in ,

Mercato immobiliare turistico mare – estate 2010, speciale Puglia

In le di mare sono diminuite del 3,8% nel secondo semestre del 2009

Stabili quelle che affacciano sul Gargano mentre sono in diminuzione le località del Salento. Da segnalare un particolare interesse per costruzioni tipiche del Salento, dette Pajare, che si concentrano nel tratto che va da Castro a S.Maria di Leuca.

Tra gli acquirenti in questa zona si registrano anche stranieri, inglesi tedeschi e americani interessati soprattutto al mercato delle soluzioni indipendenti.

Stabili i prezzi a Vieste nella seconda parte dell’anno 2009. Il della casa vacanza inizia a dare segnali di ripresa, dopo un periodo di stasi. Ad acquistare sono sia acquirenti che arrivano da Foggia e provincia che dal Nord Italia.

Questi ultimi, spesso professionisti o imprenditori, cercano soprattutto tipologie di prestigio, preferendo soluzioni indipendenti o appartamenti con ingresso indipendente, situati nel centro storico, necessariamente con veranda o terrazzo aventi affaccio sul mare.

In Centro storico per una soluzione ristrutturata ed in prima fila sul mare si spendono fino a 3000 euro al mq. Quotazioni che scendono considerevolmente man mano che ci si sposta verso l’interno. Le altre richieste si orientano verso bilocali e trilocali in cui investire da 130 a 180 mila euro, possibilmente nei pressi del mare.

Tra le zone maggiormente dinamiche negli ultimi tempi c’è il litorale Nord grazie anche ai numerosi lavori di riqualificazione a cui è stato sottoposto. Si trovano soprattutto appartamenti di recente costruzione valutati fino a 2300-2500 euro al mq.

Restano sempre apprezzate le soluzioni abitative situate verso il litorale sud detto “del Pizzomunno” con abitazioni costruite negli ultimi venti anni e valutate intorno a 2000-2200 euro al mq ( ristrutturate).

Ville indipendenti di prestigio, con vista mare, sono presenti sulle zone collinari. I valori si attestano intorno a 3000 euro al mq. Per un bilocale di quattro posti letto si spendono mediamente 1200 a giugno; 2000 a luglio; 2700 a agosto; 1200 a settembre.

Non sembra conoscere crisi il mercato delle seconde case nel Salento, in particolare sul tratto di costa cha va da Castro a S. Maria di Leuca e che suscita interesse tra imprenditori e professionisti del Nord Italia, interessati soprattutto all’acquisto di soluzioni indipendenti e, ultimamente di ”pajare” costruzioni tipiche in pietra.

Si tratta di antiche abitazioni rurali, quasi sempre da ristrutturare interamente e che hanno metrature di 25-30 mq. Se ne possono trovare anche affiancate e, in questo caso, si possono ricavare metrature anche più grandi. Sono ricercate soprattutto da appassionati del genere. I prezzi per una tipologia standard sono di 50 mila euro (da ristrutturare).

Tra gli acquirenti si registrano anche stranieri, inglesi tedeschi e americani interessati soprattutto al mercato delle soluzioni indipendenti e che mettono in conto una disponibilità di spesa media intorno a 500 mila euro. Chi cerca la soluzione indipendente la desidera isolata, immersa nel verde e con vista mare.

Se ne trovano molte a picco sul mare, lungo la costa che collega Castro e S. Maria di Leuca a prezzi che partono da un minimo di 500 mila euro. Anche a Tricase porto si registra un buon mercato, animato soprattutto dalle compravendite delle classiche soluzioni indipendenti con ingresso su strada valutate mediamente 2000 euro al mq.

Non si registrano interventi importanti di nuova costruzione anche perché la zona è sottoposta a vincoli paesaggistici.
Sempre nel Salento a Gallipoli, nella seconda parte del 2009, è in aumento la domanda di seconda casa anche se i prezzi degli immobili sono in leggera diminuzione.

Ad acquistare sono prevalentemente residenti nel Nord Italia che decidono di fare un investimento mettendo poi a reddito l’immobile. Minore il numero di coloro che acquistano per uso diretto. In quest’ultimo caso si prediligono soprattutto le abitazioni di qualità, con vista mare, possibilmente indipendente e con caratteristiche tipiche del posto (ad esempio la volta a stella per gli immobili della ”città vecchia”).

Coloro che acquistano per investimento invece mirano al miglior rapporto prezzo/qualità ed acquistano bilocali o trilocali. Chi acquista per uso investimento affitta spesso l’immobile a società che provvedono poi ad affittarlo nei mesi estivi.

Tra le località maggiormente richieste da chi cerca questo tipo di immobile ci sono lido S. Giovanni, il Centro storico e Rivabella. Lido S. Giovanni e Rivabella sono più vicine al mare e offrono soprattutto appartamenti, bilocali e trilocali, in condominio. Per un buon usato si possono spendere cifre intorno a 1400-1500 euro al mq con punte di 1700 euro al mq per immobili con vista mare. Se l’immobile poi è di piccola metratura si possono raggiungere quotazioni di 1900 euro al mq.

Le abitazioni del Centro storico di Gallipoli attirano soprattutto amatori che cercano tipologie signorili, con caratteristiche tipiche del posto. L’indipendenza è uno degli elementi maggiormente richiesti. Una soluzione signorile ristrutturata si aggira intorno a 2000-2300 euro al mq.

Il mercato delle locazioni estive registra sempre numerose richieste ed è sempre molto dinamico. A titolo di esempio per un bilocale di quattro posti letto si chiedono valori di 1000 euro al mese a giugno, euro 1800 al mese a luglio, 3000 euro al mese ad agosto e 1000 euro al mese a settembre.

Fonte by Ufficio Studi Tecnocasa

Foto by mondocasablog.it

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

News: AutoCAD LT 2011 per incrementare la produttività

Forni a energia solare per tutti