in

Come testare la vitalità dei semi con un facile test di germinazione dei semi

Quando hai un mucchio di vecchi pacchetti di semi in giro, come fai a sapere se i semi sono ancora buoni? Eseguire un test di vitalità del seme! In questo post ti mostrerò esattamente come testare la vitalità dei semi utilizzando un semplice metodo di test di germinazione dei semi.

Se ti piace iniziare a seminare, sai che non usi quasi mai tutti i semi in ogni pacchetto di semi. È bello accumulare una scorta di semi e poterli utilizzare per alcuni anni dopo averli acquistati.

Non solo il risparmio di semi è meno dispendioso, ma anche un risparmio di denaro! Ho sempre una bella scorta di semi in modo da non dover acquistare semi ogni anno.

Ma è anche importante capire che i semi non durano per sempre e non c’è modo di sapere se i semi sono ancora buoni solo guardandoli: devi fare un test di vitalità dei semi.

Prima di immergerci nei passaggi per testare la fattibilità dei tuoi semi, permettimi di definire alcuni termini tecnici per te …

Cosa significa redditività?

La vitalità del seme significa fondamentalmente che il seme è vivo e in grado di germogliare e crescere in una pianta. Se un seme non è vitale, significa che è morto e non crescerà mai.

Perché alcuni semi sono vitali e altri no?

Ebbene, a volte i semi non sono abbastanza maturi per diventare vitali perché sono stati raccolti troppo presto, o forse sono stati raccolti da piante sterili, o forse la pianta non è mai stata impollinata.

Altre volte è perché i semi perdono la loro vitalità nel tempo e molti tipi di semi vecchi non germoglieranno.

Vitalità e germinazione dei semi

La vitalità e la germinazione dei semi vanno di pari passo. Più un seme è vitale, maggiore sarà il suo tasso di germinazione.

Questo è importante da capire perché vogliamo solo usare buoni semi con alti tassi di germinazione per l’avvio dei semi, altrimenti sprecheremo il nostro tempo (e denaro) piantando semi che non cresceranno mai.

Ed è per questo che è importante testare sempre la vitalità dei semi del giardino prima di piantarli in modo da non perdere tempo a piantare semi cattivi.

Quanto durano i semi?

Una delle domande più comuni che ricevo dai nuovi giardinieri è quanto durano i semi? . Sfortunatamente, non esiste un periodo di tempo stabilito per la durata dei semi.

Dipende dal tipo di seme e può anche dipendere da come vengono conservati. Molti semi possono essere conservati per diversi anni, anche decenni, mentre altri saranno vitali solo per uno o due anni.

Ma una cosa è certa, i semi non durano per sempre. La buona notizia è che puoi utilizzare questo semplice test di vitalità per qualsiasi tipo di seme da giardino che desideri.

Che cos’è un test di vitalità dei semi?

Un test di vitalità del seme (noto anche come test di germinazione dei semi) è fondamentalmente solo un modo per capire se i tuoi vecchi semi cresceranno testando i semi per la germinazione. L’esecuzione di un test di vitalità del seme è davvero l’unico modo in cui sarai in grado di capire in modo affidabile se i semi sono vitali.

È molto facile da fare e qualcosa che dovresti assolutamente prendere l’abitudine di fare ogni anno se hai semi vecchi o hai raccolto semi dal tuo giardino.

Come testare la vitalità dei semi da giardino

Un test di germinazione standard sui semi più vecchi può essere eseguito utilizzando il test di germinazione della carta assorbente e il test del sacchetto. Questo è uno dei metodi più comuni per testare la vitalità dei semi.

Far germogliare i semi in tovaglioli di carta bagnati è semplicissimo e non richiede molto tempo. Inoltre, non devi preoccuparti che i tuoi semi campione vadano sprecati, perché puoi piantare i semi che sono germinati nella carta assorbente.

Non preoccuparti, non hai bisogno di fantasiose apparecchiature per test di germinazione per questo, puoi usare gli oggetti che hai già in casa.

  • Busta con cerniera (mi piace usare le buste delle dimensioni di uno spuntino , ma anche le buste sandwich funzionano alla grande)
  • Tovaglioli di carta
  • Vecchi semi
  • Pennarello o pennarello
  • acqua

Passaggi per la germinazione degli asciugamani di carta e il test del sacchetto

Puoi usare tutti i semi che vuoi per il test dei semi, ma ti consiglio di usare dieci semi campione per una facile matematica. Tuttavia, se non hai tanti semi da risparmiare, puoi usarne meno.

Ma non userei meno di cinque semi altrimenti il ​​tuo test di vitalità dei semi non sarà molto accurato. Ecco come far germogliare i semi in un tovagliolo di carta con il test del sacchetto, passo dopo passo …

Passaggio 1: preparare il tovagliolo di carta –  Uno o due tovaglioli di carta bagnati saranno sufficienti per il test. Inumidisci il tovagliolo di carta, strizzalo un po ‘e adagia su una superficie piana (vuoi che sia umido ma non goccioli d’acqua, quindi non risuonare tutta l’acqua).

Passaggio 2: posizionare i semi campione sul tovagliolo di carta bagnato –   Niente di speciale qui, puoi semplicemente appoggiare i semi sopra il tovagliolo di carta bagnato, assicurati solo che non si tocchino.

Passaggio 3: piega il tovagliolo di carta – Piega con cura i semi nel tovagliolo di carta e premi delicatamente per assicurarti che l’asciugamano venga a contatto con i semi (in modo che non ci siano bolle d’aria all’interno).

Passaggio 4: etichettare il sacchetto di plastica –  Usa un  pennarello  o  un pennarello indelebile  per scrivere il nome dei semi che stai testando sulla busta (e la data se stai iniziando i test di vitalità dei semi in giorni diversi).

Fase 5: Mettere il tovagliolo di carta nel sacchetto – Posizionare la carta asciugamano umido piegato con i semi in essa nel baggie , e zip la borsa.

Passaggio 6: aggiungi calore – Metti le buste per il test della vitalità dei semi in un luogo caldo (lontano dalla luce solare diretta). La parte superiore del frigorifero, accanto a una presa di calore o sopra un tappetino riscaldante per l’avviamento dei semi sarebbe un buon posto.

Ora che hai impostato il tuo test di vitalità del seme, dimenticalo per qualche giorno. Quindi controlla i semi ogni due giorni per vedere se sono germogliati.

Di solito puoi dire se qualche seme è germogliato guardando attraverso il sacchetto, ma a volte devi rimuovere la carta assorbente e aprirlo con cura per controllare i semi.

Tieni presente che alcuni semi impiegano più tempo a germogliare rispetto ad altri, quindi sii paziente. Nel mio test di vitalità dei semi, ci sono voluti solo un paio di giorni perché i semi di fagiolo verde iniziassero a germogliare. Ma i fagiolini sono semi a crescita rapida.

I miei semi di calendula e di pepe d’altra parte erano molto più lenti a germogliare e non ho visto segni di vita fino al sesto giorno del mio test di vitalità dei semi.

La maggior parte dei semi inizierà a germogliare entro una settimana o dieci giorni, ma lasciali riposare nel sacchetto per almeno due settimane prima di arrendersi.

 

Ogni volta che controlli i tuoi semi, assicurati che il tovagliolo di carta non si asciughi. Non vuoi mai che il tovagliolo di carta si asciughi o influenzerà i risultati del test di germinazione.

Se il tuo tovagliolo di carta sembra essersi asciugato, puoi semplicemente aggiungere un po ‘d’acqua nel sacchetto per bagnarlo di nuovo.

Se hai intenzione di piantare i tuoi semi campione, ti consiglio di rimuovere tutti quelli che sono germinati e di piantarli subito nel terreno. Altrimenti i semi germogliati potrebbero iniziare a modellarsi o marcire se vengono lasciati troppo a lungo nella busta.

Come capire se i semi sono buoni o cattivi

Usa questa tabella di redditività del seme per verificare quanto sono buoni i tuoi semi. Questo grafico è se hai usato dieci semi per il test di vitalità dei semi. Altrimenti, puoi modificare la matematica se hai utilizzato una quantità diversa di semi.

Grafico della vitalità dei semi
10 semi germinati = 100% vitali
8 semi germinati = 80% vitali
5 semi germinati = 50% vitali
1 seme germinato = 10% vitali

Hai la foto. Quindi, dopo aver testato la vitalità dei semi del giardino, puoi pianificare di avviare più semi per compensare la scarsa vitalità dei semi vecchi. Pianifica di avviare più semi con un tasso di germinazione inferiore (o gettali via e acquista nuovi semi).

Ad esempio, se la percentuale di test della percentuale di germinazione dei semi è solo del 50%, allora dovresti piantare il doppio dei semi di cui hai bisogno per assicurarti di piantare un numero decente di semi vitali.

Se le percentuali di germinazione dei tuoi semi sono comprese tra l’80 e il 100%, allora sai che la qualità del seme è buona, quindi puoi piantarne meno.

Altrimenti, se non vuoi scherzare, prenderei in considerazione qualsiasi test di germinazione dei semi che si traduca in un tasso di vitalità inferiore al 50%, seme cattivo che può essere semplicemente gettato via.

Per quanto riguarda i risultati del test sulla germinazione di vecchi semi dalla mia scorta … i semi di fagiolo verde erano vitali al 100%, i semi di calendula erano vitali al 60% ei miei semi di pepe erano vitali all’80%.

Risultati abbastanza buoni per un mucchio di vecchi semi – e questo significa che non dovrò comprare semi quest’anno!

Dopo aver terminato il test di vitalità dei semi, puoi piantare i semi che sono germogliati, se lo desideri. Fai solo attenzione a non staccare nessuna delle radici delicate.

Cosa fare se i semi non germogliano

Come ho detto sopra, assicurati di dargli un paio di settimane per consentire ai semi più lenti di germogliare prima di rinunciare ai tuoi sforzi per testare la vitalità dei semi.

Ma se i semi non stanno germinando nel tovagliolo di carta dopo 4-6 settimane, o se i semi stanno marcendo, puoi buttare via quei semi vecchi o provare a testare un altro lotto.

Se stai cercando di coltivare un tipo di seme raro o difficile da trovare, proverei a far germogliare un altro lotto. Puoi anche usare il metodo del tovagliolo di carta su tutti i semi che ti sono rimasti e poi piantare quelli che germinano.

Se ti piace salvare i semi dal tuo giardino o avere una scorta di semi vecchi in giro, prenditi il ​​tempo per fare questo semplice test di germinazione su di essi.

Ricorda, i semi non durano per sempre, quindi è meglio testare la vitalità dei semi da giardino per assicurarti di non sprecare tempo e denaro piantando semi cattivi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come proteggere le piante dai danni del gelo

Come addestrare le viti a crescere verticalmente