in

Come installare uno scarico del lavello della cucina

Non ci sono molte ragioni per cambiare i tubi di scarico sotto un lavello della cucina, ma non è raro sostituire il gruppo di scarico durante una ristrutturazione della cucina quando il lavello viene sostituito. I passaggi per l’installazione dello scarico del lavandino dipenderanno da quanto è diverso il nuovo lavandino da quello vecchio, nonché da quali altri componenti vengono installati. Ad esempio, il nuovo lavello può avere una profondità diversa da quella precedente, quindi potrebbe essere necessaria una qualche modifica del raccordo del tubo di scarico di derivazione che entra nel muro.

Cosa ti servirà

Attrezzature / strumenti

  • Metro A nastro
  • Marker
  • Tagliatubi o seghetto per tubi in PVC
  • Pinze a canale

Materiali

  • Kit sifone cucina

Istruzioni

  1. Controllare l’altezza dell’uscita di scaricoSe hai intenzione di sostituire un lavandino standard con un lavabo profondo, potrebbe essere necessario abbassare il raccordo di scarico nel muro in modo che corrisponda all’altezza inferiore del nuovo scarico del lavandino. Prima di acquistare un nuovo lavello da cucina , è una buona idea controllare l’altezza del braccio della trappola sul vecchio lavello. Il braccio della trappola è il pezzo orizzontale tra la curva della trappola a forma di U (la trappola a P) e il tubo di scarico della diramazione nel muro. Si collega a un raccordo a T sanitario nello scarico del ramo e dovrebbe inclinarsi verso il tee a circa 1/4 di pollice per piede per un corretto drenaggio.Misura fino al centro del braccio della trappola, misurando dal pavimento o dalla base dell’armadio. Se l’altezza è superiore a 16 pollici, potresti scoprire che un nuovo lavandino non consentirà la pendenza verso il basso necessaria per il braccio della trappola.  
  2. Abbassare lo scarico, se necessarioSe ti accorgi che l’apertura di scarico esistente non è abbastanza bassa per accogliere la profondità del nuovo lavello, tu (o un professionista) dovrai aprire il muro e abbassare la posizione del tee sanitario che si collega al tubo di scarico nel muro. Questo può essere un lavoro un po ‘complicato che richiede di tagliare la parte posteriore dell’armadio e la superficie del muro.In questo esempio, il nuovo lavello non ha lasciato spazio sufficiente per collegare un gruppo di scarico standard all’uscita di scarico nel muro (foto a sinistra). Quindi, il raccordo del tee sanitario è stato abbassato (foto a destra). Tieni presente che l’altezza dello scarico deve lasciare spazio sufficiente per  rimuovere il sifone e pulirlo .Se è necessario abbassare il raccordo a T sanitario nello scarico di derivazione, è una buona idea attendere che le altre parti dello scarico siano state testate prima di incollare e fissare i raccordi in modo permanente. Lasciando i raccordi allentati avrai un po ‘di spazio per la regolazione.Prima di continuare con i passaggi successivi,  installa il nuovo sink . In questo esempio, l’installazione include un lavello a doppia vasca con uno smaltimento dei rifiuti montato su una vasca.  
  3. Installare lo smaltimento dei rifiuti e il filtroInstalla prima lo smaltimento dei rifiuti sul lato desiderato del lavandino, poiché occupa più spazio. Installare un filtro a cestello  sul lavandino senza lo smaltimento dei rifiuti. Questo è anche un buon momento per installare altri componenti sotto il lavello, come un filtro dell’acqua o un  distributore di acqua calda .  
  4. Installare la cordiera e il tubo di scarico continuoIl bocchettone di scarico è un tubo diritto che si collega al filtro del lavello e scende fino a un raccordo a T (sotto il lavabo senza dissipatore). Il tubo di scarico continuo collega lo scarico dello smaltimento al raccordo a T. La cordiera e il tubo di scarico devono essere tagliati a misura per l’installazione.Installare temporaneamente la cordiera sul filtro del lavello, utilizzando un dado di scorrimento (e una rondella, se applicabile). Collegare temporaneamente l’estremità curva del tubo di scarico continuo all’uscita di scarico dello smaltimento dei rifiuti, utilizzando un dado scorrevole e una rondella. Lascia che l’estremità diritta del tubo si estenda oltre la cordiera. Il tubo dovrebbe inclinarsi leggermente verso il basso verso la cordiera.Tenere il raccordo a T fino alla cordiera e al tubo di scarico e contrassegnare entrambi i tubi dove devono essere tagliati per adattarsi al raccordo a T. Tagliare la cordiera e il tubo di scarico continuo a misura con un tagliatubi in PVC o un seghetto.Reinstallare la cordiera e il tubo di scarico, insieme al raccordo a T, lasciando le connessioni serrate a mano. Regolare i pezzi secondo necessità, assicurandosi che il braccio di scarico continuo abbia un leggero passo verso il basso verso il raccordo a T.Fissare i dadi di scorrimento con una pinza a canale. Questi non devono essere eccessivamente stretti; i fili di plastica possono essere danneggiati se si usa troppa forza.  
  5. Collegare la trappola di scaricoIl gruppo del sifone di drenaggio include la curva del sifone a forma di U e un braccio del sifone a forma di J. La curva della trappola si adatta alla parte inferiore del raccordo a T della cordiera, mentre il braccio della trappola si estende nel raccordo a T del sanitario a parete.Assemblare la curva della trappola e il braccio della trappola insieme senza stringere con un dado e una rondella. Far scorrere un dado scorrevole e una rondella sull’estremità diritta del braccio della trappola. Spingere la curva della trappola verso l’alto nel raccordo a T sulla cordiera mentre si fa scorrere il braccio della trappola nel raccordo a T del sanitario sul muro.Regola i pezzi della trappola secondo necessità per creare il percorso più diretto dal lavandino al tee del muro. Assicurati che il braccio della trappola abbia un leggero angolo verso il basso verso il tee del muro.Contrassegnare e tagliare il braccio della trappola, se necessario, se è troppo lungo per adattarsi allo spazio, quindi reinstallare il gruppo della trappola a P. Stringere tutti i dadi di scorrimento con una pinza a canale. Ancora una volta, non stringere troppo.Verificare che il tubo di scarico continuo e il braccio della trappola siano leggermente inclinati verso il basso nella direzione del flusso dell’acqua, quindi controllare tutti i collegamenti di scarico per assicurarsi che siano ben saldi.Assicurati di affrontare la trappola nel modo corretto, con la curva acuta sotto la cordiera. Potresti essere tentato di girarlo nel modo sbagliato per adattarlo a un piccolo spazio, ma non funziona correttamente in questo modo e può perdere.  
  6. Verificare la presenza di perditeFar scorrere l’acqua in entrambi i bacini del lavandino e controllare che non vi siano perdite in corrispondenza di ciascun giunto del tubo. Stringere tutte le connessioni che perdono. Esegui un test finale riempiendo ogni vasca del lavandino e lasciandolo drenare mentre controlli la presenza di perdite sotto.Non è raro ottenere un po ‘di perdite con giunti a dado scorrevole. Di solito richiede solo qualche piccolo aggiustamento. Se il serraggio iniziale non arresta la perdita, svitare il dado, riposizionare la rondella e serrare nuovamente il dado, assicurandosi che non sia filettato.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Tipi e dimensioni delle valvole di scarico della toilette

Tre semplici modi per sbloccare uno scarico del lavandino