in

Danni all’impianto idraulico? Ecco cosa fare prima di disperare

Hai notato delle anomale pozze d’acqua o macchie umide sulle pareti? La caldaia segnala un errore e si è bloccata? Oppure hai gli scarichi completamente otturati? In tutti questi casi è piuttosto ovvio che si debba contattare un idraulico con urgenza ma prima di telefonare, suggeriamo vivamente di leggere questa guida per non disperare.

Raccomandiamo sempre di rivolgersi a professionisti qualificati, disposti ad intervenire tempestivamente e a qualsiasi ora come Idraulica Plumber Express. Quando si verificano guasti idraulici è sempre preferibile lasciar fare al professionista ma ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarlo a risolvere il problema più rapidamente. Ecco come.

1. Asciuga tutto

Innanzitutto assicurati di rimuovere pozze d’acqua, perdite e allagamenti vari perché non permetteranno di lavorare agilmente e, soprattutto, possono causare danni o pericoli più gravi. Apri le finestre e cerca di rimuovere l’acqua in eccesso armandoti di pazienza e buona volontà e, se necessario, non esitare a chiedere aiuto. L’acqua a terra può causare molti danni per cui, se ti è possibile e non rischi un contatto diretto, provvedi anche a spegnere l’impianto elettrico.

2. Chiudi il rubinetto principale

Se c’è una perdita molto grave chiudi subito l’interruttore generale dell’acqua. Se non lo trovi chiedi aiuto all’idraulico per telefono, ad un vicino di casa o a chiunque possa aiutarti a reperirlo. Solitamente nelle abitazioni private sono collocati all’esterno o ai piani bassi mentre nei condomini si trovano nelle vicinanze della caldaia. La chiusura del rubinetto principale servirà a bloccare la fuoriuscita dell’acqua e, possibilmente, a limitare i danni derivanti dalla perdita, anche in termini economici.

3. Metti in sicurezza te e i tuoi cari

Quando si verificano guasti all’impianto idraulico, di qualsiasi entità siano, questi possono causare spiacevoli incidenti dato che anche un po’ d’acqua a terra può sfociare in rovinose cadute o pericoli più gravi. Per evitare tutto questo in attesa dell’arrivo dell’idraulico metti in sicurezza te stesso e i tuoi cari, lasciando sgombro il campo di lavoro. È importante tenere lontani soprattutto bambini e anziani ma anche animali domestici che potrebbero creare intralcio soprattutto laddove vi fossero allagamenti o perdite.

4. Cerca di risalire al danno

A questo punto potrai cercare di individuare tutti i dettagli grazie ai quali descriverai la situazione all’idraulico. In particolare spiega se ci sono perdite dal soffitto o dalle pareti laterali, se i rubinetti e le guarnizioni scaricano lentamente o se continuano a cacciare acqua dagli sgorghi e così via. Cerca di fornire quanti più dettagli possibili così che il professionista possa intervenire raggiungendo la tua abitazione con il giusto equipaggiamento.

5. Chiama l’idraulico

A questo punto potrai chiamare l’idraulico e attendere il suo arrivo. Organizzandoti in questo modo e senza andare troppo in panico otterrai un miglior servizio di assistenza che potrai contribuire a migliorare anche mandando foto o video del guasto se non sei in grado di descrivere in modo appropriato qual è il problema che si sta verificando. Nel caso di blocchi alla caldaia cerca anche sul libretto di istruzioni perché questi dispositivi sono pensati per mostrare messaggi o segnali di errore. Per ingorghi degli scarichi, invece, non gettare acqua bollente o prodotti chimici a caso senza prima aver consultato l’esperto.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come arredare la casa con gusto partendo da zero

9 idee per l’home theater geek per aggiungere i tocchi finali