in

Come dipingere su pittura a olio

La vernice a base di olio una volta dominava il mondo della pittura per interni per aree ad alto impatto come lavori di rifinitura , porte e armadi . Eppure non più. Quando si asciuga, la vernice a base di olio emette una serie di VOC (contenuto organico volatile) che sono dannosi per l’ambiente. La vernice è spesso disordinata e puzzolente poiché per la pulizia è necessario utilizzare ragia minerale o diluente per vernici , non acqua.

Se una casa è abbastanza vecchia, è inevitabile che avrà vernice a base di olio da qualche parte poiché la vernice al lattice a base d’ acqua non è stata introdotta fino agli anni ’40. E le case più recenti potrebbero avere alcune aree di pittura a base di olio poiché non è del tutto vietata: la vernice a base di olio è ancora disponibile in formati da un quarto o più piccoli. Molti pittori professionisti preferiscono persino l’olio al lattice per una finitura più liscia e dura che non lascia segni di pennello, spazi vuoti o bolle. In genere troverai vernici a base di olio utilizzate su rivestimenti di porte, finiture e modanature, mensole, mobili e scaffali. Calcolatore di vernice: quanta vernice mi serve? 

Puoi dipingere su pittura a olio?

La vernice al lattice (e anche altre pitture a base di olio) possono essere applicate con successo su vecchie pitture a base di olio purché la superficie sia completamente indurita e non vi sia nulla di inerente nel rivestimento che impedisce l’aggiunta di un altro strato di vernice. La preparazione è importante. Le superfici lucide non assorbono bene un secondo strato di vernice, quindi hanno bisogno di un’adeguata pulizia e primer ottenibile seguendo questi passaggi.

Cosa ti servirà

Attrezzature / strumenti

  • Pennello di alta qualità
  • Carta vetrata fine da 180 a 220
  • Carta vetrata a grana media da 100 a 150 (opzionale)
  • Spatola o strumento cinque in uno
  • Tack panno

Materiali

  • Stucco per legno o stucco per legno
  • TSP (fosfato trisodico)
  • Primer per pittura
  • Dipingere
  • Spugna morbida (per TSP)
  • Occhiali protettivi
  • Guanti protettivi

Istruzioni

  1. De-Gloss la superficie
    1. Con carta vetrata , strofinare manualmente la superficie dello strato di pittura a base di olio per una migliore adesività. Mirare a eliminare la lucentezza o la lucentezza della superficie; l’obiettivo non è rimuovere tutta la vernice, basta strofinare la superficie in modo che il nuovo primer e la vernice possano aderire bene.
    2. Se la carta vetrata a grana fine non funziona bene, passa a strofinare delicatamente con carta vetrata a grana media.
    Sabbia a manoSe stai graffiando mobili o rifiniture con dettagli, potresti preferire la levigatura a mano invece di usare una levigatrice elettrica che potrebbe esercitare una pressione eccessiva sulle superfici.
  2. Rimuovi i chipStacca la vernice sciolta dalle pareti con uno strumento cinque in uno o una spatola .  
  3. Compilare
    1. Riempi piccoli spazi vuoti e buchi con stucco per legno o stucco per legno .
    2. Lascia asciugare completamente lo stucco.
    3. Dopo che i fori sono asciutti, carteggiare leggermente gli spazi vuoti con carta vetrata a grana fine.
     
  4. Lavare a secco con un panno per l’aderenzaDopo che la superficie è completamente asciutta, utilizzare delicatamente un panno antipolvere per pulire leggermente la superficie per raccogliere più polvere, sporco o granuli di carta vetrata. Come usare il panno per l’aderenzaLa stoffa adesiva è un prodotto economico e semplice fatto di garza impregnata di cera d’api. La sua superficie adesiva assorbe le particelle di polvere vaganti. Usa delicatamente; applicando una forte pressione si otterrà una superficie cerosa che può essere difficile da rimuovere.
  5. Pulisci a fondo la superficieSe la superficie è eccezionalmente sporca e unta anche dopo aver usato un panno anti-aderenza, la soluzione migliore è usare TSP per eseguire una pulizia profonda prima di adescare.
    1. Mescolare 1/4 tazza a 1/2 tazza (per superfici più sporche) TSP con un gallone di acqua calda.
    2. Usa una spugna umida con la soluzione TSP per lavare le superfici.
    3. Lavare le superfici dal basso verso l’alto per ridurre le striature.
    4. Dopo la pulizia con TSP, spugna la superficie con acqua fresca per risciacquare (ci sono formule TSP senza risciacquo).
    5. Lascia che la superficie si asciughi completamente all’aria.
    Utilizzando TSPIl TSP, noto come fosfato trisodico , è un detergente chimico aggressivo ma efficace utilizzato per preparare pareti e altre superfici per la vernice. Funge anche da de-gloss. Quando lo si utilizza, assicurarsi di disporre di ventilazione, protezione della pelle e degli occhi adeguate.
  6. PrimeCon la superficie completamente asciutta e pulita dallo sporco, è ora possibile adescare la superficie per evitare che la vernice al lattice si stacchi sulla pittura ad olio. 
  7. DipingereDopo che il primer è asciutto, sei pronto per dipingere .
    1. Lascia asciugare la vernice per almeno due ore.
    2. Dipingi la superficie una seconda volta.
    Miglior tecnica pittoricaNon caricare il pennello con troppa vernice; immergi solo la punta delle setole nella vernice. Disegna la vernice con tratti lenti e uniformi, mantenendo sempre un bordo bagnato.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come dipingere un bagno nel modo giusto

Suggerimenti per la pittura di rivestimenti in cedro