in

How To: Plane a Door

Parla di una strategia di uscita! Ecco un caso aperto e chiuso per risolvere da soli un problema comune.

È facile dare le porte per scontate. Fino a quando non iniziano ad attaccarsi o legarsi, cioè, o installare un nuovo pavimento e improvvisamente hai un problema di spazio. Lo spazio ideale tra una porta e il suo telaio è di circa 1/8 di pollice su tutti i lati, quindi una volta stabilito che la porta non è eccessivamente aderente a causa dei cardini allentati (che possono essere serrati per una facile correzione), puoi è necessario radere o piallare il legno in eccesso dal lato rialzato per farlo funzionare di nuovo senza intoppi. Il tuo strumento preferito? Una semplice pialla a mano vecchia. La sua lama affilata e angolata rade sottili strisce di legno mentre la spingi sulla superficie e mentre per la piallatura possono essere utilizzate pialle elettriche o levigatrici a nastro, il dispositivo più semplice ti offre il massimo controllo.

Passo 1

Apri e chiudi la porta alcune volte (se non è bloccata in basso) per vedere dove sfrega lo stipite. Porre un sottile pezzo di cartone o carta tra lo stipite e la porta per identificare un punto di inizio e di fine per l’area rialzata; segna questi punti con una matita sul lato, non sul bordo, della porta. Se ti aiuta a vedere meglio la zona di planata, usa un righello e una matita per tracciare una linea tra i punti. Potrebbe trattarsi di una lunghezza ridotta o l’intero bordo potrebbe richiedere una rasatura. In quest’ultimo caso, usa un compasso da falegname: imposta la punta della matita e il punto della bussola a circa 1/8 di pollice di distanza e fai scorrere il punto lungo lo stipite per tracciare una linea retta lungo il bordo verticale della porta. Fallo su entrambi i lati della porta in modo che il taglio a tutta lunghezza sia simmetrico. Se stai tagliando dal basso per sistemare il pavimento, misura 1/8 di pollice dalla superficie del pavimento.

Passo 2

Se la porta è solo leggermente fuori squadra e deve essere rimossa solo una piccola sezione rialzata, dovresti essere in grado di evitare di rimuoverla dal telaio. Immobilizzalo con un fermaporta e pialla in posizione (vedi Passaggio 3). Ma per il massimo controllo e per piallare porzioni più lunghe, togliere la porta dai cardini con un cacciavite o un trapano.

Ruota la porta in modo che il bordo da regolare sia rivolto verso di te. Tienilo in posizione tra le gambe e pialla i punti alti dall’alto. Per un rivestimento a tutta lunghezza, rimuovere i cardini dal retro e prendere il legno dal retro o dal bordo incernierato della porta: questo ti consentirà di evitare di staccare la ferramenta. Se è necessario rimuovere fino a un pollice nella parte superiore o inferiore della porta, appoggiarla su due cavalletti: per questo lavoro, saltare la pialla a mano e iniziare con una sega circolare, quindi finire con una levigatrice.

Passaggio 3

Sui bordi verticali, radersi seguendo le venature del legno; in orizzontale, lavorare verso il centro da ogni bordo esterno. Applica una pressione costante ma leggera sulla pialla in modo da non scavare il legno o raderti più del necessario. A differenza di un brutto taglio di capelli, il legno tagliato non ricrescerà!

Suggerimento: se ritieni di dover rimuovere più di 1/8 di pollice, considera l’utilizzo di una pialla elettrica o di una levigatrice a nastro, ma ricorda che ciò che guadagni in velocità sacrifichi il controllo. Procedere con attenzione con gli utensili elettrici per evitare di creare avvallamenti o sgorbie visibili.

Passaggio 4

Dopo aver piallato la quantità prevista, riagganciare la porta e farla oscillare. Se è ancora attaccata, rimuovila e radila ancora un po ‘. Una volta che si apre e si chiude perfettamente, rimuoverlo per carteggiare, adescare e dipingere le superfici piallate. Reinstallare qualsiasi hardware che potresti aver rimosso prima di cambiare la porta per sempre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Dove abita Orietta Berti

Procedura: rimuovere la vernice da finiture e modanature