in

Cosa c’è da sapere sui sensori per porte e finestre

I sensori per porte e finestre costituiscono la spina dorsale di qualsiasi sistema di sicurezza domestica . La maggior parte dei sistemi viene fornita con un determinato numero di sensori, quindi è possibile aggiungerne altri a un costo aggiuntivo. Idealmente, i sensori vengono posizionati su ogni porta e finestra della casa, anche se alcune persone li usano solo al piano inferiore della casa per risparmiare denaro. Se una porta o una finestra viene aperta o violata quando l’allarme è attivo, il sensore invia un segnale al pannello di controllo principale, attivando un allarme.

Esistono diversi tipi di sensori per porte e finestre, sebbene tutti eseguano sostanzialmente la stessa funzione. Capire come funzionano i tuoi sensori ti aiuta a mantenerli ben tenuti. Ciò mantiene il tuo sistema funzionante in modo ottimale, quindi il rischio di invasione domestica rimane ridotto.

Come funzionano

I sensori per porte e finestre sono disponibili in due pezzi. Uno si adatta alla porta o alla finestra stessa, mentre la sua controparte si attacca al telaio. L’adesivo di solito mantiene i sensori in posizione, sebbene i sensori possano essere avvitati direttamente nel telaio. Posizionare i due pezzi del sensore uno accanto all’altro; quando i due pezzi sono separati, come quando la porta o la finestra viene aperta, inviano un segnale alla centrale di allarme.

Variazioni

I sensori sono collegati direttamente al tuo sistema di allarme o hanno una batteria per alimentarli in modo che possano funzionare in modalità wireless. I sensori cablati richiedono più tempo e impegno per l’installazione, mentre le batterie dei sensori wireless richiedono controlli frequenti per assicurarsi che non si scarichino. La connessione tra i due pezzi del sensore è realizzata in uno dei diversi modi. Alcuni sensori si basano su magneti per creare la connessione. Quando le due parti del sensore sono separate, il campo magnetico viene interrotto e l’allarme si spegne. Altri si affidano a un raggio di luce, con un pezzo del sensore che genera la luce e l’altro che la riceve. Se il campo luminoso viene violato o spento mentre il sistema è acceso, l’allarme si attiva.

Manutenzione

Il tuo pannello di allarme spesso ti avvisa quando i tuoi sensori non funzionano correttamente, ma effettua comunque controlli settimanali per scoprire e risolvere i problemi prima che diventino gravi. L’adesivo che tiene i sensori in posizione perde forza nel tempo. Questo processo accelera se la tua casa soffre di umidità più elevata. Se un sensore inizia a scivolare da una porta o una finestra, è probabile che si verifichino più attivazioni di falsi allarmi. Ispezionare fisicamente anche i sensori per cercare segni di usura. Se qualcuno colpisce accidentalmente un sensore, ad esempio durante lo spostamento di mobili o qualcos’altro di pesante, il funzionamento del sensore può essere impedito.

Controllare regolarmente anche il pannello di allarme per verificare la presenza di messaggi di errore o avvisi che indicano un problema del sensore. Informa la tua società di allarme quando ciò si verifica, in modo che sia a conoscenza dei tuoi problemi di sistema e possa aiutarti con una soluzione. Sebbene la riparazione del sensore sia possibile, la sostituzione è spesso l’opzione più economica e sicura.

Altri tipi di sensori

I sensori per porte e finestre non dovrebbero essere la tua unica linea di difesa nel tuo sistema di sicurezza domestica. Un sensore in frantumi rileva il suono di una finestra che si rompe, allertando il tuo sistema di allarme nel processo. Allo stesso modo, rileva forti vibrazioni che un normale sensore per finestre potrebbe non rilevare. I sensori di movimento spesso si basano sul rilevamento dell’energia a infrarossi. Quando qualcuno si muove attraverso una stanza, il sensore rileva i cambiamenti nell’energia a infrarossi e attiva un allarme. Funziona a distanza, mentre i sensori di porte e finestre funzionano esclusivamente per la porta o la finestra a cui sono collegati.

Conta il numero di porte e finestre nella tua casa quando pianifichi un sistema di sicurezza domestica. Includi anche la porta del garage . Mentre la riduzione del numero di sensori necessari consente di risparmiare denaro a breve termine, una singola porta non protetta o non monitorata rende inutilizzabile l’intero sistema di sicurezza. Guardati intorno quando cerchi un nuovo sistema o quando sostituisci i sensori esistenti per assicurarti di ottenere il miglior affare possibile. Chiedete eventuali sconti speciali attualmente disponibili. È probabile che un rivenditore ti tagli una riduzione di prezzo se ne chiedi una perché il settore della sicurezza domestica è così competitivo e vuole la tua attività.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Le leggi sulla sicurezza domestica che devi conoscere

Protezione delle porte scorrevoli in vetro per una migliore sicurezza domestica