleggiamento, altrimenti marcirà. E prendilo da qualcuno che ha già commesso questo errore, un bulbo di amarilli in decomposizione NON ha un buon odore. (BAVAGLIO!)

Passaggio 8: posiziona i bulbi in un luogo soleggiato – Una volta che il tuo amarilli è stato piantato in acqua, spostalo in un luogo caldo e soleggiato e nel giro di poche settimane dovrebbe iniziare a crescere.

A volte le foglie cresceranno per prime, ea volte lo farà il fiore. Non preoccuparti se le foglie iniziano a crescere per prime, ciò non significa che i tuoi amarilli non fioriranno.

Come prendersi cura dei bulbi di amarilli in acqua

Prendersi cura di un amarilli che cresce nell’acqua è un po ‘diverso che prendersi cura di loro nel terreno. Ecco alcuni suggerimenti per il miglior successo …

  • Tieni d’occhio il livello dell’acqua per assicurarti che non evapori completamente, non vuoi mai che le radici si secchino.
  • Cerca di mantenere il livello dell’acqua in modo che rimanga sempre appena sotto il fondo del bulbo. Ricorda, se il bulbo viene lasciato seduto nell’acqua, marcirà.
  • Assicurati di mantenere l’acqua fresca in modo che rimanga pulita. Sciacquare il vaso con acqua fresca una volta alla settimana per ottenere i migliori risultati.
  • Quando il tuo amarilli inizia a fiorire, la punta del fiore crescerà rapidamente. Tendono a protendersi verso la luce, quindi gira il vaso ogni giorno per mantenerlo diritto. Potresti anche aggiungere una luce crescente .

Lo svantaggio di forzare i bulbi di amarilli in acqua

Coltivare bulbi di amarilli in acqua è un progetto divertente e può aggiungere un delizioso effetto drammatico al tuo arredamento natalizio o festivo, ma … c’è un aspetto negativo.

I bulbi di amarilli coltivati ​​in acqua di solito devono essere gettati via perché non cresceranno molto bene in seguito.

Tuttavia, se il bulbo è solido e non mostra alcun segno di marciume dopo averlo rimosso dall’acqua, allora potresti sicuramente provare a piantarlo nel terreno. Ma potrebbero essere necessari alcuni anni per coltivarlo nella terra prima che il tuo amarilli fiorisca di nuovo .

Coltivare amarilli in acqua è un progetto divertente e può aggiungere un tocco unico al tuo arredamento per le vacanze. Con la dovuta cura, sarai ricompensato con splendide fioriture in poche settimane.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come tagliare l’erba come un professionista utilizzando modelli e tecniche di taglio del prato

Come coltivare e prendersi cura delle piante di aloe vera