in ,

Come piantare i bulbi a fioritura primaverile

I bulbi a fioritura primaverile offrono uno spettacolo colorato quando il resto del paesaggio si sta ancora svegliando dalla sua dormienza invernale e richiedono uno sforzo minimo per crescere. La maggior parte dei bulbi che fioriscono in primavera dovrebbero essere piantati in autunno. Ma il momento esatto dipende dalla lampadina specifica e dalla zona di coltivazione .

Da quale estremità si arriva a quando nutrirsi, ecco alcuni suggerimenti su come piantare i bulbi.

Scegli lampadine sane

Evita i bulbi che appaiono appassiti, spugnosi o ammuffiti. In generale, più grande è il bulbo per il suo tipo, più fiori produrrà. I bulbi piccoli sono in genere meno costosi ma avranno fiori più piccoli o meno. Inoltre, se vivi in ​​una zona senza un inverno gelido, puoi acquistare lampadine preraffreddate. Non devi piantare questi bulbi fino all’inizio della primavera.

Seleziona la posizione giusta

La maggior parte dei bulbi da fiore preferisce il pieno sole , che la maggior parte dei siti di piantagione riceve in primavera poiché gli alberi non hanno ancora le foglie. Quindi non trascurare un punto del tuo giardino solo perché è un po ‘ombreggiato in autunno. Tuttavia, si noti che i bulbi dei boschi, come Anemone nemorosa (anemone dei boschi), Arisaema (Jack-in-the-pulpit), Erythronium (violetta dei denti di cane), Galanthus ( bucaneve ) e trillium – preferiscono un po ‘di ombra nella loro piantagione Posizione.

Assicurati che le condizioni del suolo siano buone

Ai bulbi non piace sedersi sul terreno umido. Ciò è particolarmente vero quando sono dormienti in estate. Quindi scegli un sito di impianto con un buon drenaggio del suolo per prevenire la putrefazione del bulbo. Pianta i tuoi bulbi in autunno fintanto che il terreno è abbastanza soffice da scavare una buca (cioè, il terreno non è solido congelato). Questo dà loro il tempo per lo sviluppo del loro apparato radicale prima che il terreno si congeli. Mescola un po ‘di farina di ossa o perfosfato nel terreno al momento della semina per incoraggiare una forte crescita delle radici. Cospargere il cibo sul fondo di ogni buco. Puoi anche mescolare un fertilizzante idrosolubile, ma di solito non è necessario.

Pianta con l’estremità appuntita

L’estremità appuntita di un bulbo è lo stelo. Potresti anche essere in grado di vedere alcune radici avvizzite sulla sua estremità più piatta. A volte può essere difficile dire quale estremità è puntata, ma va bene così. Usa il tuo miglior giudizio e confida che lo stelo in genere troverà la sua strada verso l’alto e fuori dal terreno, crescendo verso la luce del sole. Se non sei proprio sicuro, puoi piantare il bulbo lateralmente per facilitare la crescita dello stelo verso l’alto rispetto a quando lo piantassi rivolto verso il basso. In generale, i bulbi dovrebbero essere piantati a una profondità di circa tre volte il loro diametro. Per i narcisi , sono da 6 a 8 pollici.

Proteggi le lampadine

Se i roditori tendono a mangiare i tuoi bulbi, puoi cospargere il peperoncino nella buca della piantagione per scoraggiarli. Un metodo più sicuro è piantare i bulbi in un panno per ferramenta. Le radici e gli steli cresceranno attraverso il panno, ma i roditori non saranno in grado di raggiungere i bulbi. Puoi anche piantare bulbi che i roditori e altri animali tendono a evitare, come i narcisi.

Acqua quando necessario

Innaffia i bulbi dopo la semina per aiutarli a stabilirsi e chiudere eventuali sacche d’aria nel terreno. Quindi, durante l’autunno e l’inverno, devi preoccuparti di annaffiare i bulbi solo se hai una stagione particolarmente secca. In primavera, dovresti essere ben ricompensato per i tuoi sforzi.

Suggerimenti per un ottimo display a bulbo

Ora che conosci le basi su come piantare i bulbi, applica questi suggerimenti per portare i tuoi bulbi al livello successivo:

  • Posiziona i bulbi in gruppi: i bulbi hanno un aspetto migliore in ciuffi o cumuli, il che conferisce loro un aspetto naturale. Per ottenere ciò, scavare una vasta area e piantare diversi bulbi contemporaneamente, o semplicemente lanciare i bulbi in aria e scavare buche e piantare ovunque cadano.
  • Segna il sito di impianto: per assicurarti di non disturbare i tuoi bulbi cercando di piantare qualcos’altro nello stesso punto, segna dove e cosa hai piantato.
  • Non dimenticare le cure primaverili: quando i tuoi bulbi hanno finito di fiorire e il fogliame è morto, taglia i gambi dei fiori al livello del suolo. Resisti alla tentazione di tagliare i gambi quando sono ancora verdi ma flosci. I bulbi hanno bisogno di questo tempo per fotosintetizzare e creare riserve di cibo per produrre i fiori del prossimo anno.
  • Dividi i bulbi secondo necessità: molti bulbi si diffondono e producono più piante, il che può rendere il sito di impianto sovraffollato. Se i tuoi bulbi non fioriscono come prima, il sovraffollamento potrebbe essere il colpevole. Quindi puoi dividere i tuoi bulbi quando entrano nel loro periodo dormiente di solito subito dopo che il fogliame è completamente morto. Nota che la dormienza è breve, quindi non rimandare questo compito.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come avviare i semi al chiuso

Cos’è il suolo acido?