in

Consigli per gestire una cucina piccola

Le case di piccole dimensioni saranno anche comode perché non richiedono grandi lavori o interventi, ma sono più complicate da gestire in termini di spazio. A rimetterci sono soprattutto le cucine, in quanto si tende ad innamorarsi di arredi enormi, che magari nella propria stanza non ci stanno.

E invece, se si seguono i giusti consigli, diventa semplice anche arredare una cucina piccola e le si può dare un aspetto piacevole oltre che funzionale. Proprio come quando benefici di giri gratis slot, vogliamo dispensare alcuni semplici consigli da seguire per gestire ed arredare una cucina piccina, ma come si suole dire, piena di devozione.

La forma della cucina

Partiamo con l’analisi della forma della cucina, primo grande elemento di cui tenere conto. La maggior parte delle cucine di piccole dimensioni sono di forma rettangolare, alias lunghe e strette. In questo caso il trucco migliore è quello di ottimizzare lo spazio verticale delle pareti, usando pensili alla giusta altezza. In tal modo si dà anche idealmente la sensazione di uno spazio maggiore. In termini stilistici i mobili devono essere minimali, dai colori tenui e dalle linee pulite.

La linearità è l’illuminazione

Evitando i fronzoli e mantenendosi su uno stile lineare, la cucina piccola può apparire una piacevole vista ai tuoi occhi. Bastano davvero pochi metri per avere tutto quello che realmente serve in cucina, magari giocando con le pareti montando mensole e pensili nello stile giusto.

Altro ruolo fondamentale sarà quello della luce. L’illuminazione giusta è complice di illusione ottica di apertura degli spazi: puoi in tal senso applicare delle luci LED adesive sul piano cottura, cosi da creare un faccio di luci confortevole durante i tuoi momenti culinari. Allo stesso modo, opta per un colore delle pareti chiaro che aiuti le luci a riflettere il loro bagliore.

Il ruolo del pavimento

Anche il pavimento ha il suo ruolo, deve creare contrasto con I mobili. Ecco perché l’ideale sarebbe avere delle piastrelle decorate o del gres porcellanato. Magari il tutto abbellito da tappeti colorati con forme geometriche. Ricorda che anche il colore fa la sua parte, perché ravviva l’ambiente e gli conferisce una percezione più ampia degli spazi. Sempre per distogliere l’attenzione dalle dimensioni contenute della stanza, ti consigliamo di puntare su accessori che rubano la scena come un grande orologio da parete o un grande centrotavola sulla tavola.

Il caso della cucina soggiorno

Come arredare una cucina soggiorno piccola? Può capitare infatti che non solo la stanza sia piccola ma anche combinata con il salotto. In questo caso, ovvero nel caso di uno spazio aperto a ridotte dimensioni, devi puntare a creare un distacco delle due stanze con furbizia, usando armonia, ordine e linearità. In che modo, adesso te lo diciamo noi: punta su pezzi d’arredo furbi. Ad esempio possono andare bene tavolini, mobili ad isola o a penisola che fungano da parete divisoria. In questo modo avrai da un lato il tuo angolo cottura, dall’altro il soggiorno e al centro un elemento jolly che appartiene ad ambedue le stanze. Senza contare che così facendo avrai anche dalla tua parte un ripiano su cui fare affidamento per consumare i pasti (soprattutto la colazione è sfiziosa da fare cosi).

La cucina su misura

Come ultima spiaggia vogliamo suggerirti, se il budget lo permette, di farti realizzare una cucina su misura, realizzata da un mastro falegname e magari su consiglio di un interior designer. In questo modo sarà più semplice adattare l’arredo alle tue specifiche esigenze nonché ai tuoi gusti personali. Certo, da un punto di vista economico può essere più onerosa questa scelta, ma sicuramente avrai maggiori possibilità di gestire lo spazio, ottimizzandolo e garantendoti nel tempo il massimo confort.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come impostare il conto alla rovescia per il compleanno su Google Nest Hub

Quali fiori usare per decorare il giardino in primavera