in

Comprensione degli interruttori elettrici a tre vie

Un interruttore a parete a tre vie è un tipo comune di interruttore della luce che consente di controllare una plafoniera o un altro apparecchio elettrico da due posizioni diverse in una stanza. In un corridoio o in una grande stanza, ad esempio, l’installazione di interruttori a tre vie su entrambe le estremità consente di accendere o spegnere la lampada da entrambe le posizioni. Gli interruttori a tre vie vengono sempre utilizzati in coppia e includono collegamenti di cablaggio speciali.

Cos’è un interruttore a tre vie?

L’interruttore a tre vie è una variazione dell’interruttore unipolare standard , che controlla una luce solo da una posizione. Gli interruttori a tre vie controllano una lampada da due posizioni in una stanza.

Un altro tipo è l’  interruttore a quattro vie , che viene utilizzato insieme a due interruttori a tre vie per controllare l’illuminazione da più di due posizioni. Questa configurazione può essere utilizzata in case a pianta aperta o in grandi cucine o grandi stanze, dove una banca centrale di apparecchi di illuminazione potrebbe essere controllata da più di due punti di ingresso.

Guarda ora: spiegazione dei 5 principali tipi di interruttori elettrici

Terminali a vite per interruttori a tre vie

Se esamini un interruttore a tre vie , noterai diverse differenze rispetto agli interruttori unipolari standard. Innanzitutto, il corpo dell’interruttore sarà più spesso e più ingombrante di quello di un interruttore unipolare. Inoltre, la leva a levetta dell’interruttore su un interruttore a tre vie non ha i contrassegni ON-OFF presenti su un interruttore unipolare. Questo perché l’interruttore può accendere o spegnere la luce in entrambe le posizioni, a seconda della posizione dell’altro interruttore a tre vie nella coppia.

La più grande differenza tra i tipi di interruttore si trova nei terminali a vite. Mentre gli interruttori unipolari standard hanno due terminali a vite su un lato dell’interruttore, più un terzo terminale a vite di messa a terra verde collegato alla fascetta metallica, gli interruttori a tre vie hanno tre terminali a vite più una vite di terra.

Uno dei terminali a vite è di un colore più scuro rispetto agli altri due terminali. Il terminale più scuro è noto come  connessione comune  dell’interruttore. A seconda della posizione dell’interruttore nel layout del circuito, lo scopo di questo collegamento comune è fornire corrente elettrica dalla fonte di alimentazione (la scatola dell’interruttore) a uno degli interruttori o fornire la corrente in avanti dal secondo interruttore alla lampada.

Gli altri due terminali a vite sul corpo dell’interruttore sono solitamente color ottone e vengono utilizzati per collegare i fili del circuito che corrono tra i due interruttori a tre vie. Questi sono noti come  terminali del viaggiatore e i fili che corrono tra gli interruttori sono noti come  fili del viaggiatore.

In una situazione di circuito, i fili del viaggiatore normalmente avranno un isolamento nero e rosso. Quando gli interruttori sono installati, questi fili consentono alla corrente elettrica di passare tra gli interruttori, oppure interrompono il flusso del circuito per spegnere la lampada. In qualsiasi momento in cui la lampada è accesa, la corrente può fluire attraverso il cavo del viaggiatore nero o rosso. Ciò varierà a seconda delle posizioni delle leve di commutazione dell’interruttore.

Collegamenti dei cavi dell’interruttore a tre vie

Gli interruttori a tre vie hanno diversi metodi di connessione, a seconda della marca dell’interruttore. L’interruttore può anche avere diversi modi per effettuare i collegamenti dei cavi. Tutti gli interruttori hanno viti sul lato, ma alcuni sono anche dotati di fori o fessure per il montaggio a pressione in cui far scorrere il filo. Altri ancora sono dotati di uno slot a montaggio rapido e caricato a molla accanto ai terminali a vite progettati per tenere i fili in posizione.

Sebbene questi raccordi a pressione o raccordi a fessura possano essere il modo più rapido per collegare un interruttore, questo metodo non è consigliato, in quanto generalmente meno sicuro. Gli elettricisti professionisti che vogliono evitare le richiamate utilizzano sempre i collegamenti a morsetti a vite, che raramente si allentano.

Suggerimenti per la sostituzione degli interruttori a tre vie

Gli interruttori a tre vie sono difficili da installare, specialmente per i fai-da-te che stanno sostituendo un interruttore difettoso. Uno dei problemi più comuni  è il cablaggio improprio dovuto al collegamento dei fili del circuito ai terminali a vite sbagliati. È molto facile confondere il cablaggio dell’interruttore a tre vie quando si sostituisce un interruttore a tre vie, soprattutto perché nei sistemi di cablaggio più vecchi la codifica a colori standard dei fili può apparire diversa da quella delle installazioni più recenti.

Il modo migliore per ottenere il cablaggio corretto è dedicare del tempo a contrassegnare i fili prima di rimuovere quelli dal vecchio interruttore. Il filo collegato al terminale a vite comune è il più importante da contrassegnare. Deve sempre collegarsi alla vite del terminale di colore più scuro. Posizionando un pezzo di nastro colorato o un’etichetta sul cavo, sarà facile trovarlo quando colleghi il nuovo interruttore.

È anche una buona idea rimuovere e ricollegare un filo alla volta quando si sostituiscono gli interruttori. Facendo questo un filo alla volta, puoi assicurarti di collegare correttamente il nuovo interruttore. A volte può essere difficile, tuttavia, se i fili del circuito nella scatola a muro sono troppo corti: in questo caso, contrassegnare i fili è essenziale.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Nozioni di base sui servizi elettrici residenziali

Come testare un circuito completo in un portalampada