in

Nuova Guinea: case sugli alberi

I Korowai vivono in una regione remota della Nuova Guinea. Qui il clima è piuttosto ostile, ma essi sono riusciti non solo ad adattarsi all’ambiente, ma anche a trasformare la foresta tropicale in una vera e propria ricchezza, in un territorio da custodire con tutte le loro forze.

I Korowai sono pronti ad uccidere qualsiasi straniero che non sia stato da loro invitato nella loro terra. Fino a circa vent’anni fa nessuno li conosceva, soprattutto per il fatto che essi costruiscono le loro case sugli alberi. Il motivo di questa scelta è giustificato dagli stessi Korowai con la possibilità di vedere più facilmente gli uccelli e le montagna lontane, ma in realtà si tratta di impedire agli stregoni malefici di entrare nelle loro case.
Costruire queste case così alte richiede una certa abilità. Viene scelto un banano piuttosto solido che deve costituire la base dell’abitazione, attorno ad esso viene costruita un’impalcatura momentanea per realizzare il pavimento della casa, l’impalcatura poi viene smontata e si può entrare solo attraverso una pertica intagliata come una scala.
Di solito gli uomini e le donne hanno degli spazi separati anche all’interno della stessa abitazione, a volte anche la scala e l’ingresso sono separati, così come il focolare della capanna. Il focolare è costituito da uno strato di rami intrecciati e ricoperti di foglie e d’argilla. Sotto il focolare c’è un buco e lo strato di rami, essendo appeso ad una corda, può essere tagliato se si verifica un pericolo di incendio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

La casa in legno, un ritorno alla natura ma con innovazione

Campionato solare 2010, premiati i comuni più virtuosi