in

Come rinnovare una doccia con vernice epossidica

Un rivestimento della doccia o della vasca che diventa sporco o segnato dall’età può essere una proposta costosa da sostituire. Se una sostituzione completa non è pratica, un’opzione di ultima risorsa è quella di rifinire la vasca o la doccia con la pittura o il rifacimento della superficie. Il rifacimento della superficie, fondamentalmente un processo di verniciatura della vasca o della doccia con una vernice epossidica in due parti per vasca e piastrelle, viene normalmente eseguito da professionisti specializzati in questo servizio, ma un proprietario di casa attento al budget potrebbe scegliere di farlo da solo.

Si dice che i prodotti fai-da-te per il rifacimento della superficie, a volte commercializzati come kit doccia piuttosto che vernice, funzionino su superfici in piastrelle di ceramica, porcellana, fibra di vetro, acrilico, ghisa o acciaio. In realtà, hanno più successo su fibra di vetro e acrilico e alcuni utenti segnalano risultati deludenti su piastrelle di ceramica e metallo. Questi prodotti fai da te sono ampiamente disponibili nei centri di bricolage, nei negozi di vernici e nei rivenditori online.

Aspettative realistiche

Essere consapevoli del fatto che l’efficacia di questi prodotti è limitata e alcuni proprietari di case che perseguono questa opzione rimangono un po ‘delusi dai risultati e stanchi dello sforzo e del lavoro coinvolti. La verniciatura / rifinitura epossidica richiede una preparazione approfondita delle superfici per essere efficace e l’aspetto finale di solito è un po ‘inferiore alla perfezione. Ma la verniciatura / rifinitura di piastrelle e vasche epossidiche può essere un’opzione per un bagno che vede un uso poco frequente o come misura tampone in un bagno in cui è prevista una ristrutturazione più completa per il futuro.

Prima di intraprendere questa strada, ricorda che dipingere una doccia è permanente. I futuri lavori di ristrutturazione comporteranno probabilmente la rimozione e la sostituzione su vasta scala della doccia. La vernice epossidica aderirà molto bene e non potrai rimuoverla senza danneggiare i materiali della doccia. Se ti ritrovi con alcuni guasti, come la vernice incrinata, gorgogliata o scrostata, puoi riparare quei punti, ma dovrai acquistare un intero kit di vernice per farlo. Questo perché la vernice epossidica, una volta miscelata, deve essere utilizzata in poche ore. Non puoi tenere una vecchia lattina di vernice epossidica nel seminterrato e tirarla fuori per i ritocchi. 

Come funziona la vernice epossidica per rifinitura

La vernice epossidica a vaschetta e tegola viene venduta in un kit contenente due barattoli di materiale di pittura: parte A e parte B. Una parte è una resina, l’altra un indurente / catalizzatore. Quando le due parti vengono mescolate insieme, subiscono una reazione chimica e iniziano immediatamente a indurirsi o polimerizzare. Questa reazione chimica è ciò che rende le resine epossidiche così permanenti e così forti. Al contrario, le vernici convenzionali asciugano attraverso un processo di evaporazione, non una reazione chimica.

avvertimento

Non a caso, le vernici epossidiche emettono forti fumi e devono essere utilizzate con cura, seguendo esattamente le istruzioni del produttore. Ventilare l’area di lavoro con molta aria fresca, utilizzando i ventilatori per aspirare aria fresca nello spazio e scaricare i fumi all’aperto. Le istruzioni del produttore possono dettare l’uso di dispositivi di respirazione quando si utilizzano vernici epossidiche. Non ignorare questa raccomandazione.

Cosa ti servirà

Attrezzature / strumenti

  • Cacciavite
  • Chiave di scarico e chiave regolabile
  • Spazzola metallica
  • Secchio
  • Coltello multiuso
  • Raschietto per vernice o spatola
  • Respiratore (se richiesto)
  • Secchio di vernice
  • Vassoio del rullo
  • Pennello (pennello per vernice a setole fini)
  • Rullo con copertura del rullo da 1/4 di pollice

Materiali

  • Strofina le spugne
  • Candeggiare
  • Detergente abrasivo
  • Detergente a base di calcare
  • Carta abrasiva grana 400/600 a umido
  • Vernice epossidica bicomponente per rifinitura
  • 100% di alcol isopropilico (se necessario)
  • Stracci

Istruzioni

Il processo per preparare una vasca / doccia e applicare la vernice epossidica per rifinitura differisce leggermente tra i prodotti. Il kit Speciality Tub and Tile Refinishing di Rustoleum è un prodotto tipico.

Il successo di un progetto di rifinitura dipende da una preparazione molto attenta e completa. Questa fase richiede molto più tempo rispetto alla verniciatura vera e propria, ma è fondamentale per un lavoro di rifinitura di successo.

  1. Rimuovi hardwareRimuovere gli scarichi metallici e l’hardware, utilizzando i cacciaviti e gli strumenti idraulici necessari. I rubinetti non devono essere rimossi, ma è necessario rimuovere le placche e le piastre di copertura e rimuovere i beccucci della vasca per consentire l’accesso a tutte le superfici. 
  2. Pulisci e ripara le superficiRimuovere la vernice sciolta e la ruggine con una spazzola metallica o carta vetrata. Se sono presenti danni, riparare eventuali scheggiature e crepe con un composto di rattoppatura appropriato al materiale della parete, come Liquid Steel o Bondo.Rimuovere eventuali superfici sporche o macchiate con un detergente in polvere abrasivo e una spugna abrasiva. Risciacquare con acqua pulita e lasciare asciugare completamente le superfici.Strofina la superficie con un tampone abrasivo e un prodotto dissolvente minerale come Lime-Away. Risciacquare le superfici e ripetere con un secondo lavaggio se necessario.Usa un coltello multiuso e una spatola o un raschietto per rimuovere tutto il mastice. Utilizzare alcol isopropilico per pulire le superfici che sono state calafatate. Per un corretto incollaggio, tutte le superfici devono essere perfettamente pulite da contaminanti. 
  3. Strofina le superficiUtilizzare carta vetrata a grana 400 bagnata / asciutta per carteggiare a fondo l’intera superficie. (Controllare le istruzioni del kit di rifinitura; con alcuni kit può essere consigliata una carta vetrata più ruvida.) Questa carteggiatura irruvidisce la superficie e rende possibile l’adesione della vernice epossidica per rifinitura. Questa è probabilmente la fase più importante e che richiede tempo dell’intero progetto; fallo accuratamente.Utilizzare un aspirapolvere o panni puliti per rimuovere i residui di carteggiatura. Pulisci tutte le superfici con un panno anti-aderenza per rimuovere le ultime tracce di polvere prima di dipingere. 
  4. Applicare la vernice epossidica per rifinituraPer ottenere i migliori risultati, la vernice epossidica per rifinitura deve essere applicata a temperature comprese tra 50 gradi e 90 gradi Fahrenheit e a un livello di umidità inferiore all’85 percento. Assicurati di ventilare bene l’area aprendo finestre o utilizzando ventilatori.Apri il contenitore della resina (solitamente chiamato Parte B) e mescola accuratamente il contenuto. In un secchio di vernice pulito, mescolare il contenuto dei contenitori della base del pigmento e dell’indurente / catalizzatore (Parte A). Se la vernice appare troppo spessa, può essere leggermente diluita aggiungendo non più del 10 percento di alcol isopropilico. Una volta miscelata, la vernice rimarrà lavorabile per circa 6 ore in condizioni normali.Applicare uno strato completo di vernice sulle superfici della vasca / doccia, utilizzando una spazzola per vernice a setole fini di buona qualità o un rullo da 1/4 di pollice di buona qualità. Spazzolare in una direzione per garantire una superficie liscia e sfumare i bordi per evitare linee nette tra le pennellate o le pennellate. Evitare spazzolatura e rotolamento eccessivi. L’obiettivo è un mantello liscio e uniforme; non preoccuparti di una copertura spessa con la prima mano. 
  5. Applicare la seconda manoLascia asciugare la prima mano di vernice per almeno 1 ora, quindi applica una seconda mano. Lascia asciugare per una notte. Pulisci i pennelli usando alcol isopropilico.Ispezionare le superfici dopo che la vernice si è asciugata durante la notte. Se necessario, mescolare un nuovo lotto di vernice e applicare una terza mano di resina epossidica. Di solito due mani sono sufficienti, ma una doccia in cattive condizioni può richiederne tre. 
  6. Termina il progettoLascia che la vernice si asciughi per almeno tre giorni prima di ricollegare tutto l’hardware. Concludere applicando un nuovo mastice per vasca e piastrelle che corrisponde al colore della vernice epossidica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Il colore giallo perfetto per la tua camera da letto

La migliore vernice lucida per la tua cucina