in

È ora di sostituire l’impianto idraulico della tua casa?

Il guasto di qualsiasi parte dell’impianto idraulico della tua casa può causare gravi danni alla proprietà e perdita di arredi. Le tubazioni e le connessioni dei tubi spesso si guastano a causa dell’età, della mancanza di manutenzione, delle grandi fluttuazioni di temperatura, dei componenti difettosi o delle installazioni di bassa qualità. Considera il fatto che gran parte delle tubazioni della tua casa è nascosta sotto il cemento o dietro i muri. Pertanto, conoscere il ciclo di vita previsto del tuo impianto idraulico e le indicazioni di guasto può aiutare qualsiasi proprietario di casa a sapere quando è il momento di sostituire l’impianto idraulico della propria casa.

Materiale del tubo

Valuta l’impianto idraulico della tua casa per determinare il tipo di materiale delle tubazioni installato nella casa. Materiali diversi hanno aspettative di vita diverse e pongono problemi diversi. Quando hai acquistato la tua casa, un rapporto di valutazione o ispezione avrebbe dettagliato il tipo di materiale delle tubazioni nella tua casa. Ad esempio, le case storiche utilizzavano l’argilla, che si deteriora molto più rapidamente dei materiali moderni. Ogni materiale del tubo ha una durata:

  • Rame: 50+ anni
  • Ottone: da 40 a 45 anni
  • Ghisa: da 75 a 100 anni
  • Acciaio zincato: da 20 a 50 anni
  • Le tubazioni in PVC possono durare indefinitamente.

Sebbene questi cicli di lunga durata possano sembrare impressionanti, è necessario considerare anche i giunti dei tubi, i raccordi e i componenti meccanici che collegano l’impianto idraulico agli impianti domestici. Attrezzature invecchiate o difettose e connessioni compromesse possono causare perdite e ristagni d’acqua.

Segni di guasto idraulico

Il segno più ovvio che la tua casa ha un problema idraulico sarà evidenti crepe nei tubi, corrosione o perdite dalle tubazioni. Altri segni mostreranno anche problemi idraulici: battiscopa bagnati o l’area dietro lavastoviglie o lavandini, pavimenti macchiati d’acqua o deformati e tubi dell’acqua color ruggine possono indicare perdite o corrosione dei tubi.

Una bassa pressione dell’acqua può indicare uno scarico ostruito o una perdita a valle dell’apparecchio. Un gorgoglio o un tintinnio dalle tubazioni potrebbe indicare un blocco del tubo che intrappola l’aria. Un’ispezione di vespai e aree chiuse per umidità o muffa è anche un’indicazione di una perdita di tubo. Gli scarichi che si muovono lentamente dovrebbero essere sempre puliti con un detergente per scarichi o un “serpente” idraulico, poiché indica un blocco nella tubazione.

Riparare o sostituire?

Lo spostamento di materiale in tubi ostruiti, la sostituzione di dispositivi e connettori di tubi difettosi e persino la sostituzione di tubi scoperti difettosi sono tutti progetti che non richiedono un idraulico . Tenere presente che quando il problema non è una tubazione esposta, ma nascosta nel sottosuolo o dietro un muro, prepararsi alla demolizione e alle riparazioni del pavimento / muro.

Una buona regola pratica è sostituire l’impianto idraulico quando si rinnova la cucina, il bagno o la cantina. È possibile mantenere basso il costo sostituendo solo le tubazioni esposte se non sono presenti altri segni di perdite d’acqua. Tuttavia, se i muri verranno rimossi, ispezionare i tubi e i giunti nascosti per determinare se devono essere riparati o sostituiti. Nel caso in cui il tuo progetto porti a una situazione più complicata, tieni a portata di mano le informazioni di contatto di un buon idraulico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

5 errori idraulici comuni che i proprietari di case fanno

Come saldare tubi in rame